Lassù, sulle montagne, tra boschi e valli d’or

Condividi questo articolo

“Yo soy Giorgia” merita due dozzine di rose scarlatte e un viaggio premio alle Maldive con compagno, figlia e preziosa sorella consigliera che deve averle suggerito toni e contenuti per il saluto di fine anno. “Un grande augurio tutti gli italiani per un 2023 di orgoglio e di ottimismo. Il governo farà la sua parte, ma vorrei che ci credeste con noi, che ci credeste con me, nella possibilità di risollevare questa nazione, di rimetterla in piedi, di farla camminare velocemente, con entusiasmo, perché noi possiamo fare molto di più”. Il Codacons: in questo nuovo anno gli italiani rischiano una stangata media da +2.435 euro a famiglia a causa dei rincari di prezzi e tariffe, oltre agli aumenti delle bollette di luce e gas, di pedaggi, carburanti. La concretezza è altro: Bill Gates, co-fondatore di Microsoft, ha destinato 5 miliardi, a sostegno della fondazione Bill & Melinda Gates Foundation per la salute globale, lo sviluppo e la difesa, l’istruzione negli Stati Uniti. In antitesi: Trump investe i suoi risparmi anche nella ‘nemica’ Cina, con il chiaro obiettivo di pagare meno tasse. In tema Mattarella ammonisce: “La Repubblica è nel senso civico di chi paga le imposte perché questo serve a far funzionare l’Italia e quindi al bene comune”.

Siate comprensivi, giustificate, anzi solidarizzate con l’esodo festaiolo di nostri stanchi governanti, impegnati nello stressante fare e disfare dell’esecutivo, in litigi parlamentari, notti insonni per dirimere il rebus della coperta corta, a comiziare nei salotti televisivi: ‘poareti’, son stanchi, spossati e il medico ha prescritto loro riposo e aria salubre. E così, premier, ministri, politici ‘di peso’ e riccastri smaltiscono le rispettive fatiche nella quiete dorata delle Dolomiti, nella lussureggiante Cortina d’Ampezzo. È in imminente approdo montanaro la borgatara della Garbatella Meloni, trattenuta a Roma per i funerai di Ratzinger. Dice che sarà la maestra dilettante di sci per la figlia Ginevra. Ospiti Vip della montagna, il leader di 5Stelle Conte, nella suite del Savoia (hotel a cinque stelle), dove hanno soggiornato Renzi e la Boschi. Santanché, esule da Forza Italia, ora con Fratelli d’Italia e ministra del turismo, ospiterà la Meloni nella sua villa. A Cortina anche La Russa e il ministro gaffeur Sangiuliano. il governatore leghista Zaia, Sgarbi, la Casellati, Malagò (Coni), Fini, Stefania Craxi. Per l’Italia dei ricchi, rispondono ‘presente’ Benetton, Barilla, Marzotto, gli eredi di Del Vecchio (Luxottica), Fiorello, Albanese, Mentana, Vespa.

Condividi questo articolo

Lascia un commento