DRONI UCRAINI SU MOSCA / LA RICOSTRUZIONE DI ‘GREYZONE’

Fiamme sul Cremlino. Un drone vi è piombato su.

Divampano subito le feroci polemiche, tra accuse e controaccuse.

L’escalation del conflitto raggiunge livelli record.

Ma già nei giorni scorsi, per la precisione il 23 aprile, s’è avuta una notizia analoga: un drone piombato su Mosca.

Di seguito vi proponiamo la lettura di una minuziosa e stimolante ricostruzione effettuata dal giornalista investigativo Alessandro Rubinstein, una delle firme di punta del sito di contro-informazione americano ‘The Greyzone’. Da tener presente che il pezzo è stato scritto dopo i fatti del 23 aprile, quando ancora non si era verificato il secondo, clamoroso episodio

Alla fine trovate il link della sua versione originale.

 

 

 

Il banchiere ucraino offre denaro per il terrore dei droni in Russia

DI ALESSANDRO RUBINSTEIN· 

 

Giorni prima di un fallito assassinio di droni contro Putin, il barone bancario ucraino Volodymyr Yatsenko ha offerto una taglia di $ 500.000 a qualsiasi produttore di armi in grado di far atterrare un drone sulla Piazza Rossa durante l’imminente parata del Giorno della Vittoria di Mosca. 

Il 23 aprile, un drone ucraino carico di 30 blocchi esplosivi C4 di fabbricazione canadese si è schiantato vicino al Rudnevo Industrial Park a Mosca. Gli operatori con sede in Ucraina hanno dispiegato l’arsenale da 37 libbre nel tentativo fallito di assassinare il presidente russo Vladimir Putin, che avrebbe dovuto visitare Rudnevo quel giorno.

Il drone alla fine non è riuscito a colpire il suo obiettivo, schiantandosi a circa 12 miglia dalla destinazione prevista. I media russi hanno riferito che le autorità hanno scoperto tre velivoli senza pilota simili nell’area circostante. Quando le bombe fabbricate in Canada sono arrivate a Mosca, il governo di Ottawa aveva fornito a Kiev quasi 6 miliardi di dollari di aiuti per sostenere la lotta dell’Ucraina contro l’esercito russo.

Il volo del drone ucraino UJ-22 ha avuto origine nella regione di Kharkov del paese. Yuriy Romanenko, co-fondatore di un think tank con stretti legami con i servizi di intelligence di Kiev, ha attribuito ai servizi segreti ucraini (SBU) l’orchestrazione dell’attentato. Romanenko ha scritto su Twitter: “La scorsa settimana, i nostri ufficiali dell’intelligence hanno ricevuto informazioni sul viaggio di Putin nel parco industriale di Rudnevo… Di conseguenza, il nostro ha lanciato un drone kamikaze, che ha sorvolato tutte le difese aeree della Federazione Russa ed è caduto non lontano dal zona industriale.”

“Putin, ci stiamo avvicinando”, ha avvertito Romanenko.

Il drone trasportava cariche esplosive m112, utilizzate da diversi stati tra cui Canada, Stati Uniti e Regno Unito. Secondo i media russi, gli esplosivi recuperati dall’attacco fallito erano di origine canadese .

Il fallito attentato alla vita di Putin è avvenuto nel mezzo di un’ondata di incursioni di droni nello spazio aereo russo negli ultimi mesi. Il giorno dopo l’infruttuosa offensiva del 23 aprile, l’outlet russo SHOT ha registrato 10 attacchi di droni nella regione di confine di Belgorod, alcuni dei quali includevano granate a frammentazione LU-213 francesi e droni Switchblade di fabbricazione americana. Il Switchblade è stato utilizzato anche in precedenti attacchi aerei nella regione.

L’aumento degli attacchi di droni all’interno del territorio russo ha fatto seguito al lancio da parte di Kiev nel luglio 2022 di una campagna “Army of Drones”, uno sforzo ufficiale per raccogliere fondi, soprannominato “dro-nations”, per assistere l’Ucraina nell’approvvigionamento di velivoli senza pilota di produzione straniera.

Schermata dal sito Web del Congresso mondiale ucraino che esorta i visitatori a “dronare” per la loro causa

La spinta alla raccolta fondi, che conta come partner formali la fattoria di troll online sostenuta dall’Occidente , NAFO e il Congresso mondiale ucraino , ha arruolato il famoso attore di Star Wars Mark Hamill, come suo principale ambasciatore del marchio.

L’attore di Star Wars Mark Hamill si atteggia a volto ufficiale della raccolta fondi “Army of Drones” dell’Ucraina

“Onorato di essere un ambasciatore dell’Esercito dei droni e di aiutare il presidente Zelenskyy e il popolo ucraino in ogni modo possibile”, ha twittato Hamill nel settembre 2022, allegando una sua foto durante una videochiamata con il presidente ucraino.

La natura segreta degli attacchi di droni ucraini all’interno del territorio russo li rende difficili da contare su base autorevole. Un giornalista della BBC finanziata dallo stato britannico ha sollecitato un funzionario di Kiev a fornire tali dati inutilmente mentre partecipava a “una sessione di addestramento per l’ultimo gruppo di piloti di droni dell’Ucraina in un luogo segreto alla periferia di Kiev”. La BBC ha depositato il suo dispaccio dal cuore dell’”Armata di droni” ucraina il 25 aprile, appena due giorni dopo il presunto tentativo di assassinio aereo diretto dalla SBU contro il presidente russo.

A guidare la campagna “dro-nazione” di Kiev è il ministro ucraino per la trasformazione digitale, Mykhailo Fedorov, che ” non fa alcun tentativo di nascondere la natura mortale di questi droni progettati per colpire obiettivi come soldati o carri armati”, secondo la BBC.

“Ma come il resto del suo governo”, ha continuato la BBC, “si rifiuta di parlare dei recenti attacchi di droni sul territorio russo”.

Gli attori non governativi, tuttavia, non sono così riservati. In effetti, la televisione ucraina ha dato il via a un’iniziativa privata per incoraggiare futuri attacchi di droni sul territorio russo pochi giorni prima dell’attentato aereo del 23 aprile alla vita di Putin.

 

 

Accusato malversatore ucraino offre taglie per il terrore dei droni all’interno della Russia

Il 6 aprile, il magnate ucraino della finanza e dell’industria delle armi, Volodymyr Yatsenko, è apparso sulla rete TSN con sede a Kiev e ha offerto un premio in denaro del valore di circa $ 549.000 USD a qualsiasi produttore nazionale di armi che riesca a far atterrare un drone all’interno della Piazza Rossa di Mosca durante l’imminente Vittoria della Russia Celebrazione del giorno.

La commemorazione annuale del Giorno della Vittoria della Russia segna l’anniversario della resa della Germania nazista nel 1945 all’Armata Rossa sovietica. Ogni 9 maggio, milioni di cittadini russi partecipano a marce in tutto il paese per onorare il trionfo della loro nazione sul fascismo. A Mosca, cittadini e funzionari governativi si riuniscono nella Piazza Rossa per assistere alle esibizioni musicali della banda dell’esercito nazionale russo e a una sgargiante parata delle truppe e dell’equipaggiamento militare del paese. La cerimonia prevede tipicamente anche discorsi del presidente russo e comandante delle forze armate russe.

Mosca ha annunciato la cancellazione delle parate del Giorno della Vittoria nella sua regione di confine questo aprile, a seguito di un’ondata di attività di droni nel territorio durante i primi mesi di quest’anno.

Il 2 maggio, The Guardian ha minimizzato le minacce di violenza terroristica ucraina in Russia, affermando che mentre “un attacco di droni ucraini sulla Piazza Rossa durante la parata militare del Giorno della Vittoria sarebbe umiliante per Putin”, il suo governo non stava annullando le marce del Giorno della Vittoria “fuori di preoccupazione per la sicurezza pubblica”, ma a causa di una “paranoica ossessione” che i cittadini possano dirottare le manifestazioni per fare dichiarazioni sulla guerra in corso.

Il Guardian non ha offerto prove a sostegno della sua rappresentazione di Putin come attore irrazionale. Inoltre, il quotidiano britannico di centro-sinistra ha omesso di menzionare la campagna ucraina “Army of Drones”, o il fatto che Yatsenko, un potente oligarca ucraino, stia offrendo un premio in denaro per un assalto aereo all’evento della Piazza Rossa.

Caratterizzando l’imminente celebrazione della Piazza Rossa come un obiettivo militare “molto legittimo” durante la sua intervista del 6 aprile con TSN, Yatsenko ha rivelato che la sua compagnia di armi, Dovbush, si sta già “preparando” per l’evento. Ha proceduto ad accreditare a Dovbush il funzionamento di un drone scoperto vicino a una ferrovia a Nuova Mosca il 28 marzo. All’epoca, i media ucraini hanno riferito che il drone era inciso con il grido di battaglia dell’era nazista di Kiev, “Gloria all’Ucraina”.

Il magnate ucraino della finanza e delle armi Volodymyr Yatsenko rivendica con orgoglio il merito di aver utilizzato un drone scoperto a Nuova Mosca, in Russia, questo marzo

Descrivendo il volo di marzo come una corsa di prova per il Giorno della Vittoria, Yatsenko ha insistito sul fatto che se Dovbush farà atterrare con successo un drone sulla Piazza Rossa il 9 maggio, “secondo la legge, non pagherò il premio a me stesso”.

Le preoccupazioni che Yatsenko possa non aderire alle normative finanziarie interne all’interno della “nazione più corrotta d’Europa ” non erano ingiustificate. Il magnate delle banche ha stabilito la sua carriera lavorando per Privatbank, un istituto finanziario ucraino fondato all’indomani del crollo dell’Unione Sovietica nel 1991. Il governo ucraino post-Maidan ha nazionalizzato la banca nel 2016, dopo che 5,5 miliardi di dollari sono misteriosamente scomparsi dalle sue casse. Un banchiere d’affari successivamente accusatoYatsenko di aver orchestrato il ritiro, dicendo a Radio Free Europe sostenuta dagli Stati Uniti che era “molto importante nelle questioni relative alla nazionalizzazione di Privatbank, poiché guidava la direzione del prestito aziendale”. La fonte, Serhii Fursa, ha accusato Yatsenko di aver incanalato il denaro ai proprietari di Privatbank, vale a dire l’oligarca ucraino Igor Kolomoisky: il famigerato mecenate sia del presidente Zelensky sia del battaglione neonazista Azov.

“Al mattino, i comuni ucraini hanno portato denaro a Privatbank, e la sera Igor Kolomoisky ha usato gli stessi soldi per bere champagne a Ginevra”, ha detto Fursa. “Yatsenko era responsabile di garantire che i soldi di questi depositanti andassero a Kolomoisky”.

L’Ufficio nazionale anticorruzione ucraino ha successivamente affermato che Yatensko ha ritirato “la maggior parte dei fondi dalla banca alla vigilia della sua nazionalizzazione” nel 2016, che ha poi trasferito a sua moglie e sua figlia. Tra i beni trasferiti alla figlia Hanna c’erano quelli appartenenti a un’azienda agricola che possedeva “23 immobili, 500 terreni e 17 auto”. Nel febbraio 2021, un volo charter che trasportava Yatsenko è stato “invertito e costretto ad atterrare” sull’Ucraina mentre era in rotta verso Vienna. Le autorità ucraine hanno prontamente arrestato Yatsenko con l’accusa di appropriazione indebita e appropriazione indebita derivante dal suo ruolo alla Privatbank. È previsto l’ufficio del procuratore anticorruzione dell’Ucrainaprocedere con il suo caso questo settembre.

Nell’annunciare la sua competizione per un attacco di droni alla prossima parata del Giorno della Vittoria del 9 maggio a Mosca, Yatsenko ha dichiarato che l’aereo vincitore non solo deve atterrare sulla Piazza Rossa, ma deve essere riconoscibile come ucraino.

“Deve avere slogan ucraini come ‘Gloria all’Ucraina’”, ha insistito il magnete bancario, invocando lo slogan nazista di Kiev.

“Creiamo una ‘vacanza’ per loro”, ha concluso Yatsenko, alzando le mani per sottolineare la parola “vacanza” con citazioni aeree.

L’oligarca Volodymyr Yatsenko usa citazioni aeree per sottolineare che i produttori di droni ucraini dovrebbero fare una “vacanza” per i russi durante le prossime celebrazioni del Giorno della Vittoria del 9 maggio

La vittoria sovietica nella seconda guerra mondiale, conosciuta come la Grande Guerra Patriottica in Russia, rimane ancora oggi una fonte di orgoglio nazionale nel paese. Il governo di Kiev sostenuto dall’Occidente, nel frattempo, ha incorporato battaglioni neonazisti nelle sue forze armate e ha venerato i collaboratori nazisti ucraini dell’era della seconda guerra mondiale con gli onori ufficiali dello stato.

Mentre le prospettive della vittoria di Kiev contro Mosca sul campo di battaglia svaniscono, la sua élite sta apertamente promuovendo una strategia di terrorismo aereo all’interno della Federazione Russa. Una celebrazione che segna la sconfitta della Germania nazista è forse il loro obiettivo più naturale.

 

 

LINK ORIGINALE

 

Ukrainian banker offers cash for drone terror in Russia

 

 


Scopri di più da La voce Delle Voci

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Lascia un commento