PFIZER & MODERNA / ORA LE COLOSSALI TRUFFE VENGONO A GALLA. E I COMPLICI PAGHERANNO MAI IL CONTO?

Condividi questo articolo

Finalmente ora si alza il sipario sulle colossali truffe e le gigantesche bugie costruite dai colossi  farmaceutici  a stelle e strisce, ‘Pfizer’ e ‘Moderna’, le  prime  aziende a tagliare il traguardo mondiale per aver brevettato e prodotto il vaccino anti-covid, le prime ad aver ottenuto l’ok definitivo (e non solo in fase di ‘emergenza’) dalla sempre rigida ‘Food and Drug Administration’ (FDA), la super Autorità di controllo, negli Usa, su alimenti, tabacco e, soprattutto, farmaci.

Una delle più note tivvù americane, infatti, ha diramato il fresco comunicato di Pfizer e Moderna, in cui le regine dei vaccini fanno sapere al mondo che “presto cominceranno gli studi sulle reazioni avverse a lungo termine legate alla somministrazione dei loro vaccini anti-covid”.

Ecco poi alcuni dettagli operativi, soprattutto per quanto concerne la stella numero uno, Pfizer. “I test pianificati si svolgeranno negli Stati Uniti e in Canada. Pfizer ha poi avviato, con la ‘Pediatric Health Network’, i preparativi preliminari per condurre test clinici tesi a verificare l’incidenza dei possibili rischi legati al suo vaccino: le infiammazioni cardiache sembrano verificarsi infatti con maggior frequenza nei soggetti più giovani”.

 

A questo punto verrebbe da ridere, se non ci fosse da piangere. Piangere lacrime amare per tutti coloro che in questi mesi   hanno fatto da cavie e moltissimi, a decine di migliaia in tutto il mondo, ci hanno rimesso la pelle.

Pfizer e Moderna, infatti, hanno sempre, dovunque e comunque sbandierato al mondo la grandissima EFFICACIA (pari al 90-92 per cento circa, una percentuale altissima) dei loro vaccini, assicurandone in pari tempo la TOTALE SICUREZZA, e quindi la pratica assenza di effetti avversi, e comunque perfettamente in linea con quella di tutti i farmaci in commercio, dove nei famosi ‘bugiardini’ vengono ritualmente indicati gli effetti collaterali (che spesso fanno rizzare i capelli in testa a tutti i cittadini-pazienti).

Ebbene, oggi Pfizer e Moderna finalmente ammettono che non esiste alcuna ‘Sicurezza’ nei loro vaccini, perché SOLO ORA (anzi, fra alcune settimane) cominceranno i test, i ‘trials’, le sperimentazioni vere e proprie.

Sorge subito spontanea la domanda: come ha fatto la FDA a concedere l’autorizzazione per l’uso e la commercializzazione di quei vaccini? In base a quale arcano criterio?

Sorge spontaneo, e più che concreto, il sospetto che sulla FDA siano state esercitate pressioni fortissime, e di altissimo livello, affinchè desse disco verde ai vaccini di Pfizer e Moderna: oltretutto bypassando i tempi previsti per i ‘trials’, il cui termine era stato fissato per il 31 dicembre 2023, quindi addirittura tra più di un anno!

Pressioni esercitate – ha denunciato più volte la ‘Voce’ – dai vertici della Casa Bianca e delle stesse star di Big Pharma. E non dimentichiamo un dettaglio di grosso rilievo: le aziende farmaceutiche erogano i finanziamenti più cospicui in occasione delle presidenziali Usa, versando palate milionarie sia ai repubblicani che (ora di più) ai democratici. Chiaro?

 

 

Tutti sapevano, delle truffe di Pfizer e Moderna, ma nessuno ha mai mosso un dito. Eppure, per fare solo un esempio che più autorevole non si può, il ‘British Medical Journal’ (BMJ) ha pubblicato tre inchieste al calor bianco sulle ‘acrobazie’, soprattutto di Pfizer.

Una prima, appunto, sull’efficacia, ritenuta subito, dal suo coeditore e direttore scientifico Peter Doshi, non superiore al 20 per cento.

Una seconda inchiesta ha riguardato i tempi-record con cui – bypassando leggi e regoli d’ogni tipo – FDA ha approvato i due vaccini, addirittura in pieno ferragosto 2020. Da notare che al vertice della FDA, come Commissario, sedeva un vip dei camici bianchi americani, quello Scott Gottlieb che, finita la sua avventura apicale alla FDA, sapete dove s’è accasato con un lautissimo stipendio? Proprio ai vertici di Pfizer!

Ai confini della realtà.

Un terzo reportage del prestigioso BMJ – ovviamente letto in tutti gli ambienti politici e scientifici che contano – ha documentato per filo e per segno le ‘truffe cliniche e scientifiche’ organizzate da Pfizer: quei ‘trials’ svolti (sic) in vari stati americani, erano una vera e propria messinscena, come ha denunciato la responsabile di un centro Pfizer, che ha subito denunciato la tresca alla FDA: la quale, invece di indagare e scoprire il marcio, ha passato la denuncia bollente a Pfizer che ha licenziato in tronco la troppo zelante ricercatrice e responsabile di un centro per i ‘trials’.

Ursula von del Leyen con Bourla

Robe dell’altro mondo, che fanno il paio con le connection griffate Anthony Fauci, come ha documentato in un autentico j’accuse, esattamente un anno fa, Robert Kennedy junior (figlio di Robert e nipote di John Fitzgerald nel suo ‘The Real Anthony Fauci’, uscito il 15 dicembre 2021. E con quanto sta succedendo al Parlamento Europeo, a base di scandalosi traffici messi su dalla Commissaria UE Ursula von der Leyen in combutta con il Ceo di Pfizer, il veterinario greco e “amicoAlbert Bourla.

Tresche, truffe & connection che la Voce ha illustrato nella cover story di ieri (la trovate anche nel link in basso). Mentre per saperne di più sui vari personaggi da galera che hanno popolato e continuano a popolare le scene pandemiche (e soprattutto i business vaccinali), basta andare alla casella ‘cerca’, nella barra in alto a destra, e digitare il nome della persona o della società. Ne scoprirete delle belle.

 

P.S. Ma dove sono stati, in questi due anni e mezzo, i media di casa nostra(tranne ‘la Verità’ e alcuni meritori siti di contro-informazione), i politicanti e i soloni in camice bianco? Non provano vergogna, adesso, per le bufale, le fake news scritte e raccontate per mesi e mesi? Non si sentono complici per la morte di tante persone che si sono vaccinate in buona fede, credendo a scienziati taroccati e giornalisti comprati e venduti tanto al pezzo?

 

 

 

 

Link

VACCINI / SCOPPIANO SCANDALI IN MEZZO MONDO, DAGLI USA ALLE UE. A NOSTRA INSAPUTA 

14 Novembre 2022  di Andrea Cinquegrani

Condividi questo articolo

Lascia un commento