Restituiteci il sud

- di: Luciano Scateni

L’Italia denuncia antica dipendenza dallo Stato del Vaticano, nei secoli consocio dei big mondiali, applicato ad accumulare ricchezze non sempre lecitamente, esposto come tante altre centrali di potere alle lusinghe dell’accaparramento, impegnato nel colonialismo religioso e in alleanze politiche che Cristo avrebbe spedito all’inferno (complicità con il nazismo). Negli annali del clero non c’è spazio ...read more →

Qui “passa lo straniero”    

- di: Luciano Scateni

Un gigantesco raggiro, una spregiudicata truffa virtuale e tangibile trasforma un gioco nazional-popolare con origini antiche in inganno miliardario: il calcio è bluff, obnubilazione del dogma di partenza che ha infiammato le genti proponendo a nazioni, città, paesi e borgate, oratori salesiani e campetti improvvisati, il rito della passione campanilista, ora esasperata dall’aggressività e dal ...read more →

LO ZELIG DEL TOTO-PRESIDENTE

- di: Luciano Scateni

Con mille scuse per l’irriverenza dell’ipotesi azzardata qui di seguito: tra gli italiani assennati, politicamente corretti, si fa strada l’idea che Zelig, rassegna regina della comicità, sarebbe la location televisiva perfetta per raccontare il ‘divertente’ caos della lotteria 2022, che oserà sfidare il mito di De Nicola, Pertini, Mattarella, nel proporre il successore alla presidenza ...read more →

Viva l’Italia, l’Italia che resiste

- di: Luciano Scateni

Niente di nuovo sotto il sole dell’Italia: scandali e corruzione non risparmiano nessuno. Parlamentari, manager, faccendieri. mafiosi, professionisti. Nell’arco di tempo che va dalle prime luci del giorno alle ore piccole della notte, i media hanno pescato nel mare magnum del malaffare due o tre soggetti molto poco raccomandabili (Fidanza-Lavarini, lobby nera) di Milano implicati ...read more →

FRANCIA / GOVERNO SOTTO ACCUSA PER LA “GESTIONE” DELLA PANDEMIA. E DA NOI TUTTI IMPUNITI?

- di: PAOLO SPIGA

Finalmente dalla Francia arrivano i primi segnali di una giustizia possibile sul fronte della pandemia. La Corte di Giustizia della Repubblica, infatti, ha deciso mettere sotto inchiesta l’ex ministra della Salute, Agnès Buzyn, che ha retto il dicastero nei primi mesi bollenti, vale a dire per tutto il 2020. I capi d’accusa sono pesanti e ...read more →

Come l’MI6 ha sostenuto i terroristi in Afghanistan

- di: Redazione

  I colloqui segreti tra i talebani e l’MI6(Servizi segreti britannici NDT) durante l’evacuazione di Kabul sono l’ultimo capitolo nella lunga storia dell’impegno dell’agenzia di intelligence britannica con i gruppi islamici radicali in Afghanistan. Molto rimane avvolto nel segreto, ma un insider sta parlando.   John Fullerton ha lavorato di nascosto per l’MI6 in Afghanistan negli anni ...read more →

Quante sole (la ‘o’ aperta, pronuncia larga)

- di: Luciano Scateni

Nel pittoresco gergo dialettale i romani doc, incavolati per un imbroglio subìto, esplodono nel graffiante “mai dato na sòla”, e la ‘o’ di sòla va pronunciato aperto, perché chiuso avrebbe il significato di ‘non c’è nessuno con me, sono sola’ con la ‘o’ chiusa.  Di ‘sole’ vive buona parte della dis-onorevole casta di mestieranti della ...read more →

Localizzazione Amazon per bambini? Anche no!

- di: Redazione

Mentre Amazon continua la sua incessante crociata per monopolizzare i mercati, annientare i rivali ed estrarre quanti più dati possibile da consumatori ignari e commercianti di terze parti, il Congresso deve intervenire per impedire al colosso di utilizzare queste pratiche dannose.     La scorsa settimana, Bloomberg ha riferito che Amazon ha pianificato di rilasciare un dispositivo ...read more →

Da Super Mario Bros a GTA: il fenomeno del “gioco nel gioco”

- di: Redazione

Amanti dei videogames unitevi e armatevi di gamepad! La seconda metà dell’anno è appena iniziata e sono tanti i titoli per console, PC e dispositivi mobile che stanno per uscire. Il periodo più caldo, però, sarà quello di settembre, con l’arrivo dei nuovi capitoli calcistici come PES e FIFA o di altri generi, come sparatutto ...read more →

BIDEN, STRETTA SU RIFUGIATI E RICHIEDENTI ASILO

- di: Redazione

Biden ha alzato a 62.500 il numero di rifugiati che possono essere accolti dagli Usa in un anno. Dal 2022 questo numero sarà raddoppiato, fino a 125mila. Ma i rifugiati non hanno nulla a che vedere con il problema vero, quello dei richiedenti asilo sul confine meridionale. Che sta scoppiando sotto il peso delle moltitudini ...read more →