DAVIDE CERVIA / 30 ANNI FA SPARIVA IL SUPER ESPERTO DI ARMI

- di: PAOLO SPIGA

E’ sparito esattamente 30 anni fa a Velletri e se sono perse per sempre le tracce. Si tratta di Davide Cervia, uno dei più inquietanti misteri di casa nostra. E la giustizia italiana, tanto per cambiare, ha fatto flop, alzando bandiera bianca già vent’anni fa, nel 2000, quando il caso è stato archiviato dalla Procura ...read more →

GIALLO NAVALNY / SPUNTA UN TESTE CLOU MAI INTERROGATO

- di: MARIO AVENA

Un personaggio misterioso spunta nel giallo di Alexei Navalny, l’oppositore russo salito alla ribalta delle cronache internazionali per via di un presunto avvelenamento all’aeroporto di Tomsk, in Siberia. Si tratta di Marina Pevchik, che a quanto pare si trovava in compagnia di Navalny. Ha la residenza britannica, la Pevchik, e pare legata al famoso esule ...read more →

BEIRUT / 40 ANNI FA SPARIVANO GRAZIELLA E ITALO

- di: PAOLO SPIGA

40 anni fa sparivano nel nulla Graziella De Palo e Italo Toni, due giornalisti inghiottiti nei misteri del Libano. Oggi i familiari dei due reporter italiani chiedono che venga eliminato il vergognoso segreto di stato che ancora viene mantenuto dalle nostre ‘istituzioni’. Mentre la procura di Roma ha riaperto le indagini, sulla base di alcune ...read more →

ALEXEI NAVALNY / LA TRESCA TRA BERLINO E VARSAVIA

- di: Cristiano Mais

Spunta una pista nel giallo Navalny, l’oppositore del governo russo ‘avvelenato’ e ora ricoverato in Germania. Un giallo che puzza lontano un miglio di taroccamento e di una clamorosa montatura per indurre Angela Merkel a rompere con Vladimir Putin, innescando nuove sanzioni e soprattutto ostacolando il maxi progetto del gasdotto. La novità arriva da una ...read more →

ANGELO VASSALLO / A 10 ANNI DALL’OMICIDIO IL LIBRO-DENUNCIA DEL FRATELLO

- di: Cristiano Mais

“La verità negata”. E’ un fresco di stampa il libro-denuncia sull’omicidio del sindaco-pescatore di Pollica, Angelo Vassallo. Lo ha scritto il fratello, Dario Vassallo. Il diario di una sofferenza che dura esattamente da dieci anni, quando il 5 settembre 2010 Angelo venne ucciso mentre stava entrando nella sua auto. Un giallo fino ad oggi mai ...read more →

PAOLO BORSELLINO / “IL RIFORMISTA” E “IL DUBBIO” SCOPRONO L’ACQUA CALDA

- di: PAOLO SPIGA

Scopre l’acqua calda, il direttore de “Il Riformista” Piero Sansonetti, con la cover story dedicata alla tragica fine di Paolo Borsellino. Un’acqua che il giorno prima aveva già riscaldato “Il Dubbio”, del quale lo stesso Sansonetti è stato il numero uno. Un tric trac. Dal momento che la vera “story” delle stragi di via Capaci ...read more →

CASO MATTEI / LO “STORICO” MIELI DIMENTICA IL PETROLIO BOLLENTE

- di: PAOLO SPIGA

Colpo di sole ferragostano? Grossolana superficialità storica favorita dalla calura? Sarà certo da imputare a una di queste cause l’orrendo spazio che uno “storico” doc come l’ex direttore del Corriere della Sera e tanto d’altro, Paolo Mieli, ha dedicato il 13 agosto, via Raitre, al “Caso Mattei”. Rammentate pistarelle di un’inchiesta mai venuta a capo ...read more →

GIALLO DI VIA POMA / UNA VERGOGNA CHE DURA DA 30 ANNI

- di: MARIO AVENA

Sono passati esattamente 30 anni da quando, in una bollente serata di agosto, venne uccisa Simonetta Cesaroni. E’ ricordato come “il giallo di via Poma”. Un giallo che non ha mai trovato il suo colpevole, e rappresenta una delle pagine più vergognose della “non giustizia” che ormai da decenni regna incontrastata nel nostro Paese. Accusa ...read more →

EMANUELA ORLANDI / NUOVA PERIZIA SULLE OSSA VOLUTA DALLA FAMIGLIA

- di: Cristiano Mais

La famiglia di Emanuela Orlandi, a 37 anni dal dramma per la sparizione della ragazza, non si arrende e dichiara guerra al Vaticano. Ha infatti deciso di far esaminare i frammenti delle ossa ritrovati un anno fa nel Cimitero Teutonico del Vaticano da un proprio perito di parte, Giorgio Portera, che si avvarrà della collaborazione ...read more →

GIALLO IN SVEZIA / LA “MORTE” DI UN BLOGGER CHE INDAGAVA SU SOROS

- di: PAOLO SPIGA

Un giornalista e blogger indipendente, con passaporto svedese, Bechir Rabani, è “morto” due anni e mezzo fa in circostanze ben poco chiare. Ma le autorità di Stoccolma stanno per archiviare il caso. Due le ipotesi secondo gli inquirenti: morte per cause naturali o suicidio con barbiturici. Lo scrive un sito di controinformazione, “The Truth Seeker”, ...read more →