Giulio, Patrick e l’Italia degli affari

- di: Luciano Scateni

Grida vendetta un improduttivo coro internazionale di condanna, che molto somiglia a furba strategia di auto assoluzione del mondo civile, democratico, senza alcuna ricaduta sulla drammatica condizione di Zaky detenuto senza uno straccio di prova. Ecco cosa inficia il comportamento, soprattutto dei Paesi europei, che abbondano in proclami di solidarietà ‘gratuita’ per il giovane studente ...read more →

Quante ‘gatte da pelare’ per Francesco

- di: Luciano Scateni

Ha un bel da fare il papa della pulizia all’interno dello smisurato pianeta del clero, a tutti i livelli, dal vertice di cardinali e vescovi ai preti di campagna.  Impresa ardua bonificare intrallazzi, magagne, illeciti dell’impero finanziario amministrato per secoli con metodi analoghi alla gestione di truffaldina di altri imperi dell’economia laica. Non meno impegnativa ...read more →

Padani di Pontida, specialisti in autogol

- di: Luciano Scateni

Sberleffi, pernacchie di scherno alla De Filippo, sfizio quotidiano della satira, nausea degli italiani con molto sale in zucca: fino a qualche giorno addietro furono oggetto di rabbiosa condanna dei valpadani soggiogati dalla brutale arroganza di Salvini. “Spazzatura della sinistra” è stato il loro indignato contest, ragione supplementare per ‘credere, obbedire’ e sperare di vincere ...read more →

11 SETTEMBRE / L’FBI PRENDE PER IL CULO JOE BIDEN. E GLI AMERICANI

- di: MARIO AVENA

Siamo all’ennesima americanata. Ad un altro capitolo della tragica sceneggiata che, in modo incredibile, continua a vent’anni dalle Torri Gemelle. Cosa è successo? Pochi giorni fa, il 3 settembre, il capo della Casa Bianca sempre più nel pallone, Joe Biden, dà i sette giorni all’FBI per desecretare tutti i suoi dossier fino a quel momento ...read more →

Sì, è la Rai, la Rai-Tv

- di: Luciano Scateni

Non amo intrufolarmi nei numeri degli ascolti Tv, che significano molto in chiave di ritorno pubblicitario e poco se indagati con occhiali bifocali in grado di leggere la qualità e la corrispondenza con gli interessi di telespettatori esigenti. Mi fermo ai palinsesti della Rai, con la premessa che se Viale Mazzini, quando operava in regime ...read more →

Salvini gaffeur, come la favola del tentennante funambolo ‘Arturo sopra il filo’

- di: Luciano Scateni

Torna, come una mannaia mai archiviata e ripropone l’ideologia nazifascista dell’epurazione, la pratica di cancellare con la violenza che dei regimi autoritaristi, uomini, idee, eventi sgraditi, opposti al pensiero unico. Succede a Trento, dove alla Provincia governa una giunta della Lega Nord, che il presidente, tale Fugatti, scippi il prestigioso Festival dell’Economia all’editore Laterza e ...read more →

“E nun ce vonno stà”: Napoli, il bluff della Lega fallito

- di: Luciano Scateni

Detto tra noi, perché non ci senta nessun permaloso leghista: questi nordici che predicano razzismo, razzolano malissimo, in vomitevole contiguità con rigurgiti di fascismo, offendono la bella gente dell’Italia più vicina all’Europa, laboriosa, intraprendente, accogliente e si sputtanano. Questi autarchici sovranisti si fanno in quattro per mettere assieme dilettanti allo sbaraglio, incapaci di elaborare un ...read more →

“A fuoco, fuoco”: achtung, No vax incendiari

- di: Luciano Scateni

Il micro festival del giornalismo televisivo suddito della variegata destra italiana, va in onda tutte le sere nell’orario clou degli ascolti, intorno alle 21. In gara sui canali Mediaset la gara ascolti dei conduttori dei rispettivi programmi, tutti con sfacciata empatia per Salvini, Meloni e ovviamente per il loro padrone ‘Meno male che Silvio c’è’: ...read more →

Napoli, ore 12 e 01: no a quattro liste della destra

- di: Luciano Scateni

Non dovrebbe, ma può accadere che persone in confidenza con la storia estraggano dal contesto del disastroso Ventennio le poche cose salvabili promosse da Mussolini con il chiaro intento di plagiare settori della società e mascherare con qualche opera di architettura monumentale, celebrativa del regime, gli orrori del fascismo. Può capitare e non è il ...read more →

Grandi manovre, molto ambigue

- di: Luciano Scateni

Flic e Floc, Stanlio e Ollio, Castore e Polluce, ogni altro esempio di dualità solidale, rafforza l’assioma ben rappresentato dal luogo comune ‘l’unione fa la forza’. Ancora lontano dall’imminente test elettorale delle amministrative, il binomio eterogeneo dei sovranisti di casa nostra, finanziato dal fondamentalismo cattolico Usa e dalla Russia di Putin, ha ingaggiato un’aspra contesa ...read more →