Ma un po’ di Ave Maria bastano?

- di: Luciano Scateni

Da buon cattolico papa Francesco si vergogna di aver usato la carota invece del bastone per denunciare, condannare e mettere fine al capitolo immondo degli abusi sessuali del clero. Quante Ave Maria e Pater Noster gli chiederebbe di recitare il confessore per assolverlo? Non basterebbero mai. Il fenomeno, nella sua spaventosa dimensione, gli era noto ...read more →

Con i soldi nostri

- di: Luciano Scateni

Casalino, portavoce di Conte, sì, quello che ha chiesto un ufficio più bello e meglio arredato, quello che scrive gli interventi che il premier legge per non incorrere in errori e omissioni. La sua scorrettezza, più volte messa in mostra, gli abusi commessi nel fare propaganda per i 5Stelle, benchè pagato con soldi pubblici per ...read more →

CONCESSIONI / ORA I MAGISTRATI SCOPRONO CHE SONO TOP SECRET

- di: PAOLO SPIGA

Meglio tardi che mai. Soltanto adesso la magistratura si sveglia dal lunghissimo letargo e chiede al ministero dei Trasporti e al concessionario Autostrade Italiane il contratto che hanno firmato per il ponte Morandi di Genova.  E solo adesso, a quanto pare, si rendono conto che sono coperti da “Segreto di Stato”, o almeno in molte ...read more →

Selfie, fischi, applausi, sviliscono il rito per le vittime di Genova

- di: Luciano Scateni

La cartina di tornasole per decifrare il livello di civiltà dell’Italia 2018 è il tragico evento di Genova, del ponte venuto giù come cadono i castelli di carta, dell’assurdo di morti e feriti, di centinaia di famiglie sfollate. L’evento ha innescato un nuovo round pugilistico tra partiti di governo e dell’opposizione, contrasti oramai quotidiani Lega-5Stelle, ...read more →

I perché inevasi di Bergoglio

- di: Luciano Scateni

Nessun dubbio sull’onestà intellettuale di papa Francesco e ampi, convinti riconoscimenti per il coraggio del suo pontificato, all’insegna di terapie energiche per sradicare dal complesso pianeta del clero corruzione, eccessi di potere temporale, intrighi e coinvolgimenti in affari illeciti. Dunque apprezzamento e timore per la sua incolumità minacciata dalla quota di cardinali e affini contrari ...read more →

Salvineide numero 10

- di: Luciano Scateni

Il peggio di questa stagione, che in gran parte del mondo minaccia la democrazia, sono la rassegnazione, il pessimismo della ragione che si arrende all’aggressività di assurdi personaggi alla guida di Paesi obnubilati dalla rabbia per le ingiustizie sociali, indignati per il crescendo di corrotti e corruttori, di politici e potentati finanziari. In assenza di ...read more →

ANAS / IL COLLEGIO SINDACALE ACCUSA I BENETTON

- di: PAOLO SPIGA

Fresche, pesanti accuse lanciate dai membri del collegio sindacale dell’Anas nei confronti di Autostrade per l’Italia, la società che gestisce la più grossa fetta del patrimonio autostradale italiano (con i gruppi Gavio e Toti) ormai a pezzi, ed è controllata dal colosso Atlantia: tutto, of course, fa capo alla famiglia dei “magliari” Benetton. Ecco alcuni stralci ...read more →

BUGIE A GO-GO

- di: Luciano Scateni

Negli Stati Uniti dire bugie, se a farlo sono uomini delle istituzioni, è reato, tanto da provocare l’impeachment del Presidente e da questo punto di vista Trump rischia molto. Dalle nostre parti mentire è prassi seriale e non prevede alcuna sanzione. Ne fanno abuso moltii frequentatori abituali, in particolarè il ministro dell’Interno e vice premier ...read more →

AUTOSTRADE / LO SAPETE CHE I CONTRATTI SONO “SEGRETI”?

- di: MARIO AVENA

E’ il minimo che il governo revochi la concessione al gruppo Autostrade per l’Italia della famiglia Benetton.  E’ lo straminimo che chi ammazza e distrugge sia obbligato, moralmente e legalmente, a risarcire tutte le vittime e a ripristinare lo stato dei luoghi, a sue spese.  E’ il minimo del minimo che i responsabili apicali, direttivi, ...read more →

L’Italia del poi

- di: Luciano Scateni

Il sette del mese in corso agosto ho pubblicato la nota dal titolo l’“Italia del poi”. Ho ritenuto utile riproporla in questo orrendo ferragosto italiano di morti assurde, vittime del pressappochismo che pervade la struttura del sistema Paese, incapace di prevenire, costretto a replicare momenti istituzionali di cordoglio e solidarietà per chi perde persone care ...read more →