WUHAN / LA TRAMA DEI RAPPORTI CON ANTHONY FAUCI

Condividi questo articolo

Di seguito pubblichiamo un lungo intervento del sito americano di controinformazione ‘Judicial Watch’.

Nel servizio vengono documentati i fitti rapporti di collaborazione tra il super virologo a stelle e strisce Anthony Fauci (sul quale è prevista a novembre l’uscita di un libro-bomba firmato da Robert Kennedy junior) e il laboratorio di Wuhan entrato nell’occhio del ciclone. Il tutto – come la Voce ha più volte dettagliato – attraverso la preziosa collaborazione di una società-paravento: la EcoHealth Alliance diretta da un controverso ricercatore, Peter Daszak, il quale è stato il rappresentante americano nella fallimentare missione inviata a Wuhan nel gennaio 2020 dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

In sostanza, l’Istituto guidato a vita da Fauci, il NIAID, ha erogato ingenti fondi pubblici ad EcoHealth Alliance e questa li ha ‘investiti’ nelle ricerche border line che si svolgevano nel super laboratorio di Wuhan.

La stessa Voce ha anche documentato quanto di misterioso e pericoloso è successo in altri super laboratori militari, quelli di Fort Detrick, Stati Uniti, Maryland. Dei quali ben poco si parla a livello internazionale, nonostante il crescendo di accuse cinesi da un paio di mesi a questa parte: Pechino, infatti, ha deciso di reagire ai continui attacchi della Casa Bianca per Wuhan, ribaltando il tavolo delle accuse e chiedendo all’OMS di indagare su quanto successo a Fort Detrick in un drammatico luglio 2019, quando il laboratorio a stelle e strisce è stato chiuso per motivi di “sicurezza nazionale”.

Come si vede, in un modo o nell’altro, ossia direttamente (Fort Detrick) oppure indirettamente (finanziamenti Usa per Wuhan via Fauci), sono sempre gli Stati Uniti il vero protagonista in quelle ‘biologic wars’ che stanno devastando – e devasteranno sempre di più – il mondo.

Ma passiamo ora alla lettura di carte e documenti pubblicati da ‘Judicial Watch’.

 

 

 

Controllo giudiziario: Discussioni dettagliate sulle e-mail COVID della nuova agenzia Fauci sull’Istituto di Wuhan; Descrivi il posizionamento della Fondazione Gates di consigli cinesi su “Importanti internazionali”

 

(Washington, DC)  – Judicial Watch ha annunciato oggi di aver ricevuto   129 pagine  di documenti dal Dipartimento della salute e dei servizi umani (HHS) che includono una catena di e-mail “urgente per il dottor Fauci” che cita i legami tra il laboratorio di Wuhan e il contribuente- finanziato l’EcoHealth Alliance. Le e-mail del governo riportano anche che la fondazione del miliardario statunitense Bill Gates ha lavorato a stretto contatto con il governo cinese per spianare la strada ai farmaci prodotti in Cina da vendere al di fuori della Cina e aiutare a “alzare la voce della governance cinese che inserisce rappresentanti della Cina in importanti consulenze internazionali”. come impegno di alto livello dalla Cina”.

La nuova produzione di record include anche un rapporto “Wuhan Pneumonia Update” del 6 gennaio 2020 che descrive in dettaglio come Peter Daszak, presidente di EcoHealth Alliance, era legato al laboratorio di Wuhan ed è stato “finanziato per il lavoro per capire come si evolvono i coronavirus e saltano a popolazioni umane”.

I documenti sono stati ottenuti da Judicial Watch attraverso un Freedom of Information Act (FOIA)  querela  per i record di comunicazioni, contratti e convenzioni con l’Istituto di virologia di Wuhan ( Judicial Watch, Dipartimento Inc. contro. Di Salute e Servizi Umani  ( n°1 :21-cv-00696)). La causa cerca i documenti sulle sovvenzioni NIH che hanno beneficiato l’Istituto di virologia di Wuhan. L’agenzia sta elaborando solo 300 pagine di documenti al mese, il che significa che ci vorrà fino alla fine di novembre affinché i documenti saranno completamente rivisti e rilasciati sotto FOIA.

Le   nuove e-mail includono un rapporto del Dr. Ping Chen , che era stato il principale funzionario dell’agenzia Fauci che lavorava in Cina:

Puoi chiedere a [ NIAID Human Coronavirus, Rhinovirus Research Program Officer] Erik Stemmy per la sovvenzione assegnata all’Ecohealth di New York che collabora con il Dr. Shi, Zhengli del Wuhan Institute of Virology (WIV), che ha svolto ricerche sul coronavirus nei pipistrelli delle caverne in Cina. Erik saprebbe esattamente cosa supporta il finanziamento NIH.

Ho visitato lei e altri al Wuhan Ins Viro nel 2018 e ho visitato il suo BSL4 1ab. [Oscurato]

Anche nel 1983 NIH e CAS [Accademia cinese delle scienze] (WIV è uno degli istituti di ricerca sotto CAS) hanno firmato un MOU e includeva la condivisione di materiali di ricerca. Lo so [sic] molto tempo fa.

Questa catena di e-mail fa parte di uno   scambio precedentemente pubblicato il 23 gennaio 2020 con l’oggetto “Urgente per il dottor Fauci: il laboratorio cinese per lo studio della SARS e dell’Ebola è a Wuhan”. Inizia con  Melinda Haskins , capo degli affari legislativi per NIAID, che scrive agli alti funzionari NIAID e include un collegamento a un  articolo del Daily Mail , intitolato “La Cina ha costruito un laboratorio per studiare la SARS e l’Ebola a Wuhan – e gli esperti di biosicurezza statunitensi hanno avvertito nel 2017 che un virus potrebbe “sfuggire” alla struttura che è diventata fondamentale per combattere l’epidemia”. Scrive: “Dott. Fauci sarà breve [sic] più senatori domani sulla nostra nuova risposta al coronavirus … Potrebbe confermare l’esatta natura del nostro supporto al Wuhan Institute of Virology/Biosafety Lab. Ti consigliamo di leggere l’articolo del Daily Mail sopra.

Uno scambio di e-mail del 6 gennaio 2020   sulle “contromisure per il coronavirus”, avviato dal Chief Medical Officer del NIAID Hilary Marston, include un rapporto “Wuhan Pneumonia Update” preparato da NIH/DMID.

Il rapporto è stato aggiornato l’8 gennaio 2020 ed elenca nelle sue informazioni di base sulla “polmonite di Wuhan:”

  • Nel dicembre 2019 il Comitato sanitario municipale di Wuhan ha identificato un focolaio di casi di polmonite virale di causa sconosciuta.
  • Al 31 dicembre stl’OMS Cina Paese Ufficio è stato notificato di 44 pazienti con polmonite ad eziologia sconosciuta, 11 dei quali sono stati gravemente malato.
  • Al 5 gennaio 2020 ci sono 59 pazienti con diagnosi di polmonite virale sconosciuta è Wuhan, 7 dei quali sono gravemente malati. Almeno un paziente è in ECMO … Il primo caso è stato segnalato 12 dicembre °, e l’ultima insorgenza era 29 dicembre ° . Tutti i pazienti sono isolati e ricevono cure nelle istituzioni mediche di Wuhan. 163 contatti stretti sono stati identificati per l’osservazione medica in corso.
  • I casi-pazienti nell’epidemia sono segnalati per avere febbre, difficoltà respiratorie e infiltrati polmonari bilaterali alla radiografia del torace (CDC,  http://bit.ly/36GxY3y).
  • Hong Kong ha aggiunto la polmonite di Wuhan all’elenco delle malattie soggette a denuncia. A partire dal 7 gennaio °2020 del Centro Hong Kong per la tutela della salute ha segnalazioni di 30 casi sotto sorveglianza rafforzata con la recente storia di viaggio a Wuhan ….
  • L’indagine epidemiologica ha mostrato che alcuni pazienti gestivano attività commerciali nella città dei frutti di mare della Cina meridionale di Wuhan. A partire dal 1 gennaio st2020 il mercato è stato chiuso per risanamento ambientale e la disinfezione.
  • Attualmente non ci sono prove chiare di trasmissione da uomo a uomo, tuttavia è stato identificato un cluster familiare. Nessuna trasmissione nosocomiale è stata osservata…
  • Frammenti di RNA di coronavirus con un’omologia dell’86% con la SARS sono stati trovati in un paziente…
  • La notizia riporta il 1/8/2020 che il virus è un nuovo coronavirus, sequenziato in un paziente e identificato in altri.

Il rapporto descrive anche un “portafoglio” di sovvenzioni per il coronavirus dell’NIH che ha finanziato 13 borse di ricerca scientifica di base, due borse di ricerca sul trattamento e cinque borse di ricerca sulla vaccinazione relative al coronavirus:

Peter Daszak (R01A|110964-06) è finanziato per capire come i coronavirus si evolvono e passano alle popolazioni umane, con un’enfasi sui CoV dei pipistrelli e sulle popolazioni ad alto rischio nell’interfaccia uomo-animale. I principali siti stranieri sono in Cina (compresi i co-investigatori dell’Istituto di virologia di Wuhan).

Il rapporto rileva che una delle sovvenzioni, concessa a Fang Li, “è finanziata per studiare il riconoscimento dei recettori e l’ingresso delle cellule nei coronavirus utilizzando approcci strutturali che utilizzano proteine ​​​​spike in complesso con i recettori. Questo premio ha trovato la prima prova di un CoV correlato a MERS che utilizza il recettore umano e fornisce prove di un evento di ricombinazione naturale tra i CoV dei pipistrelli. Un’altra sovvenzione coinvolge “un team di ricercatori che utilizzano modelli murini di SARS e MERS per indagare sulla patogenesi del CoV e sviluppare vaccini e terapie”.

Una sezione del rapporto sui “Vaccini” dettaglia:

“Il VRC [ Centro di ricerca sui vaccini ] e i suoi collaboratori hanno stabilizzato la proteina spike MERS-CoV nella sua conformazione di prefusione. La proteina spike stabilizzata è potentemente immunogena e suscita anticorpi protettivi per il dominio di legame del recettore, il dominio n-terminale e altre superfici della proteina spike. La proteina spike stabilizzata del coronavirus e l’mRNA che esprime la proteina spike attraverso la collaborazione con Moderna Therapeutics sono attualmente in fase di valutazione nel modello murino umanizzato DPP4 presso l’UNC.

Un’altra descrizione della sovvenzione indica che NIH stava finanziando la ricerca presso la Jefferson University utilizzando il virus della rabbia come vettore per fornire un potenziale vaccino. In un foglio di calcolo allegato che dettaglia le sovvenzioni, una sovvenzione è indicata come andata al Dr. Ralph Baric dell’UNC-Chapel Hill per studiare “Meccanismi di ingresso MERV-CoV, trasmissione di specie incrociate e patogenesi”. Tale sovvenzione era stata finanziata dal 2015-2020.

In uno scambio di e-mail del 7 gennaio 2020   con oggetto “Wuhan polmonite” Stemmy chiede a Chen se ha informazioni sull'”epidemia di polmonite virale a Wuhan”. Chen risponde: “Sì, ho seguito le notizie. Ecco quello che so finora [redatto]. Chen ha anche rivelato che il suo tour a Pechino era terminato tre settimane prima.

Stemmy chiede: “Sai se c’è un sostituto per te nell’ambasciata a Pechino? Se è così, mi piacerebbe entrare in contatto con loro”. Chen risponde: “Nessun sostituto per ora <emoji faccina>.”

In uno scambio di e-mail del 22 gennaio 2020  intitolato “Raccolta di informazioni su N CoV [nuovo coronavirus]”, NIAID “Senior Volunteer”, il dottor Karl Western, informa Chen e altri funzionari NIAID:

Due esempi recenti che coinvolgono il CAS Institute of Virology e la struttura BSL-4 includono:

  • Revisione dell’origine e dell’evoluzione dei coronavirus patogeni dell’Università del Minnesota e del CAS Institute of Virology in  Nature Reviews: Microbiology. Il Minnesota ha ricevuto un   premio CEIRSper un ciclo di finanziamento.
  • La Columbia University School of Public Health, l’Eco-Health Alliance e il CAS Institute of Virology hanno pubblicato pochi giorni fa i risultati della sorveglianza delle interazioni uomo-animale e del potenziale di diffusione del coronavirus dei pipistrelli nelle zone rurali della Cina meridionale. La Columbia è un attuale   titolare del CETR.

In un’e-mail di risposta pesantemente oscurata, Chen scrive: “Grazie Dr. Western. Eco-health ha una sovvenzione NIAID che collabora con l’Istituto di virologia di Wuhan, CAS, studiando i coronavirus negli animali selvatici, concentrandosi sui pipistrelli, in Cina. Uno dei principali collaboratori cinesi è il dottor Zhengli Shi, che lavora sui coronavirus”.

Il 6 febbraio 2020,  Han Koo , un assistente esecutivo del direttore del NIH che lavora nell’Office of Grants Administration (OGA), invia un’e  -mail a  Chen e  Matthew Brown , allora direttore dell’ufficio NIH in Cina: “Abbiamo bisogno di POC [punti di contatto] della National Natural Science Foundation of China (NSFC) e dell’Accademia cinese delle scienze (CAS) ASAP.”

Più tardi nella catena Chen scrive: “Nel 2018, NSF [la US National Science Foundation] e NSFC [la National Science Foundation of China] hanno avuto un’iniziativa congiunta sull’ecologia e l’evoluzione delle malattie infettive. Prima dell’iniziativa si è tenuto un seminario (il NIH è uno dei partecipanti a questa iniziativa. Molti partecipanti al seminario provengono dall’istituto CAS, inclusi scienziati del WIV [Wuhan Institute of Virology]. La sovvenzione NIAID a EcoHealth sta studiando i coronavirus negli animali, compresi i pipistrelli. La sovvenzione ha diversi paesi come collaboratori oltre alla Cina. “Un collega quindi risponde: “Grazie! Ricordi chi sono i PI statunitensi e cinesi [investigatori principali] su quella sovvenzione del vettore/serbatoio del coronavirus?” Chen risponde: “Vedi l’allegato che ho preparato in precedenza. Questa sovvenzione è su pipistrello [redatto]”.

In uno scambio di e-mail del 20 ottobre 2017, in   seguito alla presentazione da parte di Chen di un rapporto sulla situazione, il funzionario NIAID James Meegan dice a Chen: “Jim LeDuc presso la U Texas Medical Branch, direttore del Galveston BSL4, lavora a stretto contatto con loro [Wuhan Institute of Virology]. Nel 1986 Jim e io abbiamo trascorso l’anno a Wuhan, creando un laboratorio di virologia e studiando le infezioni da Hantavirus e curando i pazienti con ribavirina. Ne abbiamo allenati molti, e alcuni in seguito sono venuti negli Stati Uniti. Penso che questo l’abbia aiutato a diventare un centro di virologia”.

Più avanti nello scambio, Chen scrive: “Il laboratorio [di Wuhan] sarà presto operativo. La visita è stata organizzata tramite uno dei nostri beneficiari. So che Jim LeDuc ha lavorato con WIV e ha fatto un po’ di formazione. [Redazione.] Inoltre, mi è stato detto che solo alcuni virus possono essere utilizzati in questo laboratorio. [Redazione]” Handley poi dice a Chen: “Per favore, fai un rapporto molto accurato e completo su ciò che impari durante questa visita. Sarà un’interazione molto importante e alla quale molti sono interessati. Per favore condividi la tua segnalazione con noi prima che venga inserita in qualsiasi altra segnalazione. Saremo lieti di impegnarci direttamente o tramite beneficiari in qualunque cosa contribuirà a garantire operazioni sicure”.

Il 4 marzo 2020, Greg Folkers, capo dello staff di Fauci,  invia  un’e- mail a un documento accademico intitolato “Sull’origine e l’evoluzione continua di SARS-COV-2”, pubblicato su  National Science Review  il 3 marzo 2020, a David Morens e altri funzionari non identificati all’interno del NIAID e chiede nella sua nota di copertura: “David, questo potrebbe venire fuori nell’udienza delle 10:00 di ASF [Anthony S. Fauci] [probabilmente riferendosi alle udienze della Commissione per gli stanziamenti della Camera  tenutosi il 4 marzo 2020, su richieste di budget NIH.] Cosa ne pensi di questo documento e della relativa copertura stampa?” Folkers mette in evidenza all’interno del rapporto due passaggi. Si legge: “I nostri risultati suggeriscono che lo sviluppo delle nuove variazioni nei siti funzionali nel dominio di legame al recettore (RBD) del picco osservato in SARS-COV-2 e nei virus della pangolina SARS-CoV sono probabilmente causati da mutazioni e cause naturali. selezione oltre alla ricombinazione.” Il secondo passaggio evidenziato recita: “Sebbene il tipo L (~70%) sia più diffuso del tipo S (~30%), il tipo S è risultato essere la versione ancestrale. Mentre il tipo L era più diffuso nelle prime fasi dell’epidemia a Wuhan, la frequenza del tipo L è diminuita dopo l’inizio di gennaio 2020″. Morens ha risposto, ma la sua risposta è stata completamente oscurata.

Cinque anni prima dell’epidemia, in un rapporto del 30 ottobre 2014, intitolato ” Wuhan “, Chen informa Ken Earhart di aver incontrato un funzionario cinese di Wuhan. Chen riferisce che il suo ufficio “è simile a quello che sto facendo qui cercando, facilitando e promuovendo collaborazioni scientifiche internazionali per scienziati a Wuhan”. Continua che a questo funzionario è stato chiesto da un’organizzazione costituita in parte dall’Istituto di virologia di Wuhan “di aiutare i membri dell’organizzazione ad aumentare gli scambi scientifici tra i membri e gli esperti internazionali di ID [malattie infettive]”.

In un rapporto sulla situazione del 5 settembre 2017,  Chen informa i suoi colleghi di aver “preso parte a una riunione di alto livello ‘Belt and Road’ per la cooperazione sanitaria: verso una via della seta sanitaria”. Ha anche riferito:

La scorsa settimana USAID, CDC, ESTH [ Ambiente, Scienza, Tecnologia e Salute ] e io abbiamo incontrato la Fondazione Gates, inizialmente pianificata per parlare degli sforzi globali di eradicazione della malaria per vedere se c’è qualche area in cui possiamo lavorare insieme. Ma abbiamo finito di parlare in generale delle politiche cinesi e delle attuali strategie della fondazione in Cina: il rafforzamento delle capacità per aiutare la Cina a innalzare i suoi standard nazionali e sfruttare le risorse cinesi per aiutare gli altri. Uno degli esempi per elevare gli standard nazionali è aiutare la FDA cinese per la sua riforma. La fondazione Gates è riuscita a elaborare un meccanismo con la FDA cinese per fornire fondi [ing] alla FDA cinese per l’inserimento di esperti cinesi-americani che avevano lavorato per molti anni presso la FDA statunitense per lavorare in Cina FDA come consulenti senior….

Sull’approccio per sfruttare le risorse della Cina per aiutare gli altri, Gates Foundation sta lavorando con il governo cinese su donazioni ai paesi vicini e ai paesi africani come medicinali anti-malaria, lettiere, diagnostica ecc. Più specificamente, aiuta le aziende cinesi a ottenere pre -qualificazione sui farmaci in modo che i farmaci fabbricati dall’azienda cinese possano essere venduti al di fuori della Cina, aiuta i cinesi a stabilire una collaborazione bilaterale con specifici paesi in Africa, insegna ai cinesi come fare mobilitazione delle risorse e aiuta ad aumentare la voce del governo cinese inserendo rappresentanti dalla Cina su importanti consulenze internazionali come impegno di alto livello dalla Cina.

Chen continua descrivendo numerosi altri modi in cui la Fondazione Gates stava aiutando il governo cinese, ad esempio, aiutando “le aziende cinesi a ottenere la pre-qualifica sui farmaci in modo che i farmaci prodotti dall’azienda cinese possano essere venduti al di fuori della Cina”. Chen continua: “Ho appena incontrato un gruppo del Global Virome Project (GVP) che è finanziato in parte dall’USAID. Il capo del progetto, Peter Daszak di EcoHealth Alliance, è un PI finanziato dal NIAID. Il suo collaboratore presso l’Istituto di virologia di Wuhan in Cina ha svolto un lavoro eccellente sui virus corona nelle popolazioni di pipistrelli cinesi”.

Un’e -mail pesantemente redatta del 26 ottobre 2017,   rilasciata a Judicial Watch in una  produzione precedente,  include una risposta appena rilasciata da Handley. La catena di e-mail inizia con Chen che invia un rapporto di viaggio ai suoi colleghi in merito alla sua visita al laboratorio BSL4 a Wuhan. Nota: “Il mio contatto che ha contribuito a organizzare la visita è il dottor Zhengli Shi, che è un collaboratore cinese su una sovvenzione NIAID a EcoHealth per il progetto SARS come il virus corona”. Continua: “Il laboratorio P4 si trova in una nuova zona in via di sviluppo a circa un’ora di macchina dall’attuale sede dell’istituto nel centro della città di Wuhan. La posizione sarà il nuovo campus per l’intero istituto nel prossimo futuro (molti lavori sono in corso in questo momento). Dal momento che non siamo autorizzati a scattare foto, viene allegata solo la foto dall’esterno.”

Recentemente rilasciata in questa produzione di documenti HHS è la risposta di Handley nella catena di posta elettronica: “Questo è un argomento delicato e interesserà gli altri”.

Più tardi nello scambio, Handley dice a Chen: “Per favore inviaci via e-mail il tuo rapporto completo sulla visita e poi possiamo decidere cosa fare con le informazioni”. Dopo che Chen ha inviato il rapporto via e-mail a Handley, scrive: “Ci sono abbastanza buone informazioni nel tuo rapporto che devono essere condivise in una forma o nell’altra”.

Il 18 luglio 2016, Chen invia un ” aggiornamento delle attività ” ai massimi funzionari del NIAID, riassumendo le sue attività nelle tre settimane precedenti. In una discussione sui cinesi che necessitano di assistenza per condurre sperimentazioni cliniche di nuovi farmaci, Chen osserva: “Zhi Hong di GSK [Glaxo Smith Kline] (il capo del programma anti-infettivo GSK e ha guidato il centro GSK per le malattie infettive e la salute pubblica in Pechino) ha incontrato il Dr. Fauci il Lunedi, il 11 ° , per chiedere il sostegno NIAID per questa rete sperimentazione clinica in Cina. Conosco Dennis [presumibilmente  Dennis Dixon , capo della NIAID Bacteriology and Mycology] e Carl [forse  Carl Dieffenbach, Direttore della NIAID AIDS Research] ha partecipato all’incontro con Fauci. Non conosco l’esito dell’incontro”. Più avanti, Chen scrive: “Ho incontrato EcoHealth Alliance, un’organizzazione no-profit sulla salute con sede a New York. Hanno una sovvenzione R01 dalla DMID [Divisione di microbiologia e malattie infettive] sull’identificazione di coronavirus simili alla SARS in Cina. Collaborano con il dottor Shi Zhengli presso l’Istituto di virologia di Wuhan. Ho visitato il Dr. Shi più di un anno fa. Ha prelevato campioni di pipistrelli in grotte in alcune regioni della Cina, ha isolato e identificato virus e ha scoperto che alcuni virus sono simili alla SARS mediante il sequenziamento. Ora [censurato]. Si tratta di uno stretto contatto animale-umano in una città densamente popolata.” Chen cita anche un imminente incontro di “Chinese NIH Alumni” e parla del direttore NIH Francis Collins che discute con il capo della Peking University Medical School “dell’istituzione di un NIH Alumni cinese poiché ci sono così tanti ricercatori cinesi formati e lavorati presso NIH nel passato.”

Il 12 ottobre 2016, Chen invia  un’e-mail di “alta” importanza agli alti funzionari del NIAID Handley, Bernabe e Dixon in merito a una prossima conferenza in Cina. Chen osserva: “Un altro argomento della sessione 1, Caratterizzazione e prevenzione delle malattie zoonotiche, ha una certa rilevanza per noi. Il NIAID ha finanziato George Gao presso la CAS [Accademia cinese delle scienze] per l’influenza aviaria (penso che fosse sulla genetica dell’influenza aviaria negli uccelli) e abbiamo una sovvenzione dal sondaggio RDB sul coronavirus nei pipistrelli. Il collaboratore cinese è il Wuhan Institute of Virology, anch’esso un istituto CAS. La richiesta per le malattie zoonotiche è di un’agenzia cinese che non conosco, AQSIQ. [Redazione.]” Dixon risponde: “Grazie Ping. Vedo il tema della “prevenzione e controllo” dal tuo nome. Mentre abbiamo progetti occasionali in quel regno, sono al confine della nostra area di missione rispetto ai CDC che elencano il loro nome in quel modo a volte in ordine inverso”.

In un rapporto sulla situazione del 20 gennaio 2017,  Chen discute il Global Virome Project “per identificare i virus presenti nella fauna selvatica con un potenziale passaggio all’uomo … Dopo l’identificazione dei virus è lo sviluppo di vaccini per proteggere la popolazione umana. La Cina ha un’enorme capacità per lo sviluppo di vaccini (penso che abbia 7 strutture di produzione di vaccini di proprietà nazionale e oltre 30 aziende private di produzione di vaccini.) [Redazione] Uno dei partner in questo progetto è EcoHealth Alliance. Peter Daszak di EcoHealth Alliance è uno dei leader di GVP e ha una sovvenzione NIAID da RDB che esamina i coronavirus nelle popolazioni di pipistrelli in Cina in collaborazione con l’Istituto di virologia di Wuhan. È venuto a trovarmi una volta all’ambasciata. Questa sovvenzione ha una connessione diretta con lo scopo del GVP.”

In un rapporto sulla situazione del 7 luglio 2017,  Chen informa i suoi colleghi: “RDB [Respiratory Disease Branch del NIAID] ha una sovvenzione per EcoHealth che ha un collaboratore cinese presso WIV che lavora per trovare virus SARS simili nelle popolazioni di pipistrelli e quindi cercare esposizioni umane ai virus portati dai pipistrelli negli abitanti del villaggio vicino alle grotte. USAID finanzia la stessa organizzazione e fanno più progetti di ricerca di virus in Cina”.

Il 27 maggio 2018, Chen invia un’e  -mail alla  collega Nancy Boyd, inoltrandole un annuncio inviato a Chen da persone dell’Istituto di virologia di Wuhan, che Chen descrive come “l’unico laboratorio P4 pubblicamente noto della Cina”. Chen aggiunge: “Ho copiato Gayle [Bernabe] all’OGR e lei può inoltrare ai responsabili dei programmi il portafoglio di agenti patogeni P4”.

“Queste e-mail forniscono informazioni straordinarie e preoccupanti sulla partnership dell’agenzia di Fauci con la Cina e sul suo monitoraggio, preoccupazioni e finanziamenti per l’Istituto di Wuhan”, ha affermato il presidente di Judicial Watch Tom Fitton. “La Fondazione Gates dovrebbe anche spiegare il rapporto del governo sulla sua assistenza e advocacy per la Cina”.

A luglio, Judicial Watch ha ottenuto  documenti  dai funzionari del NIAID in relazione all’Istituto di virologia di Wuhan, rivelando collaborazioni e finanziamenti significativi iniziati nel 2014. I documenti hanno rivelato che il NIAID ha concesso nove sovvenzioni relative alla  Cina all’EcoHealth Alliance  per ricercare l’emergenza del coronavirus nei pipistrelli ed è stato il principale emittente di sovvenzioni del NIH allo stesso laboratorio di Wuhan.

A giugno, Judicial Watch ha annunciato di aver intentato azioni legali per  il Freedom of Information Act (FOIA)  contro l’Ufficio del direttore dell’intelligence nazionale (ODNI) e il Dipartimento di Stato per informazioni sull’Istituto di virologia di Wuhan e sulle origini del SARS-CoV- 2 virus.

Sempre a giugno, Judicial Watch ha ottenuto  documenti  da HHS che rivelano che dal 2014 al 2019, $ 826.277 sono stati dati all’Istituto di virologia di Wuhan per la ricerca sul coronavirus dei pipistrelli dal NIAID.

A marzo, Judicial Watch  ha rilasciato pubblicamente  e-mail e altri documenti di Fauci e del Dr. H.  Clifford Lane  dell’HHS che mostrano che i funzionari NIH hanno adattato i moduli di riservatezza ai termini della Cina e che l’OMS ha condotto un’analisi epidemiologica COVID-19 non pubblicata e “strettamente riservata” in Gennaio 2020. Inoltre, le e-mail rivelano un giornalista indipendente in Cina che indica i numeri COVID incoerenti in Cina al vicedirettore dell’Istituto nazionale di allergie e malattie infettive del NIH per la ricerca clinica e progetti speciali Lane.

Nell’ottobre 2020, Judicial Watch ha scoperto  e-mail che  mostravano un’entità dell’OMS che spingeva per un comunicato stampa, approvato da Fauci, “soprattutto” a sostegno della risposta della Cina al COVID-19.

Condividi questo articolo

Lascia un commento