SEXY SHOP & CRESCITA / NELLA BORSA DI TRIA TUTTI I MISTERI

- di: Cristiano Mais

Ultime dal decreto crescita. Un bel minestrone estivo dove potete trovare di tutto e di più. Perfino ‘agevolazioni’ per i sexy shop. Cosa della quale il Paese ha davvero urgente bisogno. Ma a questo punto sorgono spontanee alcune domande. Agevolazioni fiscali? Detrazioni? Possibilità di scarico, come per le spese sanitarie? Ossia, agevolazioni per i gestori ...read more →

PIZZA / CHEF CONTE SI ESIBISCE NELLO SCHIAFFO

- di: MARIO AVENA

Conte pizzaiolo doc. Con tanto di cappelli e stelle al seguito. Blitz a Napoli del premier Giuseppe Conte che trova il tempo per una margherita griffata Sorbillo, il locale ora trendy non solo a Napoli ma ormai in mezzo mondo. Il giurista ha mostrato tutta la sua arte pizzaiol-culinaria esibendosi nel celebre “schiaffo”, la capacità di maneggiare ...read more →

GAMBERALE / MARCEL E PHILIP, VI SCRIVO

- di: MARIO AVENA

Una pagina del Corriere della Sera per celebrare l’evento dell’anno. I 12 capolavori di Chiara Gamberale in uscita con “iO Donna”. Imperdibili, da gustare fino al 3 agosto. Altrettanto imperdibile, da bere tutto d’un fiato, come acqua cristallina che sgorga da una misteriosa sorgente, l’incipit dell’articolo-intervista firmato da Carlo Baroni per le colonne di via ...read more →

VOTANTONIO / PACCHI DI PASTA, STILE LAURO

- di: MARIO AVENA

“Pacchi di pasta e propaganda”, titola un’inchiestona il Corriere della Sera. Sommario: “Nelle periferie 2,7 milioni di persone chiedono aiuto per mangiare. Da Casa Pound al Pd il sistema di assistenza ‘politico-alimentare’”. Nel corso del reportage viene comunque chiarito: “Intendiamoci: l’iniziativa del Pd non si può certo assimilare alle campagne di CasaPound a Casal Bertone, ...read more →

CAMORRA A NAPOLI / PARLA ’O CARDINALE

- di: Cristiano Mais

Giorni fa le choccanti parole dello Sceriffo Matteo Salvini per commentare la tragedia di Noemi a Napoli, due polmoni trapassati da proiettili di guerra della camorra. “Lasciassero stare in pace i cittadini e si sparassero tra di loro”. Italiano a parte, sconcertò il concetto espresso dal ministro degli Interni dell’Italia, non di una sperduta isoletta caraibica. ...read more →

ZANDA, PD, BATTE CASSA / UNA MISERIA I 16 MILA AL MESE

- di: PAOLO SPIGA

Autogol a tempo record. Neanche da venti giorni alla guida della tesoreria del Pd e l’inossidabile senatore Luigi Zanda ne combina una alta come un grattacielo. A suo parere i parlamentari sono poveri in canna, soffrono la crisi, non arrivano a fine mese e per questo chiede un aumento: che si possa arrivare almeno a ...read more →

ZINGARETTI / AVETE FAME? TAV-OLETTE DI CIOCCOLATO

- di: PAOLO SPIGA

Finalmente il Profeta che la Sinistra aspettava da sempre. L’Uomo della Provvidenza venuto a portarci i suoi miracoli. Il Vate illuminato e collettivo. E’ arrivato per affrontare il dramma del Lavoro ed estirpare quel bubbone che sta avvelenando la vita in tutte le famiglie italiane, ovvero la Disoccupazione? Per dare un senso “minimo” all’esistenza dei ...read more →

CRUSCA / PER FAVORE, SCENDETE IL PROFESSORE

- di: PAOLO SPIGA

C’era una volta la cosiddetta “Accademia della Crusca”, una sorta di giudice supremo sulla lingua italiana, un super controllore circa la purezza del linguaggio. Popolata da eccellenti linguisti, era praticamente impossibile che uno sgorbio lessicale o grammaticale passasse indenne sotto le sue terribili forche caudine. Ora invece pare diventata una sorta di discarica dove qualunque ...read more →

FONDISTA FOLLINI / LA DIFFERENZA TRA CONTE E FANFANI

- di: MARIO AVENA

Ricordate la nullità politica di Marco Follini? Uno dei purosangue di casa Dc, poi in sella all’Udc e oggi penna di punta dell’Espresso. Avete capito bene, il nulla a scrivere del nulla su un settimanale che oggi non conta più nulla e invece un tempo era l’espressione del giornalismo progressista d’inchiesta. Un tempo che ormai ...read more →

MACRONITE ACUTA / ORA SI DIMETTE IL CAPO DELLA COMUNICAZIONE

- di: MARIO AVENA

Ormai è macronite acuta all’Eliseo. Ultima ciliegina sulla torta, in ordine di tempo, le dimissioni del potente capo della comunicazione e uno degli uomini più vicini al presidente Emmanuel Macron. Si tratta del quarantaseienne Sylvain Fort, che adduce “motivi personali e familiari e per curare nuovi interessi”, aggiungendo che nel 2016 aveva accettato l’incarico a ...read more →