E-commerce / i settori più redditizi del momento

Parlare di rivoluzioni che hanno caratterizzato l’ultimo anno e mezzo significa, per forza di cose, citare l’e-commerce. Gli acquisti online, come evidenziato dall’Osservatorio B2C del Politecnico di Milano, hanno visto aumentare, dal 2019 al 2020, il logo giro d’affari del 27% circa.

 

A scegliere i canali online per comprare prodotti di ogni tipo sono soprattutto gli utenti di età compresa fra i 25 e i 55 anni che, nonostante le oggettive difficoltà economiche causate dalla crisi pandemica, non hanno, in molti casi, ridotto i propri budget.

 

Questo ha portato tantissimi settori a vivere dei veri e propri boom e, di riflesso, a rivoluzionare i prodotti per adeguarli alle nuove esigenze della clientela. Quali sono, di preciso? Scopriamolo assieme nelle prossime righe di questo articolo.

 

Abbigliamento

L’abbigliamento è un settore che fa riferimento a prodotti necessari come pochi. Le restrizioni imposte con lo scopo di contenere i contagi da SARS-CoV-2 hanno portato diversi negozi fisici a dover gestire la riduzione della vendita di capi in store per determinate categorie di clienti.

 

Come ben si sa, a essere colpiti sono stati soprattutto i numeri relativi alla vendita di capi per adulti, con la conseguente necessità per gli esercizi di concentrarsi sulla vendita online. A crescere è stata soprattutto quella di capi comodi per casa, in primis le tute.

 

Non è un caso che, in quest’ultimo anno, siano nati brand focalizzati soprattutto su quest’ultimo capo e, ovviamente, con l’e-commerce come unico canale di vendita.

 

Cannabis light legale

La cannabis light legale è il prodotto di punta di un business relativamente giovane. Tutto è infatti nato a inizio 2017, con l’entrata in vigore della Legge 242/2016. Grazie a questo testo normativo, è diventato legale commercializzare cannabis caratterizzata da una percentuale di THC molto bassa, pari allo 0,2.

 

E-commerce come Cbdmania.it hanno visto letteralmente decollare il fatturato sulla scia del successo di diversi prodotti. Tra questi è possibile citare senza dubbio l’olio di CBD, caratterizzato da importanti proprietà rilassanti, ma anche i tessili. La fibra di canapa è infatti contraddistinta da un livello di sostenibilità senza eguali e, per questo, viene incontro alle richieste di un’utenza sempre più attenta all’impatto ambientale dei propri acquisti.

 

Quando la si chiama in causa, non si può non fare riferimento alla resistenza, peculiarità grazie alla quale è possibile parlare di risparmio e di ampia durata nel tempo di capi e accessori.

 

Prodotti per preparare pane e pizza in casa

I ristoranti chiusi hanno solleticato la creatività di tantissime persone che, in questi ultimi 12 mesi, hanno fatto crescere a dismisura il fatturato delle aziende che producono macchine per il pane e le vendono online.

 

Lo stesso si può dire per quanto riguarda i numeri delle macchine per fare la pasta in casa!

 

Articoli tecnologici

Ok, il telefono ci serve sempre meno – purtroppo e almeno per ora – per fotografare panorami incantevoli in viaggio. Per molti, averne uno performante è diventato indispensabile per gestire la didattica a distanza e lo smartworking.

 

Non è quindi un caso che, confermando una tendenza che, per motivi svariati, va avanti da anni, gli articoli tecnologici siano stati tra i preferiti da chi ha acquistato negli ultimi mesi tramite e-commerce.

 

Parlare di questo tema ci permette di aprire una piccola ma importantissima parentesi, ossia quella relativa agli arredi ergonomici. Per molte persone la vita è cambiata totalmente in quanto lo smartworking ha messo in primo piano una sedentarietà che, se non affrontata con i giusti strumenti, può rivelarsi a dir poco dolorosa. Per evitare situazioni del genere, tantissime persone hanno scelto, per fortuna, di destinare budget all’acquisto di sedie ergonomiche a chi sta seduto per tante ore davanti a uno schermo.


Scopri di più da La voce Delle Voci

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Lascia un commento