COVID 19 / LA VARIANTE SPAGNOLA INVADE MEZZA EUROPA

SOS Variante.

Si tratta della ultima e più pericolosa variante del coronavirus, scoperta da un team di scienziati svizzeri e iberici in Spagna e in fase di rapida propagazione in almeno 12 paesi europei. E’ denominata “20A.EU1”.

Cerchiamo di capire, più in dettaglio, di cosa si tratta.

La fresca variante è stata trovata grazie ai confronti delle sequenze del genoma da campioni raccolti da vari pazienti infetti in diverse località europee.

La versione – è stato accertato – nasce in Spagna questa estate, nelle campagne a nord-est del Paese, comincia a propagarsi tra i lavoratori agricoli e poi comincia a diffondersi tra la popolazione locale.

A tal punto che rappresenta ora l’80 per cento del virus che circola nel Paese stesso.

A favorirne l’allargamento a macchia d’olio nelle nazioni europee ha contribuito in via principale il turismo, sia ovviamente l’outgoing ma anche l’incoming, vale a dire i tanti stranieri (italiani ben compresi) che nonostante la pandemia hanno deciso di trastullarsi con vacanze estere.

Adesso è un vero e proprio incubo – la variante 20A.EU1 – per un nutrito gruppo di nazioni che vedono il contagio allargarsi giorno dopo giorno.

Regno Unito al top della hit, con il 90 per cento della pandemia ascrivibile alla variante spagnola; a seguire l’Islanda, con il 60 per cento, mentre Paesi Bassi e Svizzera si attestano intorno al 40 per cento.

Ma è presente in modo sensibile anche in Francia, in Germania, in Italia, in Svezia, in Norvegia, in Lettonia.


Scopri di più da La voce Delle Voci

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Lascia un commento