Convergenze parallele 

Condividi questo articolo

Il Meloni pensiero: “Accorpamento abusivo e perché no, azzardo, ostilità preconcetta, prove di boicottaggio, esondazione di bile da invidia, scompenso di neuroni, rabbiosa antitesi, complotto mascherato”. Per dire se sono paragonabili il respingimento dei profughi preteso da Salvini-Meloni e il Montesano di ‘Ballando con le stelle’ con indosso la malia con il simbolo fascista della X Mas. In apparenza no, ma…

Le genti in euforia da tifo ultrà per il sovranismo al potere, il fanatismo da ‘melonimania’, il club di improvvisati revancisti che si iscrivono per partecipare all’occupazione bulgara di ruoli ad alta remunerazione, covano il sospetto che i ‘nemici’ accendano la miccia delle mine antisistema innescate per sgretolare il bunker eretto dal governo di “Yo soy Giorgia” a protezione del ‘Dio, Patria, Famiglia’ promozionale del Ventennio. Hanno ragione, è proprio così: l’antifascismo democratico compensa lo stand by attendista dell’opposizione menando fendenti sui primi inciampi della maggioranza. Archiviato momentaneamente i parafascisti La Russa, Sangiuliano, Piantedosi, si fondono due episodi, in apparenza non paragonabili.  La ‘borgatara’ della Garbatella in un solo battito di ali nere provocando un pericoloso strappo politico con Francia, Spagna e Germania, subisce ricadute inevitabili sulla propria compatibilità con la comunità europea. Parigi bacchetta Roma e minaccia di non rispettare l’impegno di accogliere 3.000 profughi presenti nel nostro Paese (500 entro la fine dell’anno): “L’Italia non mantiene l’accordo fondamentale sulla solidarietà europea”. La Spagna si associa e frana il tentativo della Meloni di contrapporre il modesto sodalizio Grecia, Cipro, Malta. Il portavoce del governo francese, Olivier Veran: “Meloni è la grande perdente di questa situazione. Manca di coerenza per aver respinto la Ocean Viking. La Francia non sarebbe la Francia se non avesse accolto quest’imbarcazione e non avesse rispettato gli accordi internazionali. La situazione umanitaria a bordo ha convinto Parigi a fare la scelta giusta, ad aprire il porto di Tolone. L’Italia è perdente perché dispone di un meccanismo di solidarietà europea. I Paesi europei, in particolare Francia e Germania, si impegnano ad accogliere i migranti che sbarcano in territorio italiano, se l’Italia accoglie le navi. Se persiste, ci saranno conseguenze”. La ministra francese Colonna denuncia la mancanza di umanità dell’Italia “E’ una fortissima delusione”

Certo, è un’opinione non istituzionale, ma è di un signor attore. Claudio Bisio sulla Meloni: “Idee opposte, spero non faccia troppi danni. Le prime cose che il Governo ha fatto, sono il contrario di quelle che avrei fatto io”.

Si è auto danneggiato il comico romano Montesano, tristemente noto come ostinato e pericoloso No Vax che ha invitato gli italiani a non pagare il canone Rai. Alle prove dello show del sabato sera ha sfoggiato una maglia con simboli fascisti della famigerata Decima Mas, che con i nazisti ha combattuto i partigiani e con lo slogan dannunziano ‘memento audere semper’ adottato a lungo dall’estrema destra. Perché indossarla, come hanno mostrato le immagini televisive? Perché ormai è senza limiti la pericolosa tendenza ad accreditarsi come vecchi e nuovi soggetti del rigurgito fascista, gradito a chi governa l’Italia, a chi tace su raduni mussoliniani, disconoscimenti della Liberazione, del dettato costituzionale che vieta l’apologia del Ventennio.

Era improprio il monito della Francia “Vigileremo sul governo italiano della destra?”

Condividi questo articolo

Lascia un commento