GIALLO DI VIA POMA / UNA VERGOGNA CHE DURA DA 30 ANNI

- di: MARIO AVENA

Sono passati esattamente 30 anni da quando, in una bollente serata di agosto, venne uccisa Simonetta Cesaroni. E’ ricordato come “il giallo di via Poma”. Un giallo che non ha mai trovato il suo colpevole, e rappresenta una delle pagine più vergognose della “non giustizia” che ormai da decenni regna incontrastata nel nostro Paese. Accusa ...read more →

EMANUELA ORLANDI / NUOVA PERIZIA SULLE OSSA VOLUTA DALLA FAMIGLIA

- di: Cristiano Mais

La famiglia di Emanuela Orlandi, a 37 anni dal dramma per la sparizione della ragazza, non si arrende e dichiara guerra al Vaticano. Ha infatti deciso di far esaminare i frammenti delle ossa ritrovati un anno fa nel Cimitero Teutonico del Vaticano da un proprio perito di parte, Giorgio Portera, che si avvarrà della collaborazione ...read more →

GIALLO IN SVEZIA / LA “MORTE” DI UN BLOGGER CHE INDAGAVA SU SOROS

- di: PAOLO SPIGA

Un giornalista e blogger indipendente, con passaporto svedese, Bechir Rabani, è “morto” due anni e mezzo fa in circostanze ben poco chiare. Ma le autorità di Stoccolma stanno per archiviare il caso. Due le ipotesi secondo gli inquirenti: morte per cause naturali o suicidio con barbiturici. Lo scrive un sito di controinformazione, “The Truth Seeker”, ...read more →

GIALLO ORLANDI / LA FAMIGLIA SI OPPONE ALL’ENNESIMA ARCHIVIAZIONE

- di: PAOLO SPIGA

La famiglia di Emanuela Orlandi di nuovo in campo per opporsi all’archiviazione del giallo sui resti ritrovati nel Cimitero Teutonico, deciso dal tribunale vaticano. Il legale Laura Sgrò, infatti, ha appena presentato un’istanza al giudice unico della Città del Vaticano. Con l’istanza si chiede sia che venga ascoltato il fratello di Emanuela, Pietro Orlandi, sia ...read more →

GIUSTIZIA LUMACA / DOPO 21 ANNI SPIRAGLI NEL GIALLO SCIERI

- di: MARIO AVENA

A 21 anni dall’omicidio del ventiseienne parà siciliano Emanuele Scieri uno spiraglio di verità. Incredibile ma vero. C’è voluto quasi un quarto di secolo perché la giustizia di casa nostra muovesse qualche passo, desse qualche segnale della sua sola esistenza. Il 15 giugno, infatti, la polizia ha notificato a cinque indagati l’avviso di conclusione delle ...read more →

DAVID ROSSI / ENNESIMA ARCHIVIAZIONE. DOPO SIENA, ORA GENOVA

- di: Cristiano Mais

Ennesimo stop nella ricerca della verità sulla morte di David Rossi, il capo della comunicazione del Monte dei Paschi di Siena volato giù sette anni fa dal quarto piano di palazzo Salimbeni. La procura di Genova, che da due anni indagava sulla pista dei “festini hard”, ha deciso di archiviare il fascicolo, trasmendo gli atti ...read more →

LA MISTERIOSA MORTE DELL’AMBASCIATORE CINESE A TEL AVIV / LA PISTA UCRAINA

- di: PAOLO SPIGA

Come mai è calato subito il silenzio sulla morte del neo ambasciatore cinese a Tel Aviv Du Wei? Perché è stata archiviata in fretta e furia la “pratica” come semplice “decesso per arresto cardiocircolatorio”? Come mai nessuno vuol vederci più chiaro? Partiamo dal fatto che ogni essere umano muore per arresto cardiocircolatorio. Perché il cuore, ...read more →

CASO ORLANDI / L’ENNESIMO J’ACCUSE DEL FRATELLO PIETRO

- di: Cristiano Mais

Ennesimo j’accuse dai microfoni di “Chi l’ha visto” lanciato da Pietro Orlandi contro le alte gerarchie vaticane, colpevoli di aver affossato l’inchiesta su ossa e frammenti del cimitero teutonico. Parole pesanti come macigni, all’indomani dell’archiviazione di un’indagine partita un anno e mezzo fa e poi culminata in un superficiale esame durato appena un giorno e ...read more →

POTERI FORTI / L’ULTIMO MESSAGGIO DI GIULIETTO CHIESA

- di: PAOLO SPIGA

In difesa di Julien Assange come simbolo di democrazia e di libera informazione. Per denunciare gli attuali, immensi pericoli che tutti corriamo per la privazione dei più elementari diritti. E per la presenza di forze oscure che minano le nostre esistenze. Sono le ultime parole pronunciate in videoconferenza da Giulietto Chiesa, poche ore prima della ...read more →

MAEVE KENNEDY / PERCHE’ E’ STATA SUBITO ARCHIVIATA LA SUA “MORTE”?

- di: MARIO AVENA

Come mai nessuno ha osato sollevare un dubbio sulla misteriosa morte di Maeve Kennedy Townsend McKean, la nipote di Bob Kennedy, e di suo figlio Gideon nelle acque del Maryland? L’interrogativo sorge spontaneo, soprattutto dopo che la polizia locale ha certificato in fretta e furia la morte per annegamento, archiviandola come “morte presunta”. Come mai ...read more →