PER ABBONAMENTI SOSTENITORE E PER DONAZIONI ALLA VOCE IBAN IT88X0503803400000010024263

SORELLA NATURA / ECCO I NOMI DEI POVERELLI MILIONARI ARRUOLATI DALL’OPUS DEI


3 dicembre 2017 autore: Andrea Cinquegrani



Mont sorella natura

Sorella Natura”, ovvero quando l’Opus Dei scende in campo. Uno dei più potenti e ramificati strumenti operativi dei seguaci di Monsignor Josemaria Escrivà de Balaguer, fondato un quarto di secolo fa, nel 1991, si rifà infatti al verbo francescano. Una Fondazione in forte fase di espansione, capace di reclutare pezzi da novanta della nostra nomenklatura, dalla politica alla finanza, dalla magistratura alle forze dell’ordine, dall’imprenditoria al giornalismo.

E – secondo alcuni rumors – tra i suoi freschi obiettivi politici c’è quello di creare un sorta di barriera frangiflutti anti 5 Stelle, un argine trasversale contro la minaccia grillina per il prossimo voto. Vero? Falso? Staremo a vedere.

Luciana Lamorgese. In alto da sinistra Giovanni Minoli, Ferruccio De Bortoli e Valter Veltroni

Luciana Lamorgese. In alto da sinistra Giovanni Minoli, Ferruccio De Bortoli e Valter Veltroni

Intanto sorge spontaneo un primo interrogativo: come si concilia la presenza dell’ex assessore nella giunta Raggi, l’imprenditore veneto Massimo Colomban, con la parallela presenza nella hit di “Sorella Natura”? E poi un secondo a ruota: come mai è circolato il nome del consigliere di Stato Caro Lucrezio Monticelli come capo di gabinetto al Campidoglio quando si tratta di uno dei Benemeriti della Fondazione?

DAGLI AMICI DEL CREATO ALLE GUARDIE AMBIENTALI

Ma partiamo delle news. Una delle ultime convention si è tenuta alla Bocconi di Milano, 5 giugno scorso, in occasione della Giornata mondiale per l’Ambiente. Nel corso del pomposo incontro sono stati nominati alcuni nuovi ‘Soci Benemeriti e Ambasciatori Amici del Creato’, come il direttore del Corriere della Sera Luciano Fontana, il prefetto di Milano Luciana Lamorgese e il presidente del Consiglio regionale della Basilicata Franco Mollica.

Qualche mese prima incontro a Viterbo, promosso dal segretario generale della Fondazione, Umberto Laurenti, ottima occasione per nominare i primi Ambasciatori degli Amici del Creato. Mentre ad ottobre 2016 si era svolto un mega meeting nella Tenuta Presidenziale di Castel Porziano, organizzata da Daniele Cabras, diretto collaboratore del Capo della Stato Sergio Mattarella. Perfetta chance, stavolta, per tenere a battesimo le “Guardie Ambientali Volontarie Custodi del Creato”, salutate in pompa magna dal Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Tullio Del Sette, nominato sul campo Socio Benemerito. “Fratello Sole e Fratello Vento – colorisce un comunicato diramato dalla Fondazione – hanno accompagnato l’incontro, al termine del quale si è scatenata Sorella Acqua…”. A quando la bufera?

Tullio Del Sette

Tullio Del Sette

I media hanno regolarmente silenziato attività e iniziative di “Sorella Natura”, nonché la sua stessa esistenza: quasi creando, intorno ad essa, una cortina di gran riservatezza, di estrema e rigorosa privacy, che porta alla mente, per fare un solo esempio, gli incontri targati Bilderberg. Sorge spontanea un’altra domanda: come mai, visto che tra i Soci Benemeriti si ritrova il fior fiore del giornalismo di casa nostra?

Uno dei rari pezzi è stato scritto la bellezza di 12 anni fa – era l’aprile 2005 – dalla allora Voce della Campania, due anni dopo diventata Voce delle Voci. Così esordiva l’articolo, che potete leggere cliccando sul link in basso: “Con sedi ad Assisi e a Roma, in via Sistina, oltre a delegazioni sparse in tutto il mondo, la Fondazione Sorella Natura è presieduta da Roberto Leoni, suo fondatore nel 1991, divenuto in questa legislatura consigliere per le relazioni internazionali presso il ministero dell’Istruzione retto da Letizia Moratti. Nell’organigramma troviamo inoltre l’amministratore delegato Alfio Caporali, dirigente di Citifinancial, Franco Guzzi, vertice di Cohn & Wolfe, l’alto dirigente della berlusconiana Mondadori Fiorella Pagani, e Luciano Zocchi, segretario generale di Confimmobiliare”.

L’inchiesta era dedicata alla varie ramificazioni dell’Opus Dei. Per il settore creditizio all’epoca brillava la stella polare di Antonio Fazio, “recentemente – scrivevamo 12 anni fa – nominato da Silvio Berlusconi presidente ‘a vita’ della Banca d’Italia”. E aggiungevamo: “ritroviamo Fazio tra i leader di un’altra ‘creatura’ tutta business & chiesa: si tratta della fondazione ‘Sorella Natura‘, che si ispira alle prescrizioni evangeliche del poverello di Assisi per fondare una Banca etica, acquistare e ristrutturare immobili come la Chiesa di Santa Croce ad Assisi, stringere intese con partner come la Popolare di Lodi ma anche colossi del calibro di Unicredit, San Paolo Imi, Monte dei Paschi di Siena e Banca Sella, per citarne solo alcuni”.

Da tener presente che non era ancora scoppiato lo scandalo dei Furbetti del quartierino, con annesse tentate scalate bancarie ed editoriali (il Corriere della Sera).

E da tener presente un altro particolare: in quell’inchiesta non si faceva solo riferimento ai grossi calibri bancari anche di oggi (Unicredit, Mps, San Paolo), ma anche alla allora quasi sconosciuta Popolare di Lodi, il cui numero uno, Gianpiero Fiorani, sarà poi uno dei protagonisti di quelle scorribande, e grande amico di Antonio Fazio. Il nome di Fiorani era ben presente nell’elenco dei Soci Benemeriti in quel 2005. Come mai oggi è sparito? Perchè è stato depennato? Forse è finito in sonno, come accade per le logge massoniche?

SONNI & MISTERI 

Ma non è il solo nome ora oscurato. Allora, ad esempio, campeggiava anche quello del Comandante Generale della Guardia di Finanza, Roberto Speciale, passato alla storia per le famose spigole d’oro trasportate in elicottero per gustarle fresche a tavola. Come mai adesso quel nome si è volatilizzato?

Forse perchè – come nel caso di Fiorani – è meglio mettere tra parentisi, o in naftalina, nomi diventati nel tempo un po’ ingombranti e forse leggermente incompatibili con il verbo di San Francesco?

Diana Bracco

Diana Bracco

Manca un altro nome all’appello nel nuovo elenco: quello di Umberto Vattani, ex segretario generale al Ministero degli Esteri.

Prima di pubblicare l’intero elenco dei 69 soci benemeriti, va fatta qualche segnalazione. Fra i politici ‘amici’, lo stesso non troppo ricco sito di Sorella Natura fa anche i nomi dell’ex forzista Sandro Bondi, del senatore Guido Viceconte e dell’onorevole Federico Fantilli. Come mai non figurano tra i Soci Benemeriti? Da segnalare che il vicepresidente della Fondazione è la senatrice Maria Pia Garavaglia, ministro della salute nel post Tangentopoli (prese il posto di Sua Sanità Franco De Lorenzo).

A proposito di farmaci e regine al seguito, tra i super aficionados fa capolino anche Diana Bracco. Ma non risulta più Socio Benemerito. Come mai? Forse per via di qualche problemino giudiziario per evasione fiscale, con tanti generali delle fiamme gialle a zonzo in Sorella Natura?

Ecco di seguito – dalla A alla Z – l’elenco dei magnifici 69. Senza alcun commento, che lasciamo ai lettori. A seguire il nome c’è solo la carica o le cariche ufficialmente ricoperte, per quanto ci è stato possibile ricostruire.  

ABRAMI Antonino – ex magistrato di Cassazione – esperto internazionale di scienze ambientali

ALBERTINI Gabriele – ingegnere – ex sindaco di Milano

AMICO Paolo – architetto

BALDASSARRE Antonio – ex presidente Corte Costituzionale – ex presidente RAI

BENEDETTO Francesco – generale, dal 2017 Comandante dei Carabinieri Umbria

BASSETTI Gualtiero – presidente della CEI – arcivescovo di Perugia

BOCCI Giampiero – politico – PD – sottosegretario agli Interni nel governo Gentiloni

BUNADER Julio Cesar – Vicario generale Ordine Frati Minori – vice Gran Cancelliere Pontificia Università Antonianum

CABRAS Daniele – Consigliere Presidenza Repubblica – ex sottosegretaro Bilancio e Capo gabinetto Economia

CALOIA Angelo – Ex presidente  IOR – docente Economia Politica all’Università Sacro Cuore di Milano

CASA Enrichetta – Suore Elisabettine

CESARINI Francesco – ex vicepresidente Mediobanca – ex vice presidente Ambrosiano

COLI Vincenzo – Ordine francescano Frati minori

COLOMBAN Massimo – fondatore della multinazionale edilizia Permasteelisa e di Quaternario Investimenti spa, ex assessore della giunta Raggi

DE LAZZARI Francesco – Padre Guardiano della Chiesa Nuova ad Assisi

D’UBALDO Lucio – ex assessore Comune di Roma – ex presidente Lazio Sanità – Ex segretario generale Anci

DAL COVOLO Enrico – vescovo, teologo

DE BORTOLI Ferruccio – giornalista e scrittore – ex direttore Corriere della Sera e Sole 24 Ore

DEL SETTE Tullio – generale – Comandante Generale dei Carabinieri

DEODATO Carlo – giudice – Consigliere di Stato

FAINA Gianfranco – presidente CONAI

FAZIO ANTONIO – ex Governatore Banca d’Italia

FAZZUOLI Federico – giornalista RAI

FONTANA Luciano – giornalista – direttore Corriere della Sera

FORTUNATO Enzo – padre dei Frati minori

GALLI DELLA LOGGIA Ernesto – politologo, opinionista e scrittore

GENTILI Guido – Giornalista – già direttore nel 2005 e oggi di nuovo direttore del Sole 24 Ore

GHEDDO Pietro – missionario, scrittore

LAMORGESE Luciana – prefetto di carriera, attualmente prefetto di Milano

LEUZZI Lorenzo – vescovo, medico

LORENZETTI Rita – Pd, due volte presidente Regione Umbria, ex presidente Italfer (Fs)

MAZZOTTA Roberto – ex presidente Cariplo – fino al 2009 presidente Banco Popolare Milano

MELONE MARY – teologa, Suore francescane angeline

MIELI Paolo – giornalista, opinionista, scrittore – ex direttore Corriere della Sera

MINOLI Giovanni – giornalista, opinionista, scrittore, una carriera in Rai, oggi a La 7

MOSCA MOSCHINI Rolando – generale – ex comandante generale Guardia di Finanza – ex Capo di Stato Maggiore Difesa

MONSWENGI PASINYA Laurent – Cardinale e arcivescovo – Congo

PAMPARANA Andrea – giornalista Mediaset

PAROLIN Pietro – Segretario di Stato con il pontificato di Bergoglio

PICCO Giandomenico – Diplomatico – già in servizio all’Onu – International Advisor presso l’Oxford Research Group

PRODI Romano – economista – Per due volte Presidente del Consiglio

MAURO Mario – Prima con Forza Italia, poi con Scelta Civica – Ministro della Difesa nel governo Letta

MENESTO’ Enrico – Presidente Cisam, Centro Italiano Studi Alto Medioevo

MUTI Riccardo – direttore d’orchestra

MONTICELLI Lucrezio Caro – Consigliere di Stato, ex presidente del Tar Sardegna

OLIVIERI Oliviero – docente di medicina interna all’Università di Verona

POSSA Guido – Forza Italia – sottosegretario all’Istruzione con Letizia Moratti ministro

PROCACCINI Giuseppe – prefetto di carriera – ex capo di gabinetto al Viminale (Angelino Alfano ministro degli Interni)

REALACCI Ermete – onorevole PD – presidente onorario di Legambiente

REPPUCCI Antonio – prefetto di carriera – prefetto di Perugia

RE Giovanni Battista – cardinale, arcivescovo

RODRIGUEZ MARADIAGA Oscar Andres – cardinale, arcivescovo – Honduras

RUINI Camillo – ex Cardinale Vicario del Pontefice

RUPERTO Saverio – giurista, sottosegretario agli Interni nel governo Monti

RUSSO Paolo – Forza Italia, ex presidente della commissione per il ciclo dei rifiuti

SACHS Geffrey – economista – direttore dell’Earth Institute alla Columbia University

SAGRAMOLA Sveva - giornalista RAI

SANCHEZ SORONDO Marcelo – teologo, argentino, Cancelliere della Pontificia Accademia delle Scienze

SCARAFONI Paolo – Rettore della Università Europea di Roma

SCIACCA Giuseppe – vescovo – da settembre 2016 segretario al Supremo Tribunale della Segreteria Apostolica

SEBASTIANI Piero – Ambasciatore italiano presso la Santa Sede dal 2017

SEPE Crescenzio – Arcivescovo di Napoli, ex responsabile Propaganda Fide

SORRENTINO Domenico – Vescovo di Assisi

SELLA Maurizio – presidente Banca Sella – ex presidente ABI (Associazione Bancaria Italiana)

TOGNI Paolo – ex capo di gabinetto al ministero dell’Ambiente (con Altero Matteoli) – vice presidente Sogin

TARANTOLA Anna Maria – ex capo della Vigilanza alla Banca d’Italia – ex presidente cda RAI

UGHI Uto – violinista

VELTRONI Walter – scrittore, regista, dieci anni fa primo segretario del neonato Pd

ZUNINO Franco – ambientalista, fondatore di Wilderness Italia

 

L’articolo del 2005

art sorella natura 2005




Lascia una risposta

*