Questo matrimonio? Non s’ha da fare

- di: Luciano Scateni

Vacci a capire qualcosa nel retroscena delle consultazioni delegate correttamente da Mattarella alle seconde cariche dello Stato: meglio un rebus con anagramma incorporato della settimana enigmistica, quella che allena la mente. Chi non conosce la canzone-filastrocca dello spasimante-che- spasima, avendo livelli di libidine alle stelle? Dice: “E levate ’a cammesella…” e la desiderata fanciulla risponde ...read more →

DI MATTEO / STRAGI (DI STATO)? CI VUOLE UN PENTITO DI STATO 

- di: PAOLO SPIGA

“Fuori i mandanti della trattativa e quelli delle stragi!”. E’ l’imperioso appello esternato dall’eroe in toga Nino Di Matteo ai microfoni di Lucia Annunziata per il consueto appuntamento della domenica di Mezz’ora in più. Ha poi aggiunto l’icona antimafia: “L’attuale sentenza può costituire un imput anche per la riapertura delle indagini sulle stragi che probabilmente ...read more →

Nibiru, il fantastico fasullo dell’immaginario

- di: Luciano Scateni

Carto e chiromanti, unti del signore, indovini, profeti (per lo più di sventure), imbonitori, maghi da strapazzo, fattucchiere, stregoni, truffatori, presunti eredi di Nostradamus, speculano senza ritegno sull’ ingenua ignoranza di “clienti” in fase di depressione, di nero pessimismo, reduce da delusioni amorose, da immodificabile sfiducia di trovare lavoro, da rabbiosa ritorsione contro l’ infedeltà, ...read more →

TECHINT / ORA L’ESPRESSO SCOPRE LE TANGENTI SUDAMERICANE

- di: Cristiano Mais

L’Espresso scopre l’America. E in più il Brasile e l’Argentina, superando in tromba Cristoforo Colombo. Lo scoop del secolo nasce sotto il titolo “Tangenti dei due mondi” e riguarda le acrobatiche imprese del gruppo Techint che fa capo ai fratelli Gianfelice e Paolo Rocca. Peccato che su quelle tangenti sudamericane indaghi ormai da anni non ...read more →

20 e 45, il governo può aspettare, c’è Juve-Napoli

- di: Luciano Scateni

Spulciando nel gran libro del profetico Nostradamus si può scommettere sulla certezza di trovare alla data del 22 aprile 2020 la previsione sull’esito di Juventus-Napoli. Ma non guastiamo il pathos dell’attesa. Questa sera, poco prime delle 23, il pianeta conoscerà l’esito della tenzone che oppone Napoli a Torino. Da non credere: perfino la redazione sportiva ...read more →

Natalie Portman: no di protesta al “Nobel d’Israele”

- di: Luciano Scateni

E’ davvero arduo valutare quale livello di cinica devianza c’è nell’indice che preme sul grilletto di un fucile di precisione e spegne la vita di un giovane che solitario dista trenta o quaranta metri dal filo spinato che confina la Palestina nella striscia di Gaza. Quale perversa induzione può provocare esultanza nel cecchino autore dell’omicidio ...read more →

NOVICHOK / SCOPERTO DAI RUSSI E BREVETTATO NEL 2015 DAGLI USA

- di: PAOLO SPIGA

Giallo Novichok, il gas nervino utilizzato a Londra per avvelenare la spia russa Sergei Skripal e la figlia Yulia. Adesso salta fuori che il brevetto è – udite udite – americano! Come dire: il gas è stato scoperto dai russi ma poi il brevetto è stato acquistato dagli Usa. Un vero affare tra colossi. La ...read more →

Salvini-Di Maio, impegnati in auto restauro

- di: Luciano Scateni

Il previsto fallimento dell’esploratrice Casellati rivela, se ve ne fosse bisogno, quale rischio corra l’Italia con uno al governo come Salvini, che monsignor Della Casa e il suo galateo spedirebbero a calci nel sedere a frequentare la scuola serale delle buone maniere. Il tipo di cui parliamo ha imitato gli alunni impreparati che rifiutano l’interrogatorio ...read more →

Sei numeri, 130 milioni, ma è vietato sognare

- di: Luciano Scateni

Non parlate di vecchie lire a un economista, vi accuserà di anacronismo. La vecchia cara moneta italica non esiste più, desta al più un moto di struggente nostalgia. In tema, è calcolo moderatamente superficiale convertire un milione in euro in due miliardi di lire, perché il risultato è di poco inferiore, essendo un euro uguale ...read more →

PROCESSO STATO – MAFIA / E’ CONTO ALLA ROVESCIA PER LA SENTENZA 

- di: MARIO AVENA

Cala il sipario sul processo per la trattativa Stato-mafia. Dopo ben 5 anni di udienze alla Corte d’Assise di Palermo è cominciata la camera di consiglio che entro pochi giorni porterà alla sentenza. Verranno provate – anche sotto il profilo giudiziario – le connection tra boss di Cosa Nostra e pezzi da novanta delle istituzioni? ...read more →