Cogito, ergo non sum

Cosa ci sia da riflettere è questione surreale. Eppure Draghi dichiara lo la stand by sul tema della mannaia che l’Italia democratica chiede decapiti i vertici fascisti di Forza Nuova, i suoi militanti e ogni altra organizzazione eversiva, finora tenuta irresponsabilmente fuori della bufera, perché completamente ignorata, o al contrario nota benché nota per compiere atti di apologia del Ventennio e ripetuti episodi di violenze. Casa Pound, mai citata in questi giorni caldi. Ma quali sono i trascorsi e le vicende attuali dell’estrema destra? Ecco una loro lista dagli anni 80 in poi: Veneto Fronte Skinheads (sottocultura naziskin), Movimento Sociale-Fiamma Tricolore,  Destra Nazionale e  Gioventù della fiamma, Fronte Nazionale, versione italiana del Front National francese, Forza Nuova, fondato nel 1997, Nuovo MSI, Fasci Italiani del Lavoro, Casapound e  Blocco Studentesco, Movimento Idea Sociale, Rifondazione Fascista, Comunità dei Dodici Raggi, movimento di ispirazione nazifascista, Destra Sociale, Manipolo d’Avanguardia Bergamo movimento di ispirazione nazifascista, Nuovo Ordine Nazionale fondato da Giuseppe Martorana, ex-segretario di Fascismo e Libertà.

Quanti di questi focolai dell’eversione fascista sono attivi, quanti si aggregano ai più noti come Forza Nuova? Non è forse compito di routine dell’antiterrorismo, dei servizi segreti, conoscere i militanti, la contiguità con i partiti di destra italiani, in parte rivelati dall’inchiesta di Fanpage, i reati di apologia e ricostituzione del fascismo, insomma le motivazioni per istruire i processi di scioglimento? Spetta a Draghi dettare i tempi per attuare lo scioglimento di Forza Nuova e di altri gruppi, non di rinviarli per ‘accontentare’ Salvini, Meloni, Tajani, che temono contraccolpi elettorali per i ballottaggi di domenica prossima e imperterriti tifano per Michetti sindaco di Roma, per l’ex nessuno sorpreso a pronunciare idiozie antisemite, enfatiche lodi per Hitler e la Wermacht, frasi del tipo ‘Saluto romano igienico’, ‘Quando la situazione degenera serve un uomo forte. È così che si accede alla dittatura”. Con questi precedenti, Michetti spera davvero che qualche gonzo creda alla sua solidarietà ipocrita del pre ballottaggio rivolta alla CGIL?

L’autogol di Salvini per far dimenticare la ‘fratellanza’ con neofascisti (inchiesta Fanpage): non si associa alla condanna antifascista, chiede che si estenda a ogni forma di violenza politica, ma come lo spiega a chi ricorda i suoi slogan del tipo ‘Forza Etna’, ‘Vesuvio bruciali tutti’?  Come, a chi pratica la solidarietà sul campo e ha pianto la morte assurda di migranti respinti in mare dai suoi diktat di ministro degli interni? Egregio dottor Draghi, in nome della Costituzione, di una legge dello Stato, alla luce di quanto è accaduto e documentato dalle immagini, abbandoni l’equidistanza propria del suo ruolo e l’imbarazzo ingiustificato di dover conciliare mozioni antitetiche. Firmi questo benedetto decreto di scioglimento, lo consideri il primo passo del lavoro urgente per risanare il Paese, mondato di presenza fascista.


Scopri di più da La voce Delle Voci

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Lascia un commento