GLI ESPERIMENTI DELLA SENATRICE  CATTANEO E I MEGA INTERESSI  DI BIG PHARMA

Schermata 2016-01-24 alle 17.17.00

Bruno Fedi

La senatrice Elena Cattaneo ha scritto un articolo (Repubblica Salute, 9 febbraio) in seguito al quale ho osato accusarla di aver espresso opinioni e non fatti. Adesso ne scrive un altro, per la pagina dei Commenti di Repubblica del 18 febbraio. Sorvolo sulle insinuazioni ed insulti: “alcuni soloni dell’etica animale”, “moralisti tanto al metro…”, “pochi scienziati e spesso a riposo”, “disposti a intorbidare le acque” e così via.

Sarebbe stato meglio scrivere dei fatti, almeno questa volta.

Non basta. La senatrice si chiede se: “ci siamo mai trovati di fronte a persone affette da malattie gravi”. Giudichino i lettori: ho passato due anni come “interino”, cinquanta chilometri dal più vicino ospedale. Poi dieci anni come assistente universitario in un reparto chirurgico, frequentemente come guardia durante le notti. Poi trent’anni in ospedale, continuando a frequentare l’università, sempre in un reparto chirurgico, tenendo i corsi annuali. Tutto questo fino alla pensione. La senatrice Cattaneo ha una laurea in Farmacia: dunque non ha avuto, o non avrebbe dovuto avere, esperienze con i malati, perchè la sua laurea non lo consente. Dunque non ha questa esperienza altezzosamente rivendicata.

Ma la senatrice fa di più, quando dichiara: “lavorando su topi e ratti abbiamo verificato, implementato, compreso nell’ottica della fisiologia animale e umana, con tante sovrapposizioni confermate tra dati in vivo e in vitro, con continue verifiche di trasferibilità all’uomo di ciò che scoprivamo”.

In sostanza la senatrice dice di aver fatto osservazioni su topi e ratti e che queste sono trasferibili sull’uomo. Falso. Ci dica i fatti: quali osservazioni si sono constatate trasferibili sull’uomo. Le osservazioni su topi, ratti ed altri animali non sono trasferibili all’uomo. Questo è il nodo, che la senatrice non vuole e non può sciogliere. Quando le osservazioni sono simili, sono però diverse dal punto di vista quantitativo. Dunque devono essere ripetute SEMPRE e comunque sull’uomo, per sapere se ci sia una piccola oppure una grande diversità: ma comunque QUANTO siano diverse.

Dunque, la senatrice dice che io sono “uno degli scienziati a riposo”. Vero! Sono più vecchio della senatrice Cattaneo. Questo la autorizza ad insultarmi? Forse è lei che non dice la verità, nonostante non sia ancora a riposo.

La verità è che BIG PHARMA vuole tutto: le somme stanziate per la ricerca e quindi anche per i metodi alternativi. E per ottenere questo si usano tutti i mezzi!

 

Nella foto di apertura la senatrice Elena Cattaneo.

 

Per approfondire:

SPERIMENTAZIONE SUGLI ANIMALI / INUTILE PER LA SCIENZA, UTILE PER BIG PHARMA. E LA SENATRICE CATTANEO POMPA…

9 febbraio 2016


Scopri di più da La voce Delle Voci

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

2 pensieri riguardo “GLI ESPERIMENTI DELLA SENATRICE  CATTANEO E I MEGA INTERESSI  DI BIG PHARMA”

Lascia un commento