SUPER MARIO DRAGHI / TUTTI LO VOGLIONO, TUTTI LO CERCANO

Tutti lo cercano, tutti lo vogliono. E’ il nome più gettonato negli interventi che si sono susseguiti al Senato riunito per affrontare l’emergenza Coronavirus. Si tratta dell’ex numero uno di Bankitalia e BCE Mario Draghi, il vagheggiato Salvatore della Patria alle prese con la Nuova Peste.

Lo evocano Anna Maria Bernini, Pierferdinando Casini, Loredana De Petris, Matteo Renzi, Matteo Salvini.

Per Mario Monti si tratta di una “soluzione eccellente”, Massimo Cacciari lo vede premier come ovvia conseguenza di uno scenario catastrofico e a capo di una “grande colazione”.

Mario Draghi

Il Giornale ne invoca la discesa in campo, mentre per Silvio Berlusconi era già il candidato ideale nel dopo Conte I.

Giancarlo Giorgetti è apertamente e manifestamente a suo favore, mentre il capo Salvini preferisce “non far nomi” ma, of course, si riferisce a Draghi per guidare un “gabinetto di guerra”.

E non può che pensare a super Mario anche il capo dello Stato Sergio Mattarella, nel momento in cui parla di un “governo di unità nazionale”.

Quotidiani e siti fanno a gara per sondaggiare il gradimento tra gli italiani e interpellano mezzo mondo politico (cioè il nulla) ed economico per ottenere risposte.

La copertina di Bankster

Ma chi è davvero Mario Draghi, il “liberal-socialista” come viene trasversalmente etichettato, prima alla guida della Banca d’Italia e poi della BCE, il neo illuminato Vate sulla via del vaffa al debito per allentare la morsa mortale della crisi economica e finanziaria galoppante?

Può essere utile leggere l’inchiesta pubblicata a gennaio 2006 dalla Voce, all’indomani dell’ascesa sullo scranno massimo di Bankitalia.

Ed anche il capitolo dedicato all’istituto di vigilanza presieduto da Draghi, contenuto nel volume “Bankster – Molto peggio di Al Capone i Vampiri di Wall Street e Piazza Affari”, scritto da Elio Lannutti, Andrea Cinquegrani e Rita Pennarola esattamente 10 anni fa, nel 2010.

Il capitolo in questione, che potete leggere in basso, veniva significativamente titolato “Banda d’Italia”.

 

 

 

Leggi qui l’inchiesta La stirpe dei Draghi

 

Leggi il capitolo di Bankster

Bankster-capitolo

Lascia un commento