COVID-19 / GSK & SANOFI UNITI NEL BUSINESS DEL VACCINO

I due colossi sul fronte dei vaccini, GSK e Sanofi, hanno deciso di dar vita ad una partnership per tuffarsi nel maxi business anti coronavirus.

Dovranno affrontare la più che agguerrita concorrenza di un’altra star nel firmamento di Big Pharma e in storica pole position nella produzione di vaccini, la statunitense Johnson & Jonhson, nelle grazie del presidente a stelle e strisce Donald Trump.

Una corsa sul filo dei tempi, per decretare al fotofinish il vincitore della gara stramiliardaria.

Secondo i bookmakers, sembra favorita la corazzata americana, la quale ha annunciato la produzione del vaccino entro fine 2020 e la messa in commercio per inizio 2021. Mentre il neo tandem punta a metà 2021 per il lancio del suo prodotto.

Il ceo di GlaxoSmithKline, Emma Walnsley, parla senza mezzi termini di “sfida globale senza precedenti”, per la quale occorre attivare “nuovi modelli di business”.

Ecco il suo Verbo: “Ci siamo uniti con Sanofi in una collaborazione senza precedenti che unisce due delle più grandi compagnie al mondo nello studio dei vaccini e con le tecnologie più avanzate per rispondere alle pandemie e per cercare un vaccino nei tempi più brevi possibile”.

Più in dettaglio, GSK produrrà l’adiuvante che si unità alla sostanza vaccinale mentre Sanofi, dal canto suo, ricercherà i componenti scientifici delle proteine che porteranno a generare la risposta immunitaria adatta contro il virus.


Scopri di più da La voce Delle Voci

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Lascia un commento