DOW JONES / NELLA HIT ENTRA IL TANDEM D’ORO BARRA-PESSINA

- di: Cristiano Mais

Barra & Pessina 30 e lode. Il colosso a stelle e strisce “Walgreen Boots Alliance” entra a vele spiegate nel super salotto della finanza Usa, lo storico Dow Jones Industrial. Una autentica chiccheria che va ad impreziosire il pedigree della coppia made in Italy e composta da Ornella Barra e Stefano Pessina, compagni nella vita ...read more →

TRUFFE BOND – C’E’ UN GIUDICE. IN CASSAZIONE

- di: ELIO LANNUTTI

 Ricordate Patti Chiari 1 e 2, un costosissimo sito di informazione predisposto dall’Abi, Associazione bancaria italiana, antesignana dell’Edufin, Educazione Finanziaria di Abi, Bankitalia, Consob, MEF, Ivass,ecc., messa in piedi a seguito delle ingiurie del Governatore Visco ai risparmiatori truffati ed espropriati dalle banche, definiti ‘analfabeti funzionali, allegramente finanziato dalle banche per reclamizzare con la massima ...read more →

ENI / ARCHIVIATE LE TANGENTI, IN KAZAKISTAN SPUNTA IL SOLARE

- di: MARIO AVENA

Festeggia i 25 anni di presenza in Kazakistan, Eni, con il suo primo parco eolico.  Le energie green ormai tanto di moda sono stavolta ottime e abbondanti per seppellire storie a base di tangenti milionarie che hanno turbato gli ultimi anni del colosso petrolifero di casa nostra.  E tornano proprio sui luoghi del ‘delitto’ evitato ...read more →

SPAC ETICA / NEL MOTORE UNA SUPER DIVA IN CARRIERA

- di: Cristiano Mais

Piccole Boschi crescono. Anzi, sono già in carriera. Succede alla rampante manager-imprenditrice il cui nome è già tutto un programma, Diva Moriani. Che oggi balza agli onori delle cronache finanziarie per il battesimo di una cosiddetta “Spac” (oggi vanno di moda) che dovrà occuparsi di investimenti “etici e sostenibili”: si chiama Nextep e punta a ...read more →

ASPEN / CONFERMATI TREMONTI E SAVONA, ENTRA ROCCA 

- di: Cristiano Mais

Conferme e new entry ai vertici di Aspen Institute Italia, think tank dei ‘cervelloni’ di casa nostra, il cui nome spesso e volentieri viene associato a quello di altre sigle da novanta, come Trilateral e Bilderberg.  Numero uno resta Giulio Tremonti, il cui nome era rimbalzato nei primi giorni del dopo voto come possibile premier ...read more →

CONSOB-BANKITALIA: ACCORDO O AMMISSIONE DI COLPA?

- di: ELIO LANNUTTI

Banca d’Italia e Consob – con sospetto tempismo – avviano una collaborazione più stretta dopo i rilievi mossi dalla Commissione d’inchiesta sulle banche ad inizio anno, sotto forma dell’accordo quadro, “per la collaborazione e il coordinamento nell’esercizio delle funzioni di vigilanza e di risoluzione, con l’obiettivo di assicurare il miglior perseguimento delle rispettive finalità istituzionali, ...read more →

CHIARA APPENDINO / IL GIALLO “REAM” E “IL SISTEMA TORINO”

- di: MARIO AVENA

Non solo i gravi incidenti nel dopogara di Real Madrid Juventus che hanno provocato la morte di una giovane tifosa. Adesso per Chiara Appendino la rogna del “caso Ream”, nel quale sono coinvolti anche l’assessore al Bilancio Sergio Rolando e l’ex capo di gabinetto del sindaco, Paolo Giordano.  La procura di Torino, infatti, ha appena ...read more →

CASSA DEPOSITI E PRESTITI / DAL GOTHA DELLA FINANZA I NUOVI VERTICI?

- di: Cristiano Mais

La nuova Iri de noantri, ovvero la Cassa Depositi e Prestiti, al centro dei maxi intrecci per le nuove nomine nei grandi enti. La gallina dalle uovo d’oro, per via della gigantesca liquidità di cui può disporre, il maxi rubinetto pubblico per tutte le spese possibili.  E cominciano i rumors sulle poltronissime. Per quella di ...read more →

SAN MARINO / SPUNTANO LE PISTE DEGLI AFFARI PETROBRAS 

- di: PAOLO SPIGA

Tutte le strade portano a San Marino. Anche quelle delle maxi tangenti brasiliane finite nell’inchiesta Lava Jato che ha provocato l’impeachment del presidente carioca Dilma Roussef, la galera per il suo Vate Ignacio Lula da Silva e l’uscita di scena di mezza classe politica verdeoro. Sotti i riflettori, in particolare, le ultime operazioni finanziarie maturate ...read more →

LA SCURE DELLA CORTE DEI CONTI SULL’ISTAT

- di: ELIO LANNUTTI

Con sentenza 302/2018 depositata il 21 maggio scorso la Corte dei conti – Seconda Sezione giurisdizionale centrale di appello – ha messo la parola fine, una volta per tutte, all’ultradecennale querelle, iniziata nel 2007, sulla presunta responsabilità per danno erariale dei vertici dell’Istat, in relazione alla mancata applicazione  delle sanzioni previste per la violazione dell’obbligo ...read more →