CAPACI BIS / IL POLIZIOTTO NON RISPONDE AI PM

- di: PAOLO SPIGA

Processo Capaci bis, il poliziotto Giovanni Peluso, indagato per la strage, afferma la sua estraneità ai fatti ma decide di non rispondere alle domande dei pm. Succede nell’aula bunker del carcere di Malaspina, a Caltanissetta, dove si è svolta un’udienza per il processo bis, che vede alla sbarra altri cinque imputati: Salvo Madonia, Lorenzo Tinnirello, ...read more →

GIALLO CACCIA / MANCANO ANCORA MOVENTE E MANDANTI

- di: Cristiano Mais

“Quanto è stato accertato fin qui dai processi è solo una mezza verità”. Sono le amare parole pronunciate da Guido, Paola e Cristina Caccia, figli del procuratore di Torino Bruno Caccia, ucciso dalla ‘ndrangheta poco meno di 40 anni fa, il 26 giugno 1983, dopo la sentenza della Cassazione che ha condannato in via definitiva ...read more →

STRAGE DEI GEORGOFILI / ADESSO SPUNTA UNA DONNA MISTERIOSA

- di: MARIO AVENA

C’era una presenza femminile sul luogo dell’attentato dei Georgofili nella notte tra il 26 e il 27 maggio 1993. La clamorosa circostanza, fino ad oggi mai venuta alla luce, emerge dall’audizione davanti alla Commissione Antimafia di un suo consulente, Gianfranco Donadio, per anni pm di punta nella lotta a mafie e terrorismo. Una story rimasta ...read more →

MOBY PRINCE / DOPO 30 ANNI A PROCESSO TRASPORTI & DIFESA

- di: Cristiano Mais

Dopo quasi 30 anni dalla tragedia, la polizia restituisce alcuni oggetti ai familiari delle 140 vittime. Mentre la giustizia di casa nostra non è neanche capace di portare un briciolo di verità. E’ la tragica fotografia dello stato comatoso – e penoso – della Giustizia (sic) nel Belpaese, sempre più calpestata in tanti, troppi buchi ...read more →

GIUSEPPE UVA / PER LA CASSAZIONE, UN ALTRO “SUICIDATO”

- di: PAOLO SPIGA

Giallo Uva. Per la Cassazione si è ucciso da solo. E’ definitivamente calato il sipario sul caso di Giuseppe Uva, ammazzato (anzi, “suicidato” da oggi in poi) quasi 12 anni fa, a giugno 2008. Sono state infatti appena rese note le motivazioni della sentenza pronunciata dalla Suprema Corte l’8 luglio 2019. Secondo le alte (sic) ...read more →

ATTILIO MANCA / “SUICIDATO” 16 ANNI FA. QUANDO LA VERITA’?

- di: MARIO AVENA

Ennesimo appello alle istituzioni di Angela Manca, la madre del giovane medico, Attilio, “suicidato” 16 anni fa a Viterbo. Un giallo che la magistratura ha letteralmente insabbiato, archiviando il caso come quello di un suicidio. Quando invece ci sono tutti gli elementi in grado di corroborare la pista dell’omicidio mafioso. Il corpo di Attilio Manca ...read more →

MEDIA / “GIORNALISTI COMPRATI” DA CIA & C., ESCE IL LIBRO BOMBA

- di: PAOLO SPIGA

Arriva finalmente in libreria “Giornalisti comprati”, scritto da uno dei più celebri reporter tedeschi, Udo Ulfkotte, uscito nel 2014 in Germania ottenendo uno strepitoso successo. Non si è potuto però godere quel successo, Udo, perché è morto tre anni dopo, il 13 gennaio 2017, in circostanze del tutto misteriose. “Infarto” è stata la diagnosi, ma ...read more →

MOSTRI DEL CIRCEO / IL J’ACCUSE DI LETIZIA LOPEZ

- di: Cristiano Mais

I mostri del Circeo sono stati protetti molto in alto. L’accusa, a 45 anni da quelle aberrazioni che culminarono nell’assassinio di Rosaria Lopez, arriva dalla sorella, Letizia, che oggi ha 68 anni e all’epoca della tragedia si trovava in Sicilia, terra d’origine della famiglia, incinta. Rosaria e l’amica Donatella Colasanti vennero sequestrate, abusate nella famigerata ...read more →

GIALLO AGOSTINO / UCCISO 21 ANNI FA, POI IL DEPISTAGGIO

- di: MARIO AVENA

Ad oltre vent’anni dall’uccisione del figlio poliziotto e della nuora, Vincenzo Agostino cerca ancora giustizia. Il figlio Antonino e la moglie incinta, Ida Castelluccio, vennero infatti ammazzati il 5 agosto 1989 a Villagrazia di Carini, nel palermitano. Ma nessuno è stato assicurato alle patrie galere, nè i killer né i mandanti. La Procura generale – ...read more →

GIALLO MOLLICONE / A CASSINO SI DECIDE SUL RINVIO A GIUDIZIO

- di: MARIO AVENA

A ben 19 anni dall’omicidio di Serena Mollicone siamo ad una svolta. Il tribunale di Cassino deve pronunciarsi sulla richiesta di rinvio a giudizio per l’omicidio della ragazza e l’occultamento del suo cadavere. Sono imputati Franco Mottola, l’allora fidanzato, e suo padre Marco Mottola, all’epoca comandante della stazione dei carabinieri di Arce, in provincia di ...read more →