Un terapeutico sorriso antiCovid al giorno

Condividi questo articolo

Prescrizione ‘virtuale’ di un allievo a distanza, a molta distanza, del Sigmund più famoso dalla creazione (creazione?) degli umani, derivati da macachi e scimpanzé. Consigli salvifici dal post Freud al paziente in semi depressione da coronavirus: “Acquisti dvd di Stanlio & Ollio, Totò, legga ‘Tre uomini in barca’ e la produzione letteraria di Stefano Benni, non cambi mai canale che trasmette ‘Comedy comic’, assuma due volte al giorno, prima, durante o dopo i pasti, almeno un paio di notizie ‘curiose’, scelte dalla lista che le consegno in dose giornaliera con l’augurio di sorridere quanto basta a risollevarle lo spirito. Auguri”.

 

“Cielo, mio marito!” Il ferale annuncio terrorizza ogni amante. Di più se la sorte ria fa in modo che vuole che nella stanza del ‘tradimento’ manchi un armadio capiente dove nascondersi. Di qui l’esito tragicomico del ‘fattaccio’. L’amante sgamato, spera in un dolce atterraggio e si lancia nel vuoto dal balcone, ma finisce al pronto soccorso. Morale, prima di tradire il marito si consiglia un salto all’Ikea dove scegliere un armadio confortevole.  In tema: il focoso e impaziente amante di una messicana, che immaginiamo avvenente, per non dare nell’occhio, s’ingegna a costruire un tunnel con partenza dal proprio letto e arrivo sotto quello della ‘signora’. Gli va male. Lui, il traditore, è tradito dal rumore dello scavo, colto in flagrante dal marito della fedifraga.

Disavventura di un ‘negazionista [S1] ‘ affamato. California in Covid-19: avventore senza mascherina e il ristorante scelto per riempire lo stomaco gli impedisce l’accesso. Il livello dell’appetito supera però il divieto. Il cliente torna nel locale e pistola in pugno e s’ingozza di pollo e patatine fritte, a sbafo.

Invecchiare felicemente? Cent’anni di solitudine mai. Invece cento anni di buona salute. Racconta la signora Robertine, che sera dopo sera, in qualità di assidua frequentatrice di un bar, si scola le sue venti lattine di birra (“la mia medicina”) e non si ubriaca. “Mi gira solo un po’ la testa, ma sicuramente è colpa dell’età!”

Merlin Blackmore, 19 anni, merita il ‘Guinness dei primati’: ha un padre come tutti noi, ma molto di più, lo strepitoso privilegio di essere figlio di 27 madri (record di mogli collezionate dal papà). Merlin scopre anche di avere 149 tra fratelli e sorelle. Lo apprende studiando le leggi sulla poligamia del suo Paese, del Canada, che dedicano un capitolo alla sua famiglia, come definirla, ‘molto allargata’.

Lusaka, capitale dello Zambia, cerimonia di matrimonio in corso. C on fare ompunto, come si addice a chi va a nozze, Abraham Muyunda è in procinto di ‘convolare’, ma…c’è un ma. Al mattino, uscito di casa come sempre per andare al lavoro, ha deviato si è diretto in Chiesa per sposarsi. La moglie, rimasta in casa, avvertita dai vicini, fa irruzione nel corso della cerimonia con il seguito dei figli e come accade nei film che riservano episodi ad effetto, interrompe, anzi finge di interrompere il rito delle nozze bis del marito. In Zambia da non molto la bigamia è fuori legge e il protagonista del doppio matrimonio avrebbe rischiato il carcere, ma se la caverà, anche perché la moglie sembra fosse d’accordo, perfino lieta di condividere il marito, nel ruolo di moglie numero due. Paese dove vai, curiosità che trovi.

Per questo mercoledì 17 marzo, la dose quotidiana di curiosità finisce qui.

Condividi questo articolo

Lascia un commento