PRIME A ROMA / LA RADIOSA RAGGI PER IL RIGOLETTO

Condividi questo articolo

Roma è sommersa dalla monnezza? Metà delle strade sono ormai ridotte a tradotte di campagna? I trasporti sono da quinto mondo? Il bubbone ‘stadio’ è sempre lì? I rom bivaccano in aree sempre più marginali? Il degrado urbano è sotto gli occhi di tutti? I cittadini sono sempre più incazzati? Ma chissenefrega.

Lady Raggi ha ben altro a cui pensare. Soprattutto alle soiree mondane. Come ad esempio in occasione della prima del Rigoletto, che il 2 dicembre ha aperto la stagione al Teatro dell’Opera di Roma.

Lei, radiosa come mai, ha sbaragliato il campo, lasciando a bocca aperta tutte le ladies dell’Urbe. Così descrive la mise della prima cittadina un flash del Corsera: “Gonna nera su corpino bianco con inserti di organza sulle spalle, cappa di velluto e guanti lunghi di raso: è il look dello stilista Camillo Bona scelto da Virginia Raggi”.

Ma non c’era una volta il Vaffaday inventato da Beppe Grillo?

Condividi questo articolo

Lascia un commento