Olimpiadi di Tokyo, da Ganna a Pilato: le grandi speranze azzurre

Le Olimpiadi di Tokyo 2021 rappresentano uno degli appuntamenti sportivi più importanti dell’anno e anche l’Italia coltiva le sue speranze per strappare qualche medaglia d’oro. Il tempo della preparazione è quasi giunto al termine: che si tratti di un singolo atleta o di una squadra, presto ci si dovrà giocare il tutto per tutto. Si partirà il 23 luglio per la 32esima edizione, che terminerà l’8 agosto. L’Italia ha già visto qualificarsi diverse figure in oltre 20 discipline e in totale gli azzurri presenti a Giappone potrebbero essere più di 300. Da notare che le discipline sono aumentate e che è stata cancellata la rotazione tra le specialità della scherma a squadre. L’obiettivo dello Stivale, comunque, è quello di raggiungere le 30 medaglie.

Ci sono azzurri qualificati anche nell’arrampicata sportiva, che in Giappone farà il suo debutto alle Olimpiadi: si tratta di Fossali, Rogora e Piccolruaz. Nell’atletica, tra maratona e corsa a ostacoli, si contano i vari Dossena, Epis, Bogliolo, Folorunso, Pedroso, Vallortigara, Iapichino, Jacobos, Re, Crippa, Zoghlami, Abdelwahed, Tamberi, Sottile, Ihemeje, Fabbri, Weir e Bruni. Nella canoa sono stati convocati Horn, Bertoncelli e De Gennaro. Per la ginnastica artistica le speranze sono racchiuse in Lodadio ed Edalli, per il karate in Bottaro, Busà, Busato e Crescenzo. Nel nuoto sono già sicuri di partecipare i vari Miressi, Ballo, Di Liddo, Martinenghi, Quadarella, Panziera, Paltrinieri, Detti, De Tullio, Burdisso, Caramignoli, Ceccon, Pilato, Franceschi e Carraro. Nel ciclismo è Filippo Ganna a incarnare il sogno degli italiani.

Le Olimpiadi si sarebbero già dovute tenere l’anno scorso, ma nonostante il rinvio di 12 mesi (prima volta nella storia dell’evento) manterranno la denominazione di “Tokyo 2020”. Il calendario, comunque, non ha conosciuto stravolgimenti particolari. Tokyo ha avuto la meglio su Istanbul e Madrid nella scelta di 8 anni fa. Solo in un’occasione la capitale del Giappone aveva ospitato i Giochi Olimpici. L’attesa è dunque alle stelle, anche per l’Italia. L’organizzazione della kermesse ha fatto discutere parecchio in questi anni. Si tratterà di un’edizione molto particolare e gli azzurri devono approfittarne ulteriormente per mettersi in mostra.

Il governo aveva messo a disposizione 400 miliardi di yen per allestire tutto al meglio, migliorando anche i trasporti e le infrastrutture. Dei 33 impianti utili per ospitare le gare, 28 sarebbero dovuti essere in un raggio di 8 km dal villaggio olimpico. Non sono mancate soprese per quanto riguarda la logistica: nel dicembre del 2019 la Russia è stata estromessa per 4 anni in seguito a una serie di controlli anti-doping. Solo un paio di mesi fa, invece, la Corea del Nord ha annunciato il ritiro. Sono comunque numerosissime le nazioni coinvolte: ci sono atleti provenienti anche dal Bangladesh, dal Guatemala, dal Congo e dalle Samoa Americane.

Non sarà facile per gli azzurri prevalere su così tanti avversari. Gli scenari delle scommesse disponibili online non sono mai stati molto benevoli nei confronti degli atleti italiani, anche perché l’Under 21 di calcio, rappresentante dello sport nazionale, ha fallito più di una volta la qualificazione negli ultimi tempi. L’auspicio è che qualche pronostico possa essere finalmente sovvertito.


Scopri di più da La voce Delle Voci

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Lascia un commento