PER ABBONAMENTI SOSTENITORE E PER DONAZIONI ALLA VOCE IBAN IT88X0503803400000010024263

News di domenica 14 maggio


14 maggio 2017 autore: Luciano Scateni



sarri de laurentiis

Mister De Laurentiis, padre padrone del Napoli, re del cinepanettone, non ha rapporti cordiali con Sarri, artefice di quanto fa dire agli esperti “Il Napoli è la più affascinante realtà del calcio europeo” e lo ricatta: “Ti do un aumento se vinci due scudetti”. Fossi in Sarri direi “ciao”, diretto a lidi calcisticamente più salubri.

Renzi volpe della politica? E’ comprovato e lo conferma la mossa scacchistica della mobilitazione di iscritti al Pd e volontari, per dare una ripulita alle strade di Roma. La Raggi ha provato a rispondere con gli straordinari degli operatori ecologici,  ma lo scacco al re, anzi alla regina, è cosa fatta. Renzi-Raggi 1 a 0.

Nel mondo i vip dell’informatica sono migliaia, forse milioni. I geni del settore, ingaggiati per tutelare i sistemi della computerologia, subiscono sconfitte dai ladri di dati sensibili. L’ultima rapina ha fatto vittime in cento Paesi. L’ha stoppata un autodidatta inglese di 22 anni ed è gara aperta per ingaggiarlo.

Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi

L’ex Cavaliere ci ha provato, ma Strasburgo ha risposto picche (conferma dell’ineleggibilità) al richiamo delle sirene che abitano i suoi sontuosi uffici legali, ma l’Italia delle anomalie concede Berlusconi,  condannato e pluri incriminato di abitare da leader la casa della politica. L’etica? Un principio abrogato.

Nell’identikit dei tiranni la violenza a tutto campo si tinge di nero con la prassi del far fuori le voci libere del dissenso. Trump ha licenziato in tronco Comey, capo della Cia che indagava sull’ingerenza della Russia a proprio vantaggio e contro Hillary Clinton, L’impeachment? Sembra sia ancora improponibile.

Non si pente la governatrice Serracchiani e persiste nella maternità della frase xenofoba che bolla come più grave lo stupro subito da un profugo. La dem  renziana dimentica o finge di ignorare che dei femminicidi quotidiani, di bullismo e violenze contro le donne sono ignobili responsabili i maschi italiani.

Nemici Renzi ne ha. Sono di casa gli esuli Civati e Fassina, frustrati, D’Alema (ruolo di primo piano in Europa, negato), Bersani defenestrato da segretario Pd. Ora si scopre, così  lascia intendere Renzi, che De Bortoli, ex direttore del Corriere spari sul pd (sulla Boschi) per non aver ottenuto la presidenza della Rai.




Lascia una risposta

*