ARRIVA COVID REWIND, LA TIMELINE DELLA PANDEMIA

COVID REWIND è la nuova serie podcast ideata dal giornalista Corrado Valletta che offre una visione organica sull’inganno collettivo della falsa pandemia.

 

 

Il logo di “Covid Rewind”, di cui vediamo sopra la schermata del primo episodio

Mediante un lungo flashback, COVID REWIND riavvolge la timeline della narrativa-Covid, fino a ricongiungersi col presente, con il proposito di garantire una visione organica e multidisciplinare dell’intero fenomeno, che viene, dunque, affrontato da ogni prospettiva (logica, scientifica, sociologica, legale, giuridica, mediatica, medica, storica), attraverso la voce di esperti, distanti dal paradigma dominante, nell’arco di una successione di puntate, ciascuna della durata massima di 60 minuti circa.

 

 

 

 

LA PREMESSA

Il “fenomeno COVID” è un castello di carte. Ma la proverbiale fragilità dell’intelaia- tura ha, purtroppo, beneficiato di un consolidamento, nonché di una stratifica- zione, a causa del reiterarsi delle menzogne.

Corrado Valletta

Le fondamenta di tale castello di carte vanno individuate proprio nei tamponi PCR. Non è, quindi, accidentale che il primo episodio sia stato dedicato allo strumento primario delle cronache pandemiche e considerato – a torto, appunto – quale rile- vatore indiscutibile della presenza del Sars-Cov-2.

Questa bugia patologica ha innescato il principale esecrabile sofisma: un individuo “c’ha il Covid” perché positivo al tampone PCR; su tale impostura sono stati co- struiti i piani successivi, che hanno condotto a un efficace processo di rimozione della logica, del pensiero scientifico e dello spirito critico, in generale.

Il titolo strizza l’occhio alla rewind therapy, suggerita da Richard Bandler (co-fon- datore della PNL), per il trattamento degli stress post-traumatici.

I protagonisti di COVID REWIND sono selezionati tra medici, ricercatori, avvocati, opinion leader, proclamati (o proclamatisi) eretici o, più sobriamente, agnostici, rispetto alla narrazione dominante.

In maniera paradigmatica, COVID REWIND dà riscontro alle domande mai poste o rimaste inevase nel corso di innumerevoli iniziative autoprodotte sul web, a bene- ficio di una divulgazione chiara e comprensibile anche al profano.

Gli ospiti sono pure invitati ad esibire un elenco delle soluzioni alternative, indi- candone – laddove possibile – la rotta, sul piano pratico e normativo.

L’episodio d’apertura è un rewind ai primi vagiti dell’emergenza, per giungere, poi, a focalizzarsi sui tamponi PCR: strumento, leva e termometro del fenomeno-Covid. Corifeo di questa prima puntata, il dottor Stefano Scoglio, ampiamente noto ai frui- tori dei media alternativi.

Autore di un corposo volume intitolato “Apandemia” (Macro Edizioni), ai più re- moti titoli accademici ad indirizzo umanistico (in giurisprudenza, in filosofia e in scienze politiche), Stefano Scoglio ha unito quello in microbiologia. È, poi, omeo- pata, nonché direttore del Centro di ricerche nutriterapiche di Urbino, città dove Scoglio è nato e da cui, di sicuro, ha tratto quell’afflato rinascimentale che lo ha sollecitato alla conoscenza enciclopedica che, senz’altro, gli è servita per fare le pulci a gran parte della documentazione scientifica che ha animato il dibattito sulla Covid-19.

 

DOVE VEDERE IL PODCAST

COVID REWIND è su…
Amazon Music
Apple Podcasts
Audible
Castbox
Deezer
Google Podcasts
iHeartRadio
Podcast Addict
Podchaser
Spotify
Spreaker

 

Il podcast è riproducibile – su app e hardware targato Amazon – attraverso l’assistente virtuale Alexa, pronunciando la frase: Alexa, metti il podcast COVID REWIND!

Oppure sui sistemi iOS, di Apple, tramite l’assistente virtuale Siri, pronunciando la frase: Ehi, Siri, metti il podcast COVID REWIND.

 

 

QUI IL PDF DEL LANCIO STAMPA

 

Covid Rewind (comunicato stampa)

 

 

 

Lascia un commento