Non è vero… ma ci credo

C’è chi nutre sincera, convinta, ammirazione per la fertile creatività degli ‘oroscopari’ che giorno dopo giorno per anni raccontano ai loro seguaci cosa li aspetta nel futuro dei capitoli più appassionanti della vita: amore, salute, lavoro. In Italia, il mitico Paolo Fox è  monarca assoluto di un regno governato con l’autorevolezza di predestinato a mediare gli influssi degli astri sul futuro immediato, prossimo e di lungo termine dell’umanità. Gli esclusi da questo fil rouge diretto con i pronostici zodiacali, patiscono le pene dell’invidia. Il loro feeling con gli astri gode infatti solo del ricordo giovanile di notti estive in riva la mare, di baci appassionati ed effusioni scambiate con estemporanei partner estivi:un rimirar le  stelle di forte impatto emotivo, niente di più.
È altro il mondo in cui si iscrive il talento dei Fox che in ogni angolo della Terra, dagli schermi televisivi, nelle pagine di quotidiani e periodici, di ‘opere letterarie’, racconta a chi ci crede opportunità di guadagni inaspettati, ritorni di fiamma di amori finiti e guarigioni prodigiose. Per  non esagerare in ottimismo, alterna il rosa delle promesse al grigio di nuvole e, raramente di smog. Il prodigio che stupisce anche gli scettici è dovuto all’abilità nel diversificare i pronostici di giorno in giorno, ma non è senza ragione il sospetto che i testi degli oroscopi siano ripescati da un unico repertorio a cui attingere periodicamente. Per Fox l’impegno quotidiano o festeggia quasi trent’anni di fedele continuità, la presenza in tre film, in una ventina di  format televisivi della Rai (da anni nel programma ‘Fatti Vostri’), la pubblicazione di 13 volumi e picchi di notorietà stabilmente alti. Gli fa concorrenza l’ ‘astrologo’ albanese Branko Vatovec, titolare di una rubrica su Radio Dimensione Suono, ex presenzialista nel programma Rai ‘Uno Mattina’, poi protagonista della rubrica ‘Le ricette delle stelle’ nella ‘La prova del cuoco’, firma quotidiana del Messaggero, collaboratore del periodico Chi. Se Rai chiama, Mediaset risponde. A Fox fa concorrenza Luisa De Giuli (Tg5, Prima Pagina, Tgcom 24, il giornale Futuro Quotidiano). Il logo Barbanera ha trecento anni: ai nostri giorni ha successo il suo celebre Almanacco. Ospitano le previsioni di questo marchio  soprattutto le emittenti televisive locali. C’è un background che può in parte svelare cosa passa nella testa di milioni di destinatari delle elucubrazioni astrologiche dei Fox di tutto il mondo che con caffè e cornetto della prima colazione si nutrono anche di oroscopo. La riflessione in parallelo attiene agli alti indici d’ascolto di cui sono accreditati gli illusionisti che ‘danno i numeri al lotto’,  che suggeriscono ai telespettatori ambi, terni e quaterne da giocare sulla ruota x-y. Il trucco c’è, ma non si vede. Tra migliaia di proposte è probabile che qualcuna sia vincente e chi ne trae vantaggio, baciato dalla fortuna, diventa  propagandista seriale del passa parola con amici e parenti, a vantaggio della rubrica televisiva che gli ha ‘consigliato’ i numeri da giocare. L’impulso abitudinario a mettere piede nel nuovo giorno con il viatico dell’oroscopo fa leva, anche in questo caso sul calcolo delle probabilità. Su cento, mille, diecimila oroscopo-dipendenti, è statisticamente probabile certo che in una  certa percentuale si avveri quanto il Fox di turno ha pronosticato attribuendolo a posizioni e interferenze di Giove con Marte, piuttosto che di Venere con Saturno. Da non credere quel che racconta un sito  web: “Al di là del fatto che l’astrologia, nonostante il suo fascino, non possa rappresentare una valevole fonte scientifica, va comunque sottolineato che è davvero interessante scoprire cosa ne pensano gli altri della nostra settimana. Chiunque di noi, nel bene e nel male, è infatti interessato all’incognita di qualcosa che non può avere spiegazioni ultra terrene” (!?!?). Nel mondo dell’irrazionale, delle paure, delle incognite personali e collettive, diventa scienza la fantasia speculativa di astrologi che dilettanti allo sbaraglio proprio non sono, se hanno intuito come centrare gli obiettivi della notorietà ben remunerata contando sulle fragilità umane. Per gli internauti il campionario dei miraggi proposti offre prospettive per chi cerca l’anima gemella…o “valutando la posizione degli astri, gli astrologi possono giungere a delle previsioni azzeccate,  scoprire se ci saranno delle svolte nel lavoro. Sapendo in anticipo se dovremo convivere con fastidiosi malanni di salute, potremmo farcene una ragione per tempo”. Che dire? Funziona  come cercare risposte nella sfera di cristallo, nei fondi di caffè, nell’olio che galleggia sull’acqua, nella frequentazione dell’al di là del mago Thelma.

Scopri di più da La voce Delle Voci

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Lascia un commento