VACCINI, EFFETTI AVVERSI / DUE SOS DA MAURIZIO BLONDET

Condividi questo articolo

Dal sempre stimolante blog di Maurizio Blondet, si proponiamo due letture sulla sempre più allarmante situazione relativa agli effetti avversi dei vaccini.

La prima ci porta notizie dalla Gran Bretagna e già il titolo parla da solo: “La polizia interviene più per arresti cardiaci che per reati”.

La seconda, sempre del 12 agosto, ha un titolo altrettanto significativo: “Qualcosa di anomalo sta succedendo in Europa. Una mortalità in eccesso molto alta e particolarmente sorprendente nei bambini e nei giovani adulti”.

Non resta che leggere.

 

 

Regno Unito: la polizia interviene più per arresti cardiaci che per reati

Maurizio Blondet

Un una crescita “inspiegabile”

Esclusivo : gli ufficiali stanno diventando “la prima, ultima e unica risorsa” a causa della carenza di personale del SSN,

La polizia viene chiamata sempre più spesso per salvare la vita delle persone in arresto cardiaco perché le ambulanze del Servizio Sanitario “non  riescono far fronte” alla domanda, rivela The Independent .

Gli agenti stanno spendendo fino a un terzo del loro tempo su questioni non di polizia, fra cui la risposta a crisi di salute mentale e il trasporto di pazienti in pronto soccorso mentre i servizi di ambulanza affrontano una “situazione di crisi cronica”.

Andy Cooke, ispettore capo della polizia di HM, ha affermato che gli agenti  hanno risposto alle suppliche dei colleghi del SSN in difficoltà di rispondere agli arresti cardiaci.

Ha detto a The Independent che la polizia sta diventando la “prima, ultima e unica risorsa” sostitutiva  mentre i servizi del SSN sono sotto pressione, sottraendoli alla lotta alla criminalità in un momento in cui i reati registrati sono a livelli record in Inghilterra e Galles.

Il signor Cooke, l’ex capo della polizia del Merseyside, ha aggiunto: “Recentemente, gli agenti dei veicoli armati di risposta (ARV) sono stati inviati a segnalazioni di persone che stavano subendo arresti cardiaci perché il servizio di ambulanza non poteva far fronte alla domanda, perché  loro sono addestrati al pronto soccorso e all’uso dei defibrillatori.

Il servizio di ambulanza ha contattato la polizia per dire ‘abbiamo questo malato di cuore e non abbiamo nessuno da mandare’.

“Essendo la prima, l’ultima e l’unica risorsa, la polizia andrà. È giusto che se ne siano andati, ma questo nasconde i problemi che abbiamo nel resto del sistema”.

Un agente che ha parlato con The Independent in modo anonimo ha detto che la polizia armata veniva regolarmente inviata alle chiamate delle ambulanze nella sua area di forza.

“Vedo registri ogni giorno che dicono ‘arresto cardiaco – puoi inviare un ARV?’”, ha aggiunto. “Uno ha coinvolto anche un malato terminale e mi chiedo se chiamare un’ambulanza e la polizia con le pistole si presenti”.

I leader del SSN hanno avvertito che i servizi di ambulanza stanno affrontando una “situazione di crisi cronica” poiché i tempi di risposta peggiorano e 999 chiamate hanno raggiunto livelli record.

Tutti i 10 servizi di ambulanza del paese erano in “allerta nera”, il livello più alto possibile, il mese scorso, con i pazienti che necessitavano di risposte urgenti per condizioni come un sospetto ictus lasciato in attesa per un massimo di due ore.

Un rapporto parlamentare ha avvertito la scorsa settimana che il SSN e il settore dell’assistenza sociale stanno affrontando la “più grande crisi della forza lavoro” nella loro storia e ha affermato che “la persistente carenza di personale” stava mettendo a rischio la vita dei pazienti. Le lunghe attese per le ambulanze e i servizi di pronto soccorso sono state esacerbate da assenze record alimentate dal Covid.

La domanda di ambulanze di emergenza ha raggiunto un record nel giugno di quest’anno, con il NHS che ha risposto a 900.000 chiamate urgenti. Il tempo medio di risposta per i pazienti di categoria due, che include quelli che soffrono di ictus e attacchi di cuore, è stato di 51 minuti, molto più lungo dell’obiettivo di 18 minuti.

 

Qualcosa di anomalo sta accadendo in Europa

Maurizio Blondet  12 Agosto 2022

“Qualcosa di anomalo sta accadendo in Europa: Una mortalità in eccesso molto alta e particolarmente sorprendente nei bambini e nei giovani adulti.”

Pesantissimo il bilancio delle vittime di MALORE FATALE nelle ultime ore, oltre 20 morti. Ci sono 3 medici, uno giovanissimo

Notizie di oggi. Ho sentito anche alla radio stasera in auto tornando dal lavoro l’invito promosso dal Ministero della Sanità(?) alla 4^ vaccinazione contro Sars Cov2.
Aspettate un attimo.

NON VACCINATEVI!

O pensateci dopo aver letto le mie considerazioni, che molti medici e sanitari condividono, non solo i no vax mandati a casa dallo stesso Zaia, grande, infinito bugiardo e manipolatore mediatico, che oggi vorrebbe di nuovo in corsia.
Una domanda. Perché oggi così tanti positivi al SarsCov2? Perché così tanti herpes zoster (fuoco di Sant’Antonio)? Perché così tante tiroiditi di De Quervain, malattia ad eziologia generalmente virale? Perché molte malattie autoimmuni a breve distanza dalle vaccinazioni? E potrei continuare con patologie cardiache anche severe . . .

Perché il lambrosiano microcefalo Speranza sostiene una distorta informazione unica.
Cerco di spiegare nella maniera più semplice possibile, pronto ad interagire per chiarimenti e dubbi.
Parliamo di vaccino ad mRNA (Moderna e Pfizer). AstraZeneca è stato dimenticato dopo i morti provocati, ora “regalato” dal generoso Mondo occidentale all’Africa.

Con il vaccino ci viene iniettato una informazione, come un piccolo stampo, che entra nella cellula e poi nella fabbrica delle proteine. Insegna a produrre la celeberrima proteina spike (quella che permette al virus di agganciarsi alle cellule umane, entrare e far danno). La cellula incomincia a rilasciare nel sangue dosi crescenti di questa proteina che il sistema immunitario non riconosce come nostra ed inizia a produrre anticorpi per disattivarla. Più vaccino facciamo più stimoliamo il sistema immunitario a produrre in modo monolocale (a senso unico) l’anticorpo anti spike.

Faccio un esempio per la comprensione.

Una casa di auto ha 5 linee di produzione di macchine diverse, ma ad certo punto il mercato vuole solo 500, non per un periodo ma continuamente. La dirigenza decide di spostare le maestranze e rallenta fino a bloccare alcune linee produttive e i macchinari arruginiscono.
Succede al nostro sistema di difesa a cui si richiede di produrre un solo anticorpo. Le altre filiere, quelle della difesa naturale, riducono la produzione e il vaccinato con più vaccinazioni diventa immunodeficente. Con facilità prende il Covid19, viene ridotta la possibilità della cosiddetta vaccinazione di gregge (condizione odierna di numero crescente di positivi), gli capita il fuoco di Sant’Antonio, la tiroidite virale. Senza pensare a patologie più gravi a seguito del disturbo della difesa naturale e, in soggetti con predisposizione, si possono scatenare condizioni gravi come malattie autoimmuni o le miocardiopatie.
Ma queste informazioni non verranno mai dette. Ho testimonianze reali che la classe medica ha una immorale omertà a segnalare anche solo nel dubbio queste situazioni.

Con questo vaccino NON VACCINATEVI.

Mi pare così ovvia questa considerazione. Al di là della premessa scientifica. Se 3 dosi non sono servite, servirà la quarta? Meglio un rito sciamanico!
Sono medico, rischio molto con quello che scrivo. Non ho altri canali per comunicare, se non nei social. Spero vi sia condivisione. Sono consapevole di poter essere richiamato e sanzionato dall’ordine dei Medici. È già capitato ad altri.
È la mia onestà morale e professionale di quasi 50 anni di lavoro come medico di Medicina Interna che mi impongono di essere contro il proseguimento della nuova campagna vaccinale. Non questo tipo di vaccino. Ma altri non ve ne sono.
Non sono solo. Circa 2 mesi fa oltre il 30% dei medici trevigiani ha votato contro il bilancio annuale (atto formale) dell’Ordine dei Medici di Treviso per presa di posizione contro modalità della vaccinazione anti Sars Cov2.

Pietro Gasparoni, medico endocrinologo

Per questo appello, il prof Gasparoni è stato licenziato in tronco.

 

 

FONTE

www.maurizioblondet.it

Condividi questo articolo

Lascia un commento