SOROS / IL RITRATTO DEL MANGIAPAESI PER CHIARELETTERE

Condividi questo articolo

George Soros, il super Magnate Mangia Paese, sugli scudi. Stavolta in un fresco di stampa firmato da Luca Ciarrocca per Chiarelettere, “L’affaire Soros. Il nemico numero uno dei sovranisti e della destra antisemita, protagonista della finanza globale”.

Luca Ciarrocca. In apertura George Soros e nell’altra foto il libro

Un libro certo da leggere, visto che il protagonista fa spesso e volentieri capolino in tante vicende a livello “globale”: dall’assalto alle economie più deboli all’attivazione e promozione di tante Ong sparse in mezzo mondo, fino alle prodezze della sua corazzata tanto umanitaria, Open Society Foundation, nel cui Internationl boardda anni fa capolino la presenza di Emma Bonino, grande amica del magnate e proprio vent’anni fa Commissario Ue.

Ecco cosa si legge nelle righe di presentazione del volume: “Speculatore senza scrupoli e filantropo ebreo, già finanziatore delle campagne elettorali di Obama e dei Clinton, e in Italia di Emma Bonino e di + Europa, odiato da Orban e dai sovranisti: chi è veramente Soros, uno degli uomini più potenti del mondo, che sbancò in un sol giorno la Banca d’Inghilterra e mise in ginocchio la lira e il rublo, ‘personaggio del 2018’ secondo il Financial Times? ‘Mi hanno incolpato di tutto, incluso di essere l’Anticristo’ ha confessato il magnate ungherese che da ragazzo sognava di diventare Keynes o Einstein”.

Ed invece si è trasformato nel Vampiro più assetato a livello globale.

Un capitolo del libro di Ciarrocca è dedicato proprio ai rapporti tra Soros e il mondo politico italiano. Storicamente in orbita “radicaleggiante”. Ma capace anche di far implodere quella galassia e rappresentare il detonatore per una storica frattura tra il fondatore Marco Pannella ed Emma Bonino, oggi la stella polare di riferimento in Italia. Con un occhiolino di volta in volta strizzato anche a Pd e 5 Stelle. Nel capitolo sono dettagliati anche tutti i fondi elargiti dalle generose casse di Soros al mondo politico di casa nostra.

Condividi questo articolo

Lascia un commento