La grande truffa dei vaccini

“Il Sud Africa sospende il lancio del vaccino Oxford-AstraZeneca dopo che i ricercatori hanno segnalato una protezione minima contro la variante” annuncia il titolo di un recente rapporto del Washington Post.
La frase di apertura dell’articolo recita come segue:
“Il Sud Africa sospenderà l’uso del vaccino contro il coronavirus sviluppato dall’Università di Oxford e AstraZeneca dopo che i ricercatori hanno scoperto che forniva una ‘protezione minima’ contro le infezioni da coronavirus da lievi a moderate causate dalla nuova variante rilevata per la prima volta in quel paese “.
Le informazioni trasmesse da quanto sopra espongono la gigantesca frode che è stata perpetrata contro l’umanità in nome di COVID-19.
Anche se molte persone saranno profondamente deluse e scoraggiate da quanto accaduto in Sud Africa, la notizia non avrebbe dovuto sorprendere nessuno, dal momento che il fallimento del vaccino era del tutto prevedibile e inevitabile.
Ecco la verità: non è possibile ideare un vaccino efficace per il tipo di virus che causa COVID-19. Perché? Proprio per il motivo che il vaccino di AstraZeneca ha fallito in Sud Africa e fallirà anche altrove.
Il coronavirus è un tipo di virus che muta ampiamente e per questo motivo è impossibile elaborare un protocollo di vaccinazione che ne fermi la diffusione.

Ogni virologo autentico lo sa. Eppure il pubblico non è stato informato di questo. Al contrario, questa informazione cruciale è stata attivamente soppressa.
Invece di sentirci dire la verità, ci è stato ordinato di accovacciarci in lunghi blocchi e ci è stato ordinato di aspettare fino a quando il vaccino non fosse stato trovato. Una volta che ciò fosse accaduto, ci dissero, saremmo stati in grado di prevalere sul virus e riavere le nostre vite. Fino a poco tempo fa, questa era la narrativa ufficiale propagata dalle élite al governo in tutto il mondo.

Di conseguenza, miliardi di persone riponevano le loro speranze sul vaccino e aspettavano disperatamente la sua liberazione. Allo stesso tempo, i governi hanno incanalato miliardi di dollari nello sviluppo di questi falsi intrugli e un certo numero di dirigenti farmaceutici e scienziati sono diventati miliardari alla notizia del “progresso” e dei processi “riusciti”.
Mentre alcuni stavano diventando favolosamente ricchi, il pubblico spaventato e credulone è stato tenuto all’oscuro del racket. Purtroppo, alla maggior parte delle persone apparentemente manca la volontà e l’indipendenza di pensiero per andare oltre la propaganda e fare le proprie ricerche. Non aiuta, ovviamente, che l’establishment abbia fatto del suo meglio per censurare e sopprimere le informazioni che vanno contro la sua narrativa ufficiale.

La prima notizia che ha mostrato che non tutto andava bene è arrivata quando il vaccino cinese Sinovac è risultato efficace solo al cinquanta per cento in Brasile. Per quanto sia stato negativo, possiamo essere sicuri anche la misera cifra del cinquanta per cento è stata ottimizzata verso l’alto da uno sforzo congiunto delle autorità brasiliane che hanno acquistato il vaccino e del produttore cinese del vaccino. Hanno mentito perché è nell’interesse di entrambe le parti farlo. Le autorità governative dovevano coprire la loro incompetenza di spendere centinaia di milioni di dollari per un prodotto scadente mentre il produttore vuole proteggere i suoi profitti. La probabile verità è che il vaccino cinese è a tutti gli effetti e forse pericolosi a causa di potenziali effetti collaterali per i quali non è stato adeguatamente testato nel brevissimo lasso di tempo in cui è stato sviluppato.

Attenzione: vaccini Covid! Enormi rischi, enormi lesioni – enormi risarcimenti?
Significativamente, il produttore cinese del scadente vaccino Sinovac inizialmente ha offerto un’efficacia di quasi il cento per cento. Le loro affermazioni erano in linea con quelli dei produttori occidentali di vaccini COVID-19. Possiamo essere sicuri – data la natura mutante del virus SARS-CoV-2 – che i vaccini sviluppati dalle aziende farmaceutiche occidentali sono altrettanto inutili quanto quelli della loro controparte cinese. Ne abbiamo già visto una chiara prova dal Sud Africa. Nel citato articolo del Washington Post apprendiamo che quando in Sud Africa la nuova “variante è diventata dominante nel paese a novembre, il vaccino [di Oxford-AstraZeneca] non ha fornito alcuna protezione significativa contro la malattia …” I ricercatori sudafricani hanno stimato che l’efficacia del vaccino Oxford-AstraZeneca è del dieci percento.
Pensaci: il vaccino è efficace al dieci per cento! E questa probabilmente è ancora un’esagerazione poiché tutte le parti coinvolte cercano di salvare la faccia.
Ma anche al dieci percento il vaccino sarebbe peggio che inutile, perché sebbene non offra praticamente alcuna protezione, potrebbero comportare gravi effetti collaterali per i quali non è stato adeguatamente testato.
A causa dei potenziali pericoli insiti in questo tipo di prodotto medico, normalmente occorrono circa sei anni per sviluppare un vaccino che il divieto sia considerato ragionevolmente sicuro. Secondo Business Insider “i vaccini richiedono spesso anni, e talvolta anche decenni, per essere sviluppati, testati e approvati per uso pubblico”.

 

 

E’ stato solo nell’aprile dello scorso anno che la CNN ha affermato che un anno e mezzo di tempo per la produzione di un vaccino avrebbe sollevato problemi di sicurezza:
“Diciotto mesi potrebbero sembrare lunghi, ma negli anni del vaccino è un batter d’occhio. Questa è la fine del periodo di tempo dell’amministrazione Trump per lo sviluppo di un vaccino contro il coronavirus, e alcuni leader del settore dicono che è troppo veloce e potrebbe andare a scapito della sicurezza “.
Questa è stata una di quelle rare occasioni in cui la CNN ha detto qualcosa che era effettivamente vero. Il pezzo continua citando veri esperti nel campo come il dottor Peter Hotez, un esperto di malattie infettive e sviluppo di vaccini presso il Baylor College of Medicine che ha detto: “Tony Fauci sta dicendo un anno a 18 mesi – penso che sia ottimista. Forse . se tutte le stelle si allineano, ma probabilmente più a lungo. ”
Il dottor Paul Offit, il co-inventore del vaccino contro il rotavirus, ha detto questo: “Quando il dottor Fauci ha detto dai 12 ai 18 mesi, ho pensato che fosse ridicolmente ottimista. E sono sicuro che l’ha fatto anche lui. ”
Affrettare, quindi, i vaccini COVID sul mercato dopo soli nove mesi di sviluppo è oltremodo irresponsabile. Fare questo con “vaccini” che i loro produttori sanno che non possono essere efficaci in ultima analisi è del tutto criminale.
Essendo parte dell’establishment, i produttori di vaccini non verranno chiamati e puniti per i loro misfatti. La loro faccia (e il loro modello di business) verranno salvati. I dati che mostrano l’inefficacia dei loro prodotti saranno ottimizzati e mostrati nella migliore luce possibile. Si offriranno quindi di ideare booster per diverse varianti, che saranno inefficaci nel fermare COVID-19 come l’era il loro vaccino originale. Ma lasciamo perdere: sarà eccellente per il loro business, poiché ogni nuova variante rappresenta più di sette miliardi di clienti. I conglomerati farmaceutici occidentali sono noti per essere tra i più grandi artisti della truffa all’interno del sistema e sfrutteranno la truffa COVID per riempirsi le tasche in grande stile.
Anche l’efficacia dei vaccini per la protezione contro COVID è discutibile nella migliore delle ipotesi, non c’è dubbio che hanno già prodotto alcuni gravi effetti collaterali. Uno di questi effetti collaterali sembra essere la morte. In diversi paesi diversi di anziani sono morti dopo aver ricevuto i loro colpi. Questo effetto collaterale è diventato così veloce che alcuni governi , ad esempio la Norvegia , hanno pubblicato nuovi avvisi e linee guida riguardanti le vaccinazioni per gli individui più anziani. Lo hanno fatto anche se gli anziani erano inizialmente il primo gruppo a cui mirare per questo trattamento. Ma piuttosto che beneficiarne, molti anziani sono stati stati dalla stessa cosa che gli era stato detto che avrebbe protetto le loro vite.

Dato che non è mai stato possibile fermare un virus altamente mutante con la vaccinazione – che era qualcosa che era ben noto – l’intera impresa del vaccino COVID era fin dall’inizio una frode e pericolosa per di più. Il meglio che possiamo sperare è che questi falsi vaccini commercializzati da governi senza scrupoli e avide aziende farmaceutiche siano inefficaci. Essendo somministrati nell’ordine di milioni di dosi al giorno, possiamo solo pregare che i potenziali effetti collaterali di questi intrugli non testati frettolosamente messi insieme da spietati profittatori non producano la più grande calamità medica provocata dall’uomo nella storia.

FONTE:

ARTICOLO DI Vasko Kohlmayer
PER Global Research

Vasko Kohlmayer, nato e cresciuto nell’ex Cecoslovacchia comunista, è autore di The West in Crisis: Civilizations and Their Death Drives .


Scopri di più da La voce Delle Voci

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Lascia un commento