LAVOCE IN EDICOLA



TUTTE LE COPERTINE
  SOMMARIO
In edicola il numero di


SOMMARIO
» VAI ALLA PAGINA «
Gli SPECIALI
LE GRANDI FIRME
OLIVIERO BEHA
BEHA
GIULIETTO CHIESA
CHIESA
ARMANDO DELLA BELLA
DELLA BELLA
JACOPO FO
FO
FERDINANDO IMPOSIMATO
IMPOSIMATO
ELIO LANNUTTI
LANNUTTI
SANDRO PROVVISIONATO
PROVVISIONATO
LUCIANO SCATENI
SCATENI
ELIO VELTRI
VELTRI
IL BLOG DEL DIRETTORE
» VAI AL BLOG «
L'INSOSTENIBILE
(Il blog di Rita Pennarola)

» VAI AL BLOG «
SONDAGGIO
QUANTO DURA IL GOVERNO RENZI?
tutta la legislatura
due anni
un anno
un mese
     
ADV
NEWSLETTER
DICONO DI NOI
LE VOCI
ADV


 
Editoriale
IL CLIMA PIUTTOSTO INVERNALE E LA BUFERA IN ARRIVO
di Andrea Cinquegrani [ 04/05/2012]


Ricordate la memorabile invettiva dell'ufficiale Gregorio De Falco contro o‘ comandante Schettino mentre andava in scena la tragedia del Costa Concordia? Quell'imperativo, «salga a bordo Schettino, che ci sono dei cadaveri...». E l'intrepido condottiero, con perfetto aplomb, per tutta risposta: «quanta cadaveri?». Una “a” con un preciso peso specifico: l'idea della quantita', della massa, del totale da bilancia come si usa nei mercati rionali partenopei per carni e verdure. Ha frequentato le universita' e i board piu' prestigiosi del mondo; Bilderberg, Goldman e Trilateral sono appena alcune tra le luccicanti mostrine che ne gonfiano il petto: ma l'impeccabile tono di mister Monti sembra parto “verace” dalla bocca di uno Schettino. Eh si', perche' i suicidati italiani di questi mesi e settimane da trincea sono “appena” una trentina o poco piu', altro che i 1500 della Grecia!
Altra trincea. L'ultima uscita del premier riguarda la missione di “pace” (sic) in Afghanistan: «restiamo anche dopo il 2014», perche' «c'e' la ricostruzione da fare» e poi «i nostri rimarranno come addestratori». Ma siamo su “Scherzi a parte”? O continuiamo in un incubo senza fine? Spese militari folli, una pace che certo cosi' non arrivera' mai in quei martoriati territori, nostri soldati che cadono come le foglie, lutti a catena: e allora? Chissenefrega. Anche se il nostro paese va in rovina e l'incubo, un altro, continua. E pensare che per il Cavaliere eravamo usciti dal tunnel... e si vedeva gia' una lucina in fondo. Si', come rammenta Grillo, due fari del Frecciarossa che ti arrivano dritti sul muso.
O caso mai del caro Italo di Montezemolo e della sua band, che ha potuto festeggiare il battesimo con un doppio brindisi: 48 ore prima del varo, due Freccerosse sono andate a sbattere una contro l'altra, una cosa che neanche ci riuscivi con i tozza-tozza o i trenini dell'infanzia. Quale spot migliore per Italo? E poi il cadeau fino al 30 giugno: per i viaggiatori biglietto Roma-Napoli piu' pizza piu' visita al museo di San Gennaro, tutto a 10 euro (non hanno pensato anche a neomelodici e mandolini?). Cosa dovra' inventarsi l'Fs Moretti? Escursione nel ventre del Vesuvio e poker di zeppole? Intanto i pendolari continuano a viaggiare come mandrie di disperati mandati al macello.
Ma chissenefrega. Se non avete pane mangiate brioches, se vi manca Italo prendetevi una Maserati, oppure 6 come fa il numero uno di Finmeccanica in cambio di appalti. O le Jaguar dal parco macchine di Belsito, Trota e C.; oppure una bella paccata (vero, lady Fornero?) di auto blu nuove di zecca, prese a caso fra le 400 ordinate dalla neo Casta che vorrebbe riformare la Casta.
Siamo in pieno crac, un buco senza fondo, fallimenti di imprese che raddoppiano in un baleno, un esercito di pensionati da fame (400 euro al mese), disoccupazione strarecord, recessione di tipo post bellico; mentre corruzioni, evasioni, elusioni, riciclaggi crescono a ritmo vertiginoso e i partiti - ormai autentiche associazioni a delinquere spesso di stampo mafioso (ricordate il reato di 416 bis?) - divorano milioni.
Preoccupazioni nei Palazzi alti? Crucci per il sempre attento e premuroso Quirinale? Il capo dello Stato nota che «il disagio sociale e' cresciuto», si avvertono «tendenze recessive». E poi, si registra un clima «piuttosto invernale tornato sui mercati». Degno del Peter Sellers-giardiniere piu' in forma che mai.
Bastera' un Grillo per la spallata finale? O il nuovo girotondismo di de Magistris e altri di buona volonta'? Speriamo. Certo e' che - come cantava Rascel - e' arrivata la bufera...




Scrivi un commento