CA’ FOSCARI, 27 APRILE / TUTTI I NO ALLA  SPERIMENTAZIONE ANIMALE 

Condividi questo articolo

Stop alla vivisezione, basta con la sperimentazione sugli animali. E’ un monito corale quello che arriva da una serie di ricercatori italiani, autori di studi, saggi e ricerche sul tema, ora raccolti in un volume dal significativo titolo, “Per gli animali è sempre Treblinka”, ispirato al premio Nobel per la letteratura Isaac Singer, che nei suoi capolavori ha costantemente denunciato sia l’Olocausto dei cosiddetti “umani” che dei cosiddetti “animali”.

Il volume, edito da Mimesis, è stato promosso dal dipartimento di Diritto Internazionale e diritto dell’Unione europea dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, diretto da Lauso Zagato. La presentazione avverrà il 27 aprile, proprio nella prestigiosa sede dell’ateneo lagunare. Seguirà una seconda presentazione, prevista per il 19 maggio all’Istituto Orientale di Napoli.

Un tema particolarmente caldo, quello della sperimentazione animale, affrontato “frontalmente” dalla senatrice a vita Elena Cattaneo, autrice di diversi interventi sulla stampa nazionale a suo favore, perchè – a suo dire – altrimenti “la medicina muore”, anzi addirittura si torna “a una medicina tribale”. Sta di fatto che il Parlamento europeo ha varato una normativa del tutto carente, spesso contraddittoria, dove si fa riferimento all’utilità scientifica di quella sperimentazione. Secondo molti scienziati e ricercatori, invece, quella sperimentazione è del tutto inutile, perchè non esiste una “trasferibilità” dei risultati ottenuti in campo umano; e viene giustificata solo per i mega interessi delle case farmaceutiche, per le quali è essenziale il “bollino blu” della (inutile) sperimentazione sugli animali per poter immettere sul mercato e vendere i loro prodotti. Senza contare il fattore numero uno: le “cavie” provano dolore, soffrono, vengono torturate nel modo più bieco senza – va ribadito – alcuna utilità scientifica se non la soddisfazione economica degli interessi di Big Pharma.

Il volume – e quindi il convegno – sono indirizzati proprio a rendere noti gli aspetti scientifici, etici, giuridici, morali, sociologici della questione, in assenza di una normativa idonea sia a livello nazionale che europeo. Per fortuna il livello di “sensibilità” dei cittadini sta crescendo: e diventa sempre più difficile, per falsi scienziati o scienziati al servizio di Big Pharma, spacciare per “vere”  ipotesi taroccate.

La Voce pubblicherà nei prossimi giorni alcuni stralci dai principali interventi tratti dal volume, come del resto sta pubblicando brani dal libro di Charles Patterson (edito per la prima volta nel 2003, e ora tornato in libreria), “L’eterna Treblinka”. Un Olocausto, quello dei cosiddetti “animali”, che continua ai giorni nostri, autentica vergogna per un mondo che si (auto) proclama civile.

Di seguito, il programma dei lavori dell’iniziativa di Ca’ Foscari del prossimo 27 aprile.

Schermata 2016-04-22 alle 20.19.29

 

 

 

leggi anche:

UN’ETERNA TREBLINKA – 2 / MATTATOI USA, LE ATROCITA’ SECONDO JEREMY RIFKIN

20 aprile 2016

DAI LAGER AI MATTATOI, E’ SEMPRE STRAGE DI INNOCENTI / UN’ETERNA TREBLINKA – 1

17 aprile 2016

Per gli animali è sempre Treblinka – Tutti i NO alla vivisezione in un volume di Ca’ Foscari

10 aprile 2016

Condividi questo articolo

Lascia un commento