GRAN BRETAGNA / NESSUN CASO DI INFLUENZA

Le autorità sanitarie inglesi hanno annunciato che quest’anno non è stato rilevato un solo caso di influenza.

Lo riferisce il quotidiano ‘The Independent’. Ecco cosa viene dettagliato.

“Le restrizioni sociali introdotte per frenare la trasmissione del coronavirus, combinate con una maggiore diffusione del vaccino antinfluenzale, sono tra i motivi della riduzione delle infezioni”.

Dei 685.243 campioni testati presso i laboratori governativi della Public Health England (PHE) dalla prima settimana di gennaio, non è stata scoperta una sola infezione influenzale.

Secondo la professoressa Christiana Page, intervistata dal quotidiano, “alcune delle misure adottate per combattere il coronavirus potrebbero essere mantenute per combattere le infezioni influenzali”.

Affermando che “possiamo ridurre i decessi per influenza praticamente a zero”, Pagel sostiene che “vale la pena incoraggiare le persone a indossare mascherine sui mezzi pubblici e in altri ambienti affollati ogni inverno”.

Secondo ‘Summit News’, invece, altri esperti sanitari hanno suggerito la tesi che i casi di influenza sono così bassi perché vengono erroneamente contati come casi Covid.

Per Knut Kittkowski, ex capo del Dipartimento di Biostatistica ed epidemiologia presso la Rockfeller University, “l’influenza è stata ribattezzata in gran parte Covid-19. Molte infezioni influenzali vengono erroneamente etichettate come coronavirus”. E aggiunge: “Ci possono essere un certo numero di casi di influenza inclusi nella categoria ‘presunto Covid 19’ di persone che hanno sintomi Covid 19 (che possono essere scambiati per sintomi influenzali), ma non sono testati per Sars RNA”.

Lascia un commento