ESCLUSIVA TG1/ ECCO IL PRETE CON IL COLTELLO NELLA TONACA  

Condividi questo articolo

Avete assistito domenica sera all’imperdibile reportage della super inviata di guerra del Tg1, la bionda e intrepida Stefania Battistini, già protagonista di memorabili servizi dalla bergamasca ai tempi della guerra al Covid?

Armata del solito coraggio leonino che la fa camminare con disinvoltura – microfono sempre in resta – tra campi minati e aree che più radioattive non si può, ha dedicato il giorno di festa alle celebrazioni religiose. E fatto visita a chiese e chiesette dove i fedeli si radunano in preghiera affinchè il conflitto termini e le brutalità perpetrate dai macellai russi abbiano fine.

Bene. Mostra ai nostri telespettatori il fiero dolore di quelle genti e l’impegno dei preti che infondono, ogni giorno, parole di conforto.

Imperdibile il rush finale del servizio. Insegue l’auto del prete-coraggio, ne fa inquadrare dai cameramen il viso buono e pacioso, e gli strappa una frase che rimarrà scolpita nei nostri cuori e nelle nostre menti.

Ecco le parole dell’inviato speciale di Dio su questa martoriata terra: “Io sono qui per pensare alle anime”. Ottimo.

Poi, sornione, un ampio sorriso da denti ultrawhite, estrae dalla pettorina un coltello di almeno 20-25 centimetri, una lama che solitamente si vede nelle foto dei tagliagole talebani.

E aggiunge, con uno sguardo al cielo: “Ma se è il caso penso anche alle armi. E ai corpi dei nemici”.

Non si trovava, la sempre eroica e sempre più bionda Stefania, su  ‘Scherzi a parte’. Ma a bordo dell’ammiraglia RAI, il Tg1.

Sorge spontanea la domanda.

Qualcuno avrà mai pensato di far vedere il servizio a Papa Francesco?

Che, proprio pochi giorni fa, ha urlato – col poco fiato che ha – parole di totale disprezzo per tutti i pazzi che sono impegnati in questa folle guerra.

E, soprattutto, ha usato parole di fuoco contro i ‘commercianti di armi’, contro chi si arricchisce con quei traffici sulla pelle e il sangue della gente.

Ma ci sono o ci fanno, ai vertici RAI?

E, almeno, danno una sbirciatina ai servizi che mandano in onda?

Condividi questo articolo

Lascia un commento