Decodificare la guerra online del Pentagono contro l’Iran

- di: Redazione

Di Kit Klarenberg I disordini civili in Iran in risposta alla recente morte della 22enne Mahsa Amini mentre era in attesa presso una stazione di polizia di Teheran, sebbene radicati in legittime lamentele, portano anche il segno distintivo di una guerra segreta sponsorizzata dall’Occidente, che copre più fronti . Pochi giorni dopo lo scoppio delle ...read more →

Zelensky cancella la foto della toppa pro-Hitler della sua guardia del corpo

- di: Redazione

DI ALEXANDER RUBINSTEIN Il presidente ucraino ha pubblicato sui suoi canali social una fotografia che mostra uno dei suoi accompagnatori di sicurezza con una toppa che fa riferimento all’unità di guardia del corpo personale di Adolf Hitler. Il 13 settembre, il presidente ucraino Vlodymyr Zelensky ha fatto un viaggio a sorpresa nella città di Izyum nella ...read more →

Chi trae profitto da Pipeline Terror?

- di: Redazione

DI PEPE ESCOBAR   La guerra dei corridoi economici è entrata in un territorio incandescente e inesplorato: Pipeline Terror.   Questa settimana una sofisticata operazione militare – che ha richiesto una pianificazione esauriente, forse coinvolgendo diversi attori – ha fatto esplodere quattro sezioni separate dei gasdotti Nord Stream (NS) e Nord Stream 2 (NS2) nelle ...read more →

IL CASO DI BORNHOLM SI RIPETE – LA POLONIA ATTACCA LA GERMANIA E INCOLPA LA RUSSIA

- di: Redazione

di John Helmer johnhelmer.net   L’operazione militare di lunedì sera, che ha sabotato i gasdotti Nord Stream I e Nord Stream II sul fondo del Mar Baltico, vicino all’isola di Bornholm, è stata eseguita dalla Marina polacca e dalle sue forze speciali. È stata aiutata dalle forze armate danesi e svedesi, pianificata e coordinata con ...read more →

Così gli Usa spingono l’Ue alla guerra contro la Russia

- di: Redazione

Di Mauro Bottarelli   Di misterioso nella vicenda di Nord Stream non c’è proprio nulla. Se non l’inspiegabile volontà di continuare a perseguire una suicida agenda di vassallaggio della politica statunitense. Era il 7 febbraio scorso, a Washington faceva freddo. Dopo settimane di trattative post-elettorali, Olaf Scholz era divenuto cancelliere tedesco e, come da prassi, il ...read more →

‘GRAZIE USA’ / L’ESTERNAZIONE POLACCA SUL SABOTAGGIO NORD STREAM

- di: PAOLO SPIGA

Non c’è due senza tre. L’antico proverbio funziona anche in tempi di guerra. Prima arrivano le esternazioni ufficiali del presidente Usa Joe Biden e del numero due del Dipartimento di Stato, Victoria Nuland, rispettivamente il 7 e il 17 febbraio (quindi prima dell’inizio del conflitto in Ucraina) circa la precisa volontà Usa di distruggere il ...read more →

Giovani, portate le notizie (russe)!

- di: Redazione

DI PEPE ESCOBAR   La SCO di Samarcanda e l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite hanno dimostrato come praticamente l’intero Sud del mondo al di fuori del NATOstan non demonizzi la Russia. Le placche tettoniche geopolitiche stanno vacillando e oscillando, e il suono si sente in tutto il mondo, mentre il bambino gemello porta DPR e ...read more →

Washington sta facendo di tutto per convincere la Cina a invadere Taiwan

- di: Redazione

Il titolo della nostra nota è ripreso da un articolo di Andrew Corbley pubblicato su Antiwar che inizia così: “Negli ultimi 50 giorni, l’esecutivo e il Congresso di Washington hanno fatto più di quanto si è fatto negli ultimi 50 anni per convincere la Cina che la politica imperiale americana è semplicemente implacabile e deve ...read more →

Pd, sinistra – Demolire e ricostruire. Se non ora, quando?

- di: Redazione

di Gian Franco Ferraris Autore originale del testo: Alfredo Morganti Demolire e ricostruire. Se non ora, quando? Appare evidente che, sotto i colpi dei risultati elettorali, il PD di Letta non esiste già più. L’ennesimo “PD di…” cade sotto i colpi della realtà politica e sociale del Paese, ben diversa da quella narrata dalle chiacchiere neoatlantiste, ...read more →

La vera agenda degli Stati Uniti in Africa è l’egemonia

- di: Redazione

Di Pepe Escobar  In un ambiente razionale, la 77a sessione dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite (UNGA) discuterà di alleviare le prove e le tribolazioni del Sud del mondo, in particolare dell’Africa. Non sarà così. Come un cervo catturato dai fari geopolitici, il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres ha emesso luoghi comuni su un ...read more →