SONDAGGI / PER IPSOS DILAGA LA LEGA, DA NORD A SUD. IN FLESSIONE I 5 STELLE 

- di: MARIO AVENA

Sondaggio dell’Ipsos che fa riflettere. La Lega dilaga al Nord e cresce in modo prepotente al Sud. I 5 Stelle calano di alcuni punti percentuali al Nord ma tengono al Sud. Forza Italia cannibalizzata dalla Lega e Pd in lieve decremento. Ma sono le cifre di alcune realtà territoriali a sorprendere. Ad esempio, al Nord-Est ...read more →

MONTE PASCHI / VENDE TUTTE LE SEDI ESTERE, SI COMINCIA DAL BELGIO

- di: PAOLO SPIGA

Contro shopping al Monte dei Paschi di Siena. Per far liquidità e ridurre le spese i vertici dell’istituto da anni nella bufera ha infatti deciso di vendere praticamente tutte le sedi estere nel giro di pochi mesi. E così si comincia con Mps Belgio, idea già balenata nell’era Mussari, quando venne portata a termine la ...read more →

GRUPPO RAGOSTA / MAXI CONFISCHE E CONDANNE DOPO 20 ANNI DI  INDAGINI

- di: Cristiano Mais

Ci sono voluti esattamente vent’anni per venire a capo di una storia di maxi riciclaggio nel vesuviano, protagonisti i fratelli Ragosta, finiti in galera, e confiscato un impero fatto di imprese, alberghi, aziende, e chi più ne ha più ne metta. Il primo atto si svolge addirittura nel 1999, quando i primi soldi passano dal ...read more →

SVEZIA / GIORNI BOLLENTI PER LA FORMAZIONE DEL NUOVO GOVERNO

- di: PAOLO SPIGA

Giorni di forte fibrillazione politica in Svezia, la storica patria delle socialdemocrazia. La situazione è di grande caos, e ha dei forti tratti di somiglianza con quella italiana, sia del 2013 che quella odierna. Il presidente del Rikstag, il parlamento svedese, Andreas Norlèn, ha affidato l’incarico di formare il nuovo governo a Ulf Kristersson, leader ...read more →

SUPERMAZZETTE PETROBRAS / DAGLI USA SOLO UNA MAXI MULTA. E POI?

- di: MARIO AVENA

Fino ad oggi abbiamo tutti scherzato con il gigantesco importo delle mazzette Petrobras, il colosso petrolifero brasiliano da anni protagonista dell’inchiesta “Lava Jato”? Oppure negli Stati Uniti cominciano a dare i numeri? Bene. Leggiamo cosa scrive il 28 settembre Repubblica tra le brevi di economia estera. “Petrobras chiude causa giudiziaria e paga 853 milioni di ...read more →

CONCORDATI PREVENTIVI / DOPO CONDOTTE, UN’ALTRA STAR, ASTALDI

- di: Cristiano Mais

Mattone in pezzi. Qualche mese fa la richiesta di concordato preventivo al tribunale di Roma del gruppo Condotte, adesso la stessa richiesta in arrivo da un calibro come Astaldi. Cosa sta succedendo nell’ex Belpaese dei mattonari felici e contenti? Partiamo dalle ultime su Astaldi, da trent’anni nello star system delle sigle acchiappapalti non solo in ...read more →

UBI BANCA / DOMANI I VERTICI A PROCESSO

- di: Redazione

Domani 28 settembre riprenderà il processo ai vertici bancari di Ubi-Banca, iniziato nel 2012 dopo gli esposti denunce inviati alla Procura di Bergamo da parte di Adusbef e dell’azionista Giorgio Jannone, con le ipotesi di reato contestate dal Pm Fabio Pelosi (controfirmate dal procuratore Walter Mapelli), di aver  «consapevolmente ostacolato le funzioni delle autorità di ...read more →

GRUPPO GAVIO / NON SOLO AUTOSTRADE, ORA OSPEDALI DANESI

- di: Cristiano Mais

Gavio sempre in volo. Non solo le autostrade nel suo ricchissimo pedigree di lavori, anche esteri, ma mega strutture. Ora è la volta di un boccone molto ghiotto, 204 milioni di euro l’importo, da suddividere con un’altra sigla di casa nostra, la CBM di Carpi, una volta fiore all’occhiello delle coop rosse. Ad aggiudicarsi l’appalto, ...read more →

TENARIS / IL COLOSSO D’ACCIAIO DEI ROCCA COMPRA IN ARABIA 

- di: PAOLO SPIGA

Inarrestabile l’ascesa di Tenaris, regina dell’acciaio che fa capo alla dinasty capeggiata dai fratelli Gianfelice e Paolo Rocca. Fino ad oggi il loro Eldorado è stato – e continua ad esserlo l’Argentina – dove Tenaris è leader assoluto nella lavorazione e produzione di acciaio. Senza farsi mancare frequenti proteste sindacali, per via di bassi stipendi, ...read more →

DOPING / LE STRANE GIRAVOLTE DI WADA TRA USA E RUSSIA

- di: PAOLO SPIGA

Continua il paradosso Wada, ossia l’Agenzia Mondiale Antidoping. A finanziarla in modo massiccio sono gli Usa (con ricche sponsorizzazioni) ma a lamentarsene sono poi gli stessi States. Succede ora con l’improvviso ammorbidimento della stessa Wada nei confronti della Russia, dopo la bufera delle Olimpiadi di Rio e il quasi annullamento delle sanzioni. Un comportamento che ...read more →