NOAM CHOMSKY / BIDEN COME TRUMP. O PEGGIO

Condividi questo articolo

“Nulla è cambiato nella politica estera degli Stati Uniti”.

Durissimo il commento del celebre linguista e politologo americano Noam Chomsky sulla nuova amministrazione a stelle e strisce guidata da Joe Biden. Come ai tempi di Donald Trump, se non peggio.

Ecco cosa sostiene durante la “Conversazione con Noam Chomsky: pericoli e possibilità del nostro tempo” organizzata dal ‘Tricontinental Institute for Social Research’.

“Nulla è cambiato. Biden mantiene le sanzioni, la politica contro l’Iran è stata inasprita, i paesi subiscono pressioni per non ricevere i medici cubani”.

“Gli Stati Uniti fanno quello che devono fare per poter controllare il mondo. Cuba è vittima delle peggiori sanzioni, paragonabili a quelle contro il Venezuela, l’Iran e altri popoli che hanno avuto successo nella loro sfida al dominio degli Stati Uniti. Gli Usa sono il padrino che non accetta questo tipo di disobbedienza”.

Cuba è entrata nel mirino degli americani praticamente fin dalla sua indipendenza. “Dal 1959 Cuba è stata vittima delle peggiori sanzioni. Il governo degli Stati Uniti la qualifica come una minaccia e impedisce che medici e medicinali cubani vengano inviati in altri Paesi. Ma nonostante l’orribile blocco, Cuba ha creato quattro vaccini per combattere la pandemia e sono totalmente gratuiti”.

Non ha dimenticato, nella sua analisi, le torture inflitte dagli americani al popolo haitiano, per ridurlo allo stremo: “questo è qualcosa che ha a che fare con l’imperialismo”.

Non ha risparmiato critiche neanche nei rapporti con l’Europa, “che non può rimanere sottomessa alle sanzioni imposte dagli Stati Uniti contro le nazioni, nonostante siano contrarie ai diritti universali”.

Sul fronte della pandemia e dell’accaparramento dei vaccini da parte dei paesi più forti, Chomsky ha parlato di giganteschi pericoli per tutta l’umanità. “Se continuiamo così, andremo diritti verso suicidio. Se qualcuno vedesse il mondo dall’esterno, vedrebbe una tendenza suicida per mantenere i profitti, indipendentemente dalle conseguenze”.

 

 

 

nella foto Noam Chomsky

Condividi questo articolo

Lascia un commento