in La voce delle voci

 
  LAVOCE IN EDICOLA



TUTTE LE COPERTINE
  SOMMARIO
In edicola il numero di


SOMMARIO
» VAI ALLA PAGINA «
Gli SPECIALI
LE GRANDI FIRME
OLIVIERO BEHA
BEHA
GIULIETTO CHIESA
CHIESA
ARMANDO DELLA BELLA
DELLA BELLA
JACOPO FO
FO
FERDINANDO IMPOSIMATO
IMPOSIMATO
ELIO LANNUTTI
LANNUTTI
SANDRO PROVVISIONATO
PROVVISIONATO
LUCIANO SCATENI
SCATENI
ELIO VELTRI
VELTRI
IL BLOG DEL DIRETTORE
» VAI AL BLOG «
L'INSOSTENIBILE
(Il blog di Rita Pennarola)

» VAI AL BLOG «
SONDAGGIO
QUANTO DURA IL GOVERNO RENZI?
tutta la legislatura
due anni
un anno
un mese
     
ADV
NEWSLETTER
DICONO DI NOI
LE VOCI
ADV


 
NEWS
CI SCRIVE ANTONIO GRASSETTI
di [ 10/06/2006]



Ho casualmente letto sul vostro sito internet un articolo a firma Rita Pennarola, che tratta l’argomento “Trame massoniche sul voto”. Elencato un certo numero di persone che, a dire della Redattrice, presenterebbero appartenenze, collusioni o intrecci con “gli incappucciati”, i servizi segreti e altre organizzazioni paramilitari, da “far venire i brividi”, viene descritta la figura di tale Remo Grassetti di cui si afferma: “Ma grassetti è anche altro, Per ammissione dei suoi stessi legali (che avevano rivolto una missiva alla Voce in seguito all’ìinchiesta di ottobre 2005), «ha rivestito la qualifica di coordinatore per l’Italia di IBSSA dopo le dimissioni di Giacomo Spartaco Bertoletti». Stiamo parlando della stessa sigla e dello stesso personaggio implicati nelle indagini sulla morte di Quattrocchi, ma anche di uomini saldamente inseriti - come abbiamo già ricordato - ai vertici del Parlamento Mondiale di Palermo”. Per illustrare ancor “meglio” l’immagine del predetto, si aggiunge: “Oggi AN fa di più. E candida nelle Marche, proprio a Macerata, un Antonio Grassetti, almeno fino al 1997 consigliere comunale nazional alleato alla Provincia di Macerata e indubbiamente collegato a Remo Grassetti (oltre che dalla probabile parentela) almeno dal comune sentire politico”.


Ebbene, questa mia per precisare i fatti e ricondurre a verità ciò che è stato affermato, a mio avviso, con molta disinformazione e, mi si conceda, con troppa superficialità: quell’Antonio Grassetti, candidato nelle Marche, in occasione delle recenti elezioni politiche, non ha tuttavia alcuna parentela o altro genere di collegamento, a parte l’omonimia del cognome, con Remo Grassetti, sebbene lo conosca come tanti altri, sia di Destra che di Sinistra, e lo stimi, per quanto occorrer possa, come brava persona. Tra l’altro, non sono mai stato consigliere comunale, né provinciale nella provincia di Macerata.


Ad ogni buon conto, desidero respingere e contestare recisamente il collegamento implicito del mio nome a qualsiasi organizzazione massonica, paramilitare, o dei servizi segreti. Sono un semplice incensurato e (credo) serio consigliere comunale di A.N. che svolge le sue funzioni presso il Comune di Jesi (AN - che vuol dire Ancona) dal 1988, con convinto impegno e disinteressato amore per la propria Città e per le sue idee, ma soprattutto rispettoso di ogni altra diversità, pronto a dialogare con chiunque abbia lo stesso suo interesse al bene comune e che proponga difformi soluzioni politiche. Svolgo, come meglio posso, la professione di avvocato, difendendo spesso e volentieri povera gente che non può pagare. Ho accettato la candidatura alle politiche con spirito di servizio, ben sapendo che, al n.10 della lista, non sarei mai stato eletto. Per questo, dopo aver letto le righe che ho trascritto sopra, sono rimasto davvero dispiaciuto, non solo per le informazioni errate sul mio conto, ma soprattutto perché, appunto senza conoscermi, si è inteso, sia pur implicitamente, collegare il mio nome nel pozzo profondo di anomali intrecci nazionali ed internazionali, del tutto distanti dalla mia formazione culturale e politica, dalla mia Città e dalla mia professione.


avv. Antonio Grassetti - Jesi


In sostanza l’avvocato Grassetti conferma tutto quanto scritto nell’articolo: la sua militanza politica nelle fila di Alleanza Nazionale e la conoscenza con l’altro nazional alleato della zona Remo Grassetti, che dice di stimare. Non comprendiamo allora i motivi del suo risentimento. Nell’articolo è chiaramente indicato che il collegamento fra Antonio e Remo Grassetti sta nella comune fede in AN. Punto. Gli altri sono, eventualmente, problemi di Remo Grassetti. Né mai abbiamo scritto qualcosa di diverso. Ci fa anzi piacere riscontrare nell’avvocato Grassetti una passione politica e civile ammirevole, come quella che emerge dalle cose che scrive di se stesso. (r. p.)





Scrivi un commento