ROBERTO BURIONI / LE GRANDI SCOPERTE DELL’ALLERGOLOGO MASSONE 

Sapete l’ultima? Il vaccino anti covid ha fatto solo una vittima su centinaia di milioni di persone in questi mesi di sperimentazione, pardòn di somministrazione quotidiana.

La notizia del secolo è stata data al mondo dalla guest star della trasmissione imbandita da Fabio Fazio per Rai3: il virologo del millennio, l’unico che può gareggiare da pari a pari con lo statunitense Anthony Fauci, la vedette di provette & brevetti.

Stiamo parlando, of course, di Roberto Burioni. Il quale, nel corso della sua lectio magistralis impartita al popolo bue, ha dato veramente i numeri.

Numeri strabilianti, in grado di rassicurare tutti gli indecisi, i disinformati,   i coglioni di casa nostra (e non solo) sulla grandiosa bontà di tutti i vaccini. I quali, con le cifre sciorinate dal Vate nel salottino griffato Fazio (nel nuovo look barba bianca da perfetto mago Merlino), mettono a segno dei risultati strabilianti, mai visti, neanche lontanamente immaginabili.

State a sentire i siti dei criminali no vax? Prestate attenzione alle follie di medici sovversivi? Oppure vi lasciate condizionare dalle cifre che ogni giorno potete leggere sulla stampa estera?

No problem, c’è il Mago Burioni a rassicurare tutti e a metterci su un piatto d’argento il dato, il numero che seppellisce una volta per tutte ogni residuo e sciocco dubbio: c’è stato, in tutto il mondo, un solo morto, 1 di numero, per il vaccino contro il covid. E’ successo in Nuova Zelanda.

Per il resto, niente.

Tutte le notizie che avete letto sui morti da vaccino, per miocarditi, infarti, trombosi o altro sono totalmente inventate.

Bugie colossali.

Fandonie e fake news inventate solo per contrastare in modo scellerato la ‘scienza’, il ‘progresso’, i virologi onniscienti, i politici scodinzolanti al seguito, e soprattutto le aziende farmaceutiche, che invece di essere benedette per le loro opere misericordiose, vengono attaccate da quegli     ‘assassini’ (come li ha etichettati il premier Draghi) che osano mettere in dubbio l’efficacia e soprattutto la sicurezza dei vaccini. Bastardi senza gloria.

Ricordate la povera Camilla morta poco dopo il vaccino? Tutto inventato, una sceneggiata per sbarrare il passo alle magiche pozioni targate Pfizer oppure Moderna.

E rincara la dose, il Mago in Provetta. Le miocarditi provocate dai vaccini sono una vera bazzecola, pochissime in tutto il mondo, si contano sulle dita di poche mani. Ma ecco la sorpresa: i pochissimi sfortunati sono tutti guariti. Avete capito? Tutti!

Tutti oggi sani e felici!!

Del resto – spiega al volgo il Gran Maestro, e non solo per via   dell’affiliazione massonica, essendo iscritto al Grande Oriente d’Italia – basta girarsi intorno per capire come stanno veramente le cose.

Per fare qualche esempio, abbiamo una trentina di morti all’anno a causa delle punture di api e vespe, qualcuno in più per allergia alimentare (ricordiamolo bene, Burioni è un provetto allergologo), qualcuno in meno per essere stato colpito da un fulmine.

Ma solo uno, ripetiamo 1, in seguito al vaccino. In Nuova Zelanda, dove forse l’ago della siringa non era stato ben sterilizzato.

Sorge spontanea la domanda.

Come fa la RAI, che fino a prova contraria è finanziata con i soldi dei cittadini, di tutti i cittadini, a mandare in onda delle baggianate del genere?

A consentire che una rete pubblica (e ‘storica’, come la terza, la Telekabul di Curzi e Guglielmi) sia ridotta in uno stato comatoso simile, come oggi – val la pena di proseguire in linea geografica – nemmeno in Afghanistan?

Lascia un commento