British Medical Journal – Vaccini crimine contro l’umanità?

Condividi questo articolo

 

 

 

Sfruttare l’iniquità dei vaccini: un crimine contro l’umanità?

 

Le aziende e le nazioni ricche stanno creando un micidiale “racchetta di protezione” per il vaccino contro il covid-19.

All’inizio della pandemia, Pfizer ha annunciato l’intenzione di trarre profitto dal suo vaccino contro il covid-19. 1 Nei primi tre mesi del 2021, il vaccino di Pfizer ha fruttato 3,5 miliardi di dollari (2,5 miliardi di sterline; 3 miliardi di euro) di entrate e milioni di milioni di profitti. 2 Anche altre società stanno realizzando profitti eccezionali dal covid-19. Moderna, che ha ricevuto finanziamenti pubblici per sviluppare il suo vaccino contro il covid-19, guadagnerà diversi miliardi di dollari dalle vendite di vaccini. 3 Anche Astra Zeneca, con il suo acclamato modello “non profit”, riceverà miliardi di ricavi ed è libera di alzare il prezzo una voltaritiene che la pandemia sia finita. 4 5

Ma il mondo ricco si rifiuta di condividere i vaccini con i paesi più poveri in modo rapido o equo. Mentre il 60% della popolazione nel Regno Unito è completamente vaccinato, in Uganda è solo l’1%. 6 Le 50 nazioni meno ricche, che ospitano il 20% della popolazione mondiale, hanno ricevuto solo il 2% di tutte le dosi di vaccino. 8 Il mondo che rischia di vergognarsi.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità vuole che le nazioni ricche interrompano le vaccinazioni di richiamo e inviino invece dosi alle nazioni meno ricche 7, tuttavia si aspetta che le nazioni ricche ignorino l’OMS e raccomandino i richiami, guadagnando le sue entrate previste a $ 33,5 miliardi. 8

Il profitto pandemico è, a nostro avviso, una violazione dei diritti umani che richiede indagini e controlli. La Dichiarazione Universale dei Diritti Umani afferma che ognuno ha il diritto di “condividere il progresso scientifico e i suoi benefici”. 9 Tale progresso ha portato allo sviluppo accelerato di vaccini covid-19 efficaci, con finanziamenti pubblici, che riducono le possibilità di malattie gravi e morte. 10

Morti e malattie prevenibili con i vaccini si stanno verificando in Africa, Asia e America Latina a una velocità e una scala senza precedenti. Questi continenti vengono sopraffatti dalle nazioni ricche che flettono il loro potere di mercato. Cerchiamo di chiarire cosa sta causando queste morti: un libero mercato, un’impresa orientata al profitto basata sulla protezione dei brevetti e della proprietà intellettuale, combinata con una mancanza di volontà politica. Contrariamente a quanto si afferma, è possibile produrre abbastanza vaccini per il mondo. 11

 

Vaccino apartheid

I produttori di vaccini e i loro amministratori delegati, responsabili solo nei confronti dei loro consigli di amministrazione, hanno lavorato con un gruppo di potenti leader per accumulare dosi. 12 A settembre 2020, circa 30 nazioni ricche, quelle in grado di pagare prezzi elevati dei vaccini, avevano sgomberato gli scaffali mondiali delle dosi attraverso ordini di acquisto anticipati, 13 che hanno portato all’apartheid dei vaccini. 14 Il Canada ha acquistato dosi sufficienti per vaccinare i suoi cittadini cinque volte. 15 Il Regno Unito ha procurato dosi sufficienti per quattro volte la sua popolazione. Entro la fine del 2021, le nazioni ricche si siederanno su un miliardo di dosi inutilizzate, 16anche se alcuni paesi più poveri non hanno ancora ricevuto i vaccini che hanno pagato. Il direttore generale dell’OMS, Tedros Adhanom Ghebreyesus, ha definito l’iniquità globale dei vaccini “grottesca”, una ricetta per seminare varianti virali in grado di sfuggire ai vaccini e un “oltraggio morale”. 17

Ma forse definirlo un oltraggio morale non basta? Dov’è il risarcimento per le decisioni che negano le deroghe alla proprietà intellettuale e trattengono la conoscenza della produzione, decisioni che portano a centinaia di migliaia di morti premature nei paesi svantaggiati?

Alcuni paesi ricchi di vaccini stanno ora distruggendo le dosi in eccesso e non utilizzate. 18 E alcuni hanno imposto divieti e restrizioni all’esportazione per proteggere le loro scorte. Ironia della sorte, le aziende produttrici di vaccini impediscono ai paesi più poveri di insistere su misure simili. 19

Per cercare di prevenire tale accumulo, lo scorso anno è stato lanciato un meccanismo globale di condivisione dei vaccini chiamato Covax. Progettata come una “potenza globale”, Covax mirava ad acquistare dosi sufficienti per vaccinare almeno il 20% delle persone in 92 paesi più poveri entro la fine del 2021. 20 È ben lontano dall’obiettivo. 21 Le nazioni ricche hanno spinto Covax in fondo alla coda degli acquirenti, e ha lottato con l’approvvigionamento, consegnando solo 163 milioni di dosi, molto al di sotto dei miliardi di dosi necessarie. 22 Con delusione, il G7 ha accettato di donare a Covax meno dell’8% delle dosi richieste. 23

I governi di India e Sudafrica stanno portando avanti una proposta per rinunciare temporaneamente alla protezione della proprietà intellettuale sulle tecnologie covid-19, sostenuta da oltre 100 paesi. 22 Ma i produttori di vaccini e molti paesi ricchi stanno lavorando instancabilmente per bloccare le discussioni sulle deroghe presso l’Organizzazione mondiale del commercio, che a sua volta sta agendo con lentezza. 24 Oxfam ha accusato le nazioni ricche del G20 di mettere i rapporti con le aziende farmaceutiche prima di porre fine alla pandemia. 25

 

La conoscenza va condivisa

Nel maggio 2020, l’OMS ha lanciato il Covid-19 Technology Access Pool (C-TAP), invitando gli sviluppatori di vaccini a condividere il know-how sui vaccini attraverso accordi di condivisione e di licenza volontaria in caso di pandemia. Nel giugno 2021, l’OMS ha annunciato che stava lavorando con un consorzio di aziende sudafricane di vaccini, università e Centri africani per il controllo e la prevenzione delle malattie per stabilire il suo primo hub di vaccini contro il covid mRNA. Ma nessuna grande azienda con un vaccino approvato dall’OMS ha condiviso la tecnologia con C-TAP o l’hub dell’OMS. La maggior parte dei governi è riluttante a rendere obbligatoria la condivisione di tale conoscenza. 26 C’era qualche speranza che il vaccino dell’Università di Oxford, sviluppato attraverso finanziamenti pubblici, sarebbe stato reso open source, ma i diritti sono assegnati esclusivamente ad AstraZeneca, 27che non è stato completamente trasparente sui suoi prezzi e altri termini di sub-licenza. 28

In mezzo alla peggiore pandemia degli ultimi 100 anni, invece di un bene pubblico liberamente disponibile, i vaccini rimangono una merce di proprietà delle aziende e venduta ai ricchi. Invece di accumulare un miliardo di dosi “in eccesso” quest’anno, le nazioni ricche potrebbero darle a Covax. 29 Sebbene tali “donazioni di beneficenza” siano un primo passo, non sono sufficienti. Le donazioni sono un residuo dell’ingiustizia coloniale e le riparazioni sono attese da tempo. 30 L’attuale modello di beneficenza coloniale “a cascata” è fallito. 24

L’unico modo sostenibile per andare avanti è globalizzare la produzione in modo che i paesi svantaggiati non facciano più affidamento esclusivamente sulla beneficenza. Ciò è stato ottenuto con la crisi dell’AIDS, ma solo dopo molti anni e molte altre morti. I paesi più poveri richiedono l’allentamento dei diritti di proprietà intellettuale, il trasferimento di tecnologia e il supporto per stabilire rapidamente centri regionali di produzione di vaccini. 31Africa, Asia e America Latina sono perfettamente in grado di produrre vaccini e affermare il contrario è un argomento fuorviante. 31

I politici possono ancora danneggiare la risposta alla pandemia di un paese, anche quando esiste la capacità di produzione di vaccini, come si è visto in India. 32 Ma l’imperativo morale schiacciante di condividere la proprietà intellettuale, l’esperienza tecnica e la capacità produttiva è ancora valido.

Sorprendentemente, anche alcune nazioni più ricche, ad esempio nell’Asia orientale, sono a corto di forniture di vaccini perché hanno privilegiato strategie di contenimento rigorose per salvare vite umane rispetto all’acquisto aggressivo di vaccini. 33 Le loro strategie pandemiche sono ora appese a un filo, per capriccio delle grandi industrie farmaceutiche e della politica di popolarità in Occidente.

In definitiva, coloro che si rifiutano di rinunciare ai brevetti e di condividere la conoscenza danneggeranno solo i propri interessi a lungo termine perché le entità aziendali e politiche in Cina, India e Russia stanno già iniziando a riempire il vuoto. 34

Il silenzio è complicità

L’assegnazione globale del vaccino contro il Covid-19 si basa sul potere, sul vantaggio del primo motore e sulla capacità di pagare. Questo scandalo morale, reso possibile dal permesso politico e aziendale della morte di massa, equivale a un crimine contro l’umanità. Eppure anche noi siamo complici del nostro silenzio. Perché i lavoratori e gli azionisti delle aziende produttrici di vaccini non parlano? Dove sono gli accademici che chiedono a gran voce di mettere a disposizione di tutti i “frutti dell’impresa scientifica”? Dove sono gli avvocati che chiedono giustizia globale e responsabilità aziendale? Quali leader delle nazioni ricche stanno facendo pressioni sulle aziende produttrici di vaccini affinché mettano al sicuro le loro persone rendendo sicuro il mondo? Dov’è la mobilitazione di base di scienziati e operatori sanitari per lottare per un accesso equo ai vaccini?

L’iniquità globale dei vaccini sta rovesciando tutti i nostri successi nello sviluppo rapido di vaccini e sta prolungando inutilmente la pandemia. La continua iniquità è una conseguenza diretta dell’avidità commerciale e dell’interesse politico. Con la scusa di servire l’umanità, e con un occhio cieco rivolto alle innumerevoli morti nelle nazioni svantaggiate, le corporazioni aiutate dai loro alleati politici stanno ancora una volta facendo ciò che sanno fare meglio: uccidere. 35

 

 

Note

  • Interessi in competizione: abbiamo letto e compreso la politica BMJ sulla dichiarazione di interessi e dichiariamo quanto segue. FH e GY sono firmatari della People’s Vaccine Campaign. FH è il fondatore della Health Justice Initiative, membro della People’s Vaccine Campaign. Fa parte del consiglio di Global Witness e del comitato consultivo strategico di Resolve to Save Lives e ospita due podcast, Access e Witness. Ha ricevuto la prima dose di vaccino Pfizer attraverso il governo sudafricano nel luglio 2021. GY è un membro finanziatore di Amnesty International, che è uno dei membri della People’s Vaccine Alliance. È stato membro della task force per lo sviluppo del vaccino contro il covid-19 ospitata dalla Banca mondiale e ha partecipato come consulente accademico non retribuito al processo di consultazione che ha portato al lancio di Covax.Ha ricevuto sovvenzioni dall’OMS; Gavi, l’Alleanza dei Vaccini; e la Fondazione Bill e Melinda Gates. Ha ricevuto il vaccino Pfizer attraverso il suo datore di lavoro (Duke University).
  • Provenienza e revisione paritaria: su commissione;revisione paritaria esterna.

 

https://bmj.com/coronavirus/usage

Riferimenti

  1. ?

Alcuni produttori di vaccini affermano di voler trarre profitto dal vaccino contro il coronavirus. New York Times 2020 21 luglio. https://www.nytimes.com/2020/07/21/health/covid-19-vaccine-coronavirus-moderna-pfizer.html

  1. ?

Pfizer raccoglie centinaia di milioni di profitti dal vaccino contro il covid. New York Times 2021 4 maggio. https://www.nytimes.com/2021/05/04/business/pfizer-covid-vaccine-profits.html

  1. ?

Moderna accusata di parcheggiare i profitti dei vaccini nei paradisi fiscali: rapporto. Politico 2021 lug 13.https://www.politico.eu/article/moderna-vaccine-profits-tax-havens/

  1. ?

Da Pfizer a Moderna: chi guadagna miliardi con i vaccini contro il Covid-19? Guardian 2021 Mar 6. https://www.theguardian.com/business/2021/mar/06/from-pfizer-to-moderna-whos-making-billions-from-covid-vaccines

  1. ?

Le vendite di AstraZeneca del vaccino Covid triplicano a $ 1,2 miliardi nella prima metà del 2021. Guardian 2021 luglio 29. https://www.theguardian.com/business/2021/jul/29/astrazeneca-sales-of-covid-vaccine-triple- nella prima metà del 2021 ]

  1. ?

Più di 4,71 miliardi di scatti dati: tracker covid-19. Bloomberg, 16 agosto 2021. https://www.bloomberg.com/graphics/covid-vaccine-tracker-global-distribution/

  1. ?

L’OMS esorta i paesi ricchi a fermare i colpi di richiamo e inviare più dosi alle nazioni più povere. New York Times 2021 agosto 4. https://www.nytimes.com/2021/08/04/world/who-covid-vaccine-boosters.html

  1. ?

Pfizer prevede 33,5 miliardi di dollari di vendite di vaccini contro il covid-19. Wall Street Journal 2021 luglio 28. https://www.wsj.com/articles/pfizer-raises-full-year-outlook-on-vaccine-sales-11627472453

  1. ?

Nazioni unite. Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. 1948. https://www.un.org/en/about-us/universal-declaration-of-human-rights

  1. ?
  1. MolineHL ,

 

  1. WhitakerM ,

 

  1. DengL ,

 

  1. et al

 

. Efficacia dei vaccini contro il covid-19 nella prevenzione del ricovero in ospedale tra gli adulti di età ≥65 anni—Covid-net, 13 stati, febbraio-aprile 2021 . MMWR Morb Mortal Wkly Rep 2021 ; 70 : 1088 – 93 . doi:10.15585/mmwr.mm7032e3 pmid: 34383730

CrossRef PubMed Google Scholar

  1. ?

Come produrre abbastanza vaccino per il mondo in un anno. Cittadino pubblico, 26 maggio 2021. https://www.citizen.org/article/how-to-make-enough-vaccine-for-the-world-in-one-year/

  1. ?

Dipartimento per la strategia aziendale, energetica e industriale . Task force sui vaccini del governo britannico (VTF): risultati per il 2020 e strategia futura. 2020. https://www.gov.uk/government/publications/uk-government-vaccines-taskforce-vtf-2020-achievements-and-future-strategy

  1. ?

Human Rights Watch. Chi trova il vaccino deve condividerlo. 2020. https://www.hrw.org/report/2020/10/29/whoever-finds-vaccine-must-share-it/strengthening-human-rights-and-transparency#

  1. ?
  1. YameyG

 

. I paesi ricchi dovrebbero pagare la decima ai loro vaccini . Natura 2021 ; 590 : 529 . doi: 10.1038/d41586-021-00470-9 pmid: 33627806

CrossRef PubMed Google Scholar

  1. ?

Avvia e scala il tachimetro. Monitoraggio degli acquisti di vaccini contro il covid-19 in tutto il mondo. https://launchandscalefaster.org/covid-19/vaccinepurchases

  1. ?

Condividere i vaccini contro il COVID-19 può aiutare a salvare vite. Fondazione Gates, 2021.https://www.gatesfoundation.org/ideas/articles/covid19-vaccine-doses-covax

  1. ?

Grottesco”: i produttori esortati a superare l’iniquità dei vaccini. Aljazeera News 2021 Mar 22. https://www.aljazeera.com/news/2021/3/22/grotesque-vaccine-makers-urged-to-overcome-vaccine-inequity

  1. ?

Da dicembre in Georgia sono state distrutte più di 110.000 dosi di vaccino contro il Covid-19. CNN 2020 20 luglio. https://www.cnn.com/2021/07/19/us/georgia-covid-vaccine-destroyed/index.html

  1. ?

UNCTAD. Le restrizioni alle esportazioni non aiutano a combattere il covid-19. 2021. https://unctad.org/news/export-restrictions-do-not-help-fight-covid-19

  1. ?

Dove un vasto programma di vaccinazione globale è andato storto. New York Times 2021 agosto 2. https://www.nytimes.com/2021/08/02/world/europe/covax-covid-vaccine-problems-africa.html

  1. ?

Decolonizzare Covax: una critica africana. Development Today 2021 Jul 13. https://www.development-today.com/archive/dt-2021/dt-5–2021/decolonising-covax-a-ugandan-epidemiologists-perspective

  1. ?

Una rinuncia al brevetto sui vaccini covid è giusta ed equa . Natura 2021 ; 593 : 478 . doi: 10.1038/d41586-021-01242-1 pmid: 34035532

CrossRef PubMed Google Scholar

  1. ?

L’apartheid vaccinale mostra che, ancora una volta, il libero mercato ha fallito. Indipendente 2021 agosto 7. https://www.independent.co.uk/voices/vaccine-inequality-wealthy-countries-covax-b1898325.html .

  1. ?

Medici Senza Frontiere. I paesi che ostacolano la rinuncia al brevetto per Covid-19 devono consentire l’avvio dei negoziati. Comunicato stampa, 9 marzo 2021 https://www.msf.org/countries-obstructing-covid-19-patent-waiver-must-allow-negotiations

  1. ?
  1. MahaseE

 

. Covid-19: i paesi ricchi stanno mettendo “relazioni con le grandi industrie farmaceutiche” prima di porre fine alla pandemia, afferma Oxfam . BMJ 2021 ; 373 : n1342 . doi: 10.1136/bmj.n1342 pmid: 34035051

Testo completo GRATUITOGoogle Scholar

  1. ?

Medici Senza Frontiere. Licenze obbligatorie, esenzione TRIPS e accesso alle tecnologie mediche covid-19. Breve tecnico. 2021. https://msfaccess.org/compulsory-licenses-trips-waiver-and-access-covid-19-medical-technologies

  1. ?

Medici Senza Frontiere. Cinque miti che il governo del Regno Unito usa per opporsi a un più ampio accesso alle tecnologie covid. 2021. https://msf.org.uk/article/five-myths-uk-govt-uses-oppose-wider-access-covid-technologies

  1. ?
  1. GriffinS

 

. Covid-19: i governi dovrebbero chiedere trasparenza sugli accordi sui vaccini, afferma MSF . BMJ 2020 ; 371 : m4430 . doi: 10.1136/bmj.m4430 pmid: 33184039

Testo completo GRATUITO Google Scholar

  1. ?

Gonsalves G, Yamey G. La rinuncia al brevetto per il vaccino contro il covid-19: un passo cruciale verso un “vaccino popolare”. Parere del BMJ, 10 maggio 2021. https://blogs.bmj.com/bmj/2021/05/10/the-covid-19-vaccine-patent-waiver-a-crucial-step-towards-a-peoples-vaccine /

  1. ?

Binagwaho A, Mathews K. L’eredità del colonialismo: contestualizzare la vaccinazione africana contro il covid-19. Parere del BMJ, 13 agosto 2021. https://blogs.bmj.com/bmj/2021/08/13/the-legacies-of-colonialism-putting-african-covid-19-vaccination-into-context/

  1. ?
  1. ErfaniP ,

 

  1. BinagwahoA ,

 

  1. JallohMJ ,

 

  1. YunusM ,

 

  1. ContadinoP ,

 

  1. KerryV

 

. La rinuncia alla proprietà intellettuale per i vaccini contro il covid-19 farà avanzare l’equità sanitaria globale . BMJ 2021 ; 374 : n1837 . doi: 10.1136/bmj.n1837 pmid: 34344728

Testo completo GRATUITO Google Scholar

  1. ?

Covid-19 in India: la carenza di vaccini sta portando a discriminazioni nell’accesso. Parere del BMJ, 10 agosto 2021. https://blogs.bmj.com/bmj/2021/08/10/covid-19-in-india-vaccine-shortages-are-leading-to-discrimination-in-access/

  1. ?

Xiao J. Transizione dall’eliminazione del covid-19 all’endemica sostenibile nell’Asia orientale. Parere del BMJ, 11 agosto 2021. https://blogs.bmj.com/bmj/2021/08/11/transitioning-from-covid-19-elimination-to-sustainable-endemicity-in-east-asia/

  1. ?

La Sinovac cinese valuta l’impianto di vaccini in Cile. Reuters 2021 luglio 23. https://www.reuters.com/world/americas/chinas-sinovac-evaluates-vaccine-plant-chile-2021-07-23/

  1. ?

Bown CP, Bollyky TJ. Come sono emerse le catene di approvvigionamento del vaccino covid-19 nel bel mezzo di una pandemia. Petersen Institute for International Economics, 2021. https://www.piie.com/publications/working-papers/how-covid-19-vaccine-supply-chains-emerged-mid-pandemic

 

 

 

IL TESTO ORIGINALE IN INGLESE

 

Editorials

Profiteering from vaccine inequity: a crime against humanity?

BMJ 2021; 374 doi: https://doi.org/10.1136/bmj.n2027 (Published 16 August 2021)Cite this as: BMJ 2021;374:n2027

 

  1. Fatima Hassan, director1,  
  2. Gavin Yamey, professor of global health and public policy2,  
  3. Kamran Abbasi, executive editor3

Author affiliations

  1. Correspondence to: K Abbasikabbasi@bmj.com

Companies and rich nations are creating a deadly covid-19 vaccine “protection racket”

Early in the pandemic, Pfizer announced an intention to profit from its covid-19 vaccine.1 In the first three months of 2021, Pfizer’s vaccine brought in $3.5bn (£2.5bn; €3bn) in revenue and hundreds of millions in profit.2 Other companies are also making exceptional profits from covid-19. Moderna, which received public funding to develop its covid-19 vaccine, will earn several billion dollars from vaccine sales.3 Even Astra Zeneca, with its acclaimed “non-profit” model, will receive billions in revenue and is free to raise the price once itconsiders the pandemic to be over.45

But the rich world is refusing to share vaccines with poorer countries speedily or equitably. Whereas 60% of the population in the UK is fully vaccinated, in Uganda it is only 1%.6 The 50 least wealthy nations, home to 20% of the world’s population, have received just 2% of all vaccine doses.The rich world should be ashamed.

The World Health Organization wants rich nations to halt booster vaccination and instead send doses to less wealthy nations7—yet Pfizer is expecting rich nations to ignore WHO and recommend boosters, helping to increase its expected revenues to $33.5bn.8

Pandemic profiteering is, in our view, a human rights violation that demands investigation and scrutiny. The Universal Declaration of Human Rights states that everyone has the right “to share in scientific advancement and its benefits.”9 Such advancement led to accelerated development of effective covid-19 vaccines, with public funding, that lower the chances of severe illness and death.10

Vaccine preventable deaths and illness are occurring across Africa, Asia, and Latin America at an unprecedented speed and scale. These continents are being outmanoeuvred by rich nations flexing their market power. Let us be clear what is causing these deaths: a free market, profit driven enterprise based on patent and intellectual property protection, combined with a lack of political will. Contrary to claims, it is possible to make enough vaccines for the world.11

Vaccine apartheid

Vaccine manufacturers and their chief executives, accountable only to their boards, have worked with a group of powerful leaders to amass doses.12 By September 2020, around 30 rich nations—those able to pay high vaccine prices—had cleared the world’s shelves of doses through advanced purchase orders,13 leading to vaccine apartheid.14 Canada purchased enough doses to vaccinate its citizens five times over.15 The UK procured enough doses for four times its population. By the end of 2021, rich nations will be sitting on one billion unused doses,16even though some poorer countries have not yet received the vaccines that they have paid for. WHO’s director general, Tedros Adhanom Ghebreyesus, called global vaccine inequity “grotesque,” a recipe for seeding viral variants capable of escaping vaccines, and a “moral outrage.”17

But perhaps calling it a moral outrage isn’t enough? Where is the redress for decisions that deny intellectual property waivers and withhold manufacturing knowledge––decisions that lead to hundreds of thousands of premature deaths in disadvantaged countries?

Some vaccine-rich countries are now destroying excess, unused doses.18 And some have imposed export bans and restrictions to protect their stockpiles. Ironically, vaccine companies prevent poorer countries from insisting on similar measures.19

To try to prevent such hoarding, a global vaccine sharing mechanism called Covax was launched last year. Designed as a “global powerhouse,” Covax aimed to buy enough doses to vaccinate at least 20% of people in 92 poorer countries by the end of 2021. 20 It is way off target.21 Rich nations pushed Covax to the back of the queue of buyers, and it has struggled with procurement, delivering just 163 million doses, far short of the billions of doses needed.22 Disappointingly, the G7 agreed to donate less than 8% of the required doses to Covax.23

The governments of India and South Africa are leading a proposal to temporarily waive intellectual property protection on covid-19 technologies, backed by over 100 countries.22 But vaccine manufacturers and many rich countries are working tirelessly to block waiver discussions at the World Trade Organization, which itself is acting sluggishly.24 Oxfam has accused the G20 rich nations of putting relations with pharmaceutical companies ahead of ending the pandemic.25

Knowledge must be shared

In May 2020, WHO launched the Covid-19 Technology Access Pool (C-TAP), calling on vaccine developers to share vaccine know-how through pooling and voluntary licensing agreements in a pandemic. In June 2021, WHO announced that it was working with a consortium of South African vaccine companies, universities, and the Africa Centres for Disease Control and Prevention to establish its first covid mRNA vaccine hub. But no major company with a WHO approved vaccine has shared technology with C-TAP or the WHO hub. Most governments are reluctant to make it compulsory to share such knowledge.26 There was some hope that Oxford University’s vaccine, developed through public funding, would be made open source, but the rights are assigned exclusively to AstraZeneca,27 which has not been fully transparent about its pricing and other sub-licensing terms.28

Amid the worst pandemic in 100 years, instead of a freely available public good, vaccines remain a commodity owned by companies and sold to the rich. Instead of hoarding one billion “excess” doses this year, rich nations could give them to Covax.29 While such “charitable donations” are a first step, they are not enough. Donations are a vestige of colonial injustice and reparations are long overdue.30 The current “trickle down” colonial charity model has failed.24

The only sustainable way forward is to globalise manufacturing so that disadvantaged countries no longer rely entirely on charity. This was achieved with the AIDS crisis, but only after many years and many more deaths. Poorer countries require relaxation of intellectual property rights, technology transfer, and support to rapidly establish regional vaccine manufacturing hubs.31 Africa, Asia, and Latin America are perfectly capable of producing vaccines, and to claim otherwise is a misleading argument.31

Politicians may still damage a country’s pandemic response, even when vaccine manufacturing capability exists, as seen in India.32 But the overwhelming moral imperative to share intellectual property, technical expertise, and manufacturing capability still stands.

Surprisingly, some richer nations—for example, in east Asia—are also short of vaccine supplies because they prioritised strict containment strategies to save lives over aggressive vaccine procurement.33 Their pandemic strategies are now hanging by a thread, at the whim of big pharma and popularity politics in the West.

Ultimately, those who refuse to waive patents and share knowledge will only damage their own long term interests because corporate and political entities in China, India, and Russia are already beginning to fill the void.34

Silence is complicity

Covid-19 global vaccine allocation is based on power, first mover advantage, and the ability to pay. This moral scandal, enabled by corporate and political permission of mass death, is tantamount to a crime against humanity. Yet we too are complicit by our silence. Why are workers and shareholders at vaccine companies not speaking out? Where are the academics clamouring to make the “fruits of the scientific enterprise” available to all? Where are the lawyers demanding global justice and corporate accountability? Which leaders of rich nations are pressuring vaccine companies to make their people safe by making the world safe? Where is the grassroots mobilisation of scientists and health workers to fight for fair access to vaccines?

Global vaccine inequity is toppling all our successes in rapid vaccine development and is needlessly prolonging the pandemic. Ongoing inequity is a direct consequence of commercial greed and political self-interest. Under the cover of serving humanity, and with a blind eye turned towards the innumerable deaths in disadvantaged nations, corporations aided by their political allies are once more doing what they do best: making a killing.35

Footnotes

  • Competing interests: We have read and understood BMJ policy on declaration of interests and declare the following. FH and GY are signatories to the People’s Vaccine Campaign. FH is founder of the Health Justice Initiative, which is a member of the People’s Vaccine Campaign. She serves on the board of Global Witness and on the strategic advisory board of Resolve to Save Lives and hosts two podcasts, Access and the Witness. She received the first dose of Pfizer vaccine through the South African government in July 2021. GY is a funding member of Amnesty International, which is one of the members of the People’s Vaccine Alliance. He was a member of the covid-19 vaccine development taskforce hosted by the World Bank, and participated as an unpaid academic adviser in the consultation process that led to the launch of Covax. He has received grant funding from WHO; Gavi, the Vaccine Alliance; and the Bill and Melinda Gates Foundation. He received the Pfizer vaccine through his employer (Duke University).
  • Provenance and peer review: Commissioned; externally peer reviewed.

This article is made freely available for use in accordance with BMJ’s website terms and conditions for the duration of the covid-19 pandemic or until otherwise determined by BMJ. You may use, download and print the article for any lawful, non-commercial purpose (including text and data mining) provided that all copyright notices and trade marks are retained.

https://bmj.com/coronavirus/usage

 

 

FONTE

British Medical Journal

https://www.bmj.com/content/374/bmj.n2027

 

BMJ 2021 ; 374 doi: https://doi.org/10.1136/bmj.n2027 (pubblicato il 16 agosto 2021)Cita questo come: BMJ 2021;374:n2027

Condividi questo articolo

Lascia un commento