LAVOCE IN EDICOLA



TUTTE LE COPERTINE
  SOMMARIO
In edicola il numero di


SOMMARIO
» VAI ALLA PAGINA «
Gli SPECIALI
LE GRANDI FIRME
OLIVIERO BEHA
BEHA
GIULIETTO CHIESA
CHIESA
ARMANDO DELLA BELLA
DELLA BELLA
JACOPO FO
FO
FERDINANDO IMPOSIMATO
IMPOSIMATO
ELIO LANNUTTI
LANNUTTI
SANDRO PROVVISIONATO
PROVVISIONATO
LUCIANO SCATENI
SCATENI
ELIO VELTRI
VELTRI
IL BLOG DEL DIRETTORE
» VAI AL BLOG «
L'INSOSTENIBILE
(Il blog di Rita Pennarola)

» VAI AL BLOG «
SONDAGGIO
QUANTO DURA IL GOVERNO RENZI?
tutta la legislatura
due anni
un anno
un mese
     
ADV
NEWSLETTER
DICONO DI NOI
LE VOCI
ADV


 
RETTIFICHE E PRECISAZIONI
di Redazione [ 05/07/2011]


UNA RETTIFICA PER FRANCO PINARDI
Andrea Cinquegrani e Rita Pennarola, direttore e condirettore del mensile La Voce delle Voci, in merito all'articolo pubblicato nel numero di aprile 2006 e in relazione al procedimento penale su querela di Franco Pinardi, al fine di favorire il bonario componimento della vicenda giudiziaria, pubblicano la seguente rettifica.

Prendiamo atto del fatto che Franco Antonio Pinardi, segretario generale della Cugit (Confederazione Unitaria Giudici Italiani Tributari) non ha alcun legame e/o coinvolgimenti, diretto e/o indiretto, con frequentazioni massoniche, paramassoniche, nonche' organizzazioni segrete di qualsiasi genere o natura, nazionale e/o internazionale; prendiamo atto della inesistenza di qualsivoglia legame con il sig. Riccardo Sindoca; prendiamo atto che il signor Franco Pinardi e' estraneo a qualsiasi eventuale indagine svolta dalla Procura della Repubblica di Genova e/o da altra Procura in ordine al decesso del sig. Fabrizio Quattrocchi nonche' estraneo rispetto alla associazione di polizia segreta di estrema destra denominata DSSA - Dipartimento studi strategici antiterrorismo.

* **

LINO CAUZZI PRECISA
Scrivo a proposito dell'articolo pubblicato sulla Voce delle Voci a maggio 2011, “Un trucco napoletano”, per conto dell'imprenditore Lino Cauzzi, al fine di precisare alcune circostanze contenute nell'articolo.
Primo, a proposito della societa' Vittoria. La nuova societa' non viene costituita da Cauzzi (di fatto estromesso da ogni operativita' poche ore dopo aver firmato sotto minaccia armata, il 26 giugno 2009), ma dal Gruppo Catapano, che in connivenza con professionisti (avvocati, notai, commercialisti etc.) effettua tutta una serie di operazioni truffaldine con l'ausilio di false fatturazioni.
Secondo punto. Il fallimento “Immobiliare Italia” (Hotel Hermes) e' avvenuto il 27 novembre (Tribunale di Cremona, presidente Carlo Maria Grillo) a causa del mancato pagamento degli affitti da parte dei Catapano (euro 10 mila al mese per ogni albergo). Terzo: fallimento Hotel La Contea. Anche qui il fallimento e' del 17 dicembre 2009 (Tribunale di Mantova, presidente Filippo Nora), anche questo a causa del mancato pagamento degli affitti da parte dei Catapano (euro 10 mila al mese per ogni albergo).
Quarto. Ancora oggi i Catapano, nonostante l'arresto di quindici componenti del Gruppo, “impunemente” gestiscono l'Hotel Hermes, sotto la curatela fallimentare del dottor Coratella, ed anche l'Hotel Touring di Desenzano, nonostante non sia mai stato pagato un affitto in due anni. E non si sa se, e quando, verranno buttati fuori e Lino Cauzzi potra' venire in possesso delle sue proprieta'. Attualmente Cauzzi puo' godere solo del possesso dell'Hotel Margot a Canneto sull'Oglio.
GIUSEPPE ;DANIELLI

Nessuna smentita o rettifica rispetto a quanto pubblicato dalla Voce nel numero di aprile. Anzi, elementi e circostanze che sostanziano ulteriormente l'inchiesta.
Elementi e circostanze “forti”, di cui, evidentemente, Lino Cauzzi assume in proprio ogni responsabilita'. (a. c.)





Scrivi un commento