JAMA: PROVATA LA DIFFUSIONE DEL VACCINO MRNA NEL LATTE MATERNO!

Condividi questo articolo
DI Igor Chudov

igorchudov.substack.com

I tempi stanno cambiando! Ricordate quando dicevamo che la diffusione del vaccino è una cosa reale e che l’allattamento al seno dopo la vaccinazione è pericoloso? I nostri avvertimenti erano stati liquidati come “disinformazione” ed eravamo stati additati come ignoranti e fanatici che negano la scienza.

Ebbene, ora The Journal of the American Medical Association ha pubblicato una lettera (link all’archivio) che dimostra in modo definitivo come la dispersione dell’mRNA del vaccino sia un fenomeno reale! L’mRNA del vaccino passa effettivamente nel latte materno e provoca reazioni nei bambini che lo ricevono.

Questa lettera fornisce risultati di laboratorio che dimostrano che le preoccupazioni dei cosiddetti “no-vax” erano pienamente giustificate!

 

La lettera di JAMA è abbastanza semplice. Gli scienziati hanno selezionato 11 donne in allattamento a cui erano stati somministrati i vaccini Pfizer (6 donne) o Moderna (5 donne) durante l’allattamento.

Dopo la vaccinazione, il latte materno è stato analizzato per verificare la presenza di nanoparticelle di mRNA. Non sorprende che 7 campioni siano risultati POSITIVI per la presenza di mRNA.

Gli autori sottolineano inoltre che le promesse secondo cui “il vaccino mRNA sarebbe rimasto confinato nella spalla” erano bugie. Il vaccino raggiunge la ghiandola mammaria e passa nel latte materno.

Questi dati dimostrano per la prima volta a nostra conoscenza la biodistribuzione dell’mRNA del vaccino COVID-19 nelle cellule mammarie e la potenziale capacità delle EV tissutali di impacchettare l’mRNA del vaccino che può essere così trasportato a cellule distanti.

Poco è stato riportato sulla biodistribuzione e sulla localizzazione delle nanoparticelle lipidiche nei tessuti umani dopo la somministrazione di un vaccino mRNA contro la COVID-19.

Ciononostante, gli autori affermano quanto segue, forse per far passare la loro lettera attraverso la censura di JAMA:

La presenza sporadica e le tracce di mRNA del vaccino COVID-19 rilevate nell’EBM [Expressed Breast Milk] suggeriscono che l’allattamento al seno dopo la vaccinazione con mRNA COVID-19 è sicuro, soprattutto dopo 48 ore dalla vaccinazione.

La prima lettura della frase sopra riportata potrebbe far pensare che gli autori abbiano detto “la vaccinazione con mRNA COVID-19 è sicura.” Ma la frase è resa più minacciosa da quel “in particolare dopo 48 ore dalla vaccinazione,” il che significa chiaramente che l’allattamento al seno entro 48 ore dalla vaccinazione NON è sicuro.

È triste che i ricercatori debbano dire cose (la vaccinazione è sicura ed efficace) che contraddicono il chiaro significato del loro stesso articolo (le donne che allattano trasferiscono nanoparticelle di mRNA ai loro bambini). Il nostro amico Modern Discontent ha recentemente pubblicato un’ottima guida alla lettura degli articoli scientifici, in cui lamenta anche come le conclusioni degli articoli spesso contraddicano i dati degli stessi. Questo articolo ne è un esempio perfetto, e ce ne sono molti altri nel mondo Covid.

Ecco perché è di fondamentale importanza prestare attenzione a ciò che l’articolo dice, al di là dei luoghi comuni.

 

Concentrazioni di mRNA molto diverse rendono il latte materno PIÙ PERICOLOSO

Guardate questo grafico che mostra le concentrazioni di mRNA nel latte materno. La concentrazione peggiore era OTTO VOLTE quella più bassa. Ciò significa che, in un campione più ampio di donne, molto probabilmente la disparità tra i valori più alti e quelli più bassi sarebbe ancora maggiore.


Qual è la concentrazione letale di mRNA che potrebbe causare la morte di un neonato nello studio Pfizer (vedi sotto)? Nessuno lo sa e alla FDA non interessa.

Il limite di rilevazione (per allattamento) era di 1 pg/mL. E se livelli appena inferiori a 1 pg/mL fossero dannosi? Non ne abbiamo idea.

 

 

Il neonato morto

I documenti riservati di Pfizer, che la FDA ha voluto nascondere per 75 anni, mostrano il caso di un neonato, forse ucciso dalle nanoparticelle di mRNA ricevute dalla madre appena vaccinata.

La “morte neonatale” e numerosi altri problemi neonatali nei neonati esposti al latte materno delle madri vaccinate sono discussi in questo mio articolo.

 

Il sagace lettore ChrisCoonsToupee ha reperito la segnalazione VAERS relativa a questo neonato morto.

 

 

 

Ci hanno mentito

Ricordate quando ci era stato assicurato che “i vaccini sono sicuri per le madri”?

 

Si era poi scoperto che non solo non erano sicuri, ma anche che i verificatori e le autorità mentivano apertamente sulla sicurezza, poiché avevano accuratamente evitato di raccogliere dati che la confermassero! Avevano anche IGNORATO i rapporti della stessa Pfizer sui 17 problemi neonatali e hanno fatto di tutto per nasconderli per 75 anni.

Ora sappiamo cosa volevano nascondere.

Avrebbero potuto fare questo semplice studio due anni fa. Ma non si sono nemmeno preoccupati di condurre un controllo così banale! Perché?

Igor Chudov

Fonte: igorchudov.substack.com
Link: https://igorchudov.substack.com/p/jama-vaccine-shedding-in-breast-milk

FONTE

https://comedonchisciotte.org/categoria/vaccini/effetti-avversi-vaccini/

Condividi questo articolo

Lascia un commento