ELEZIONI / SOS 6 A 1. VOTATE PER IL CENTROSINISTRA

Condividi questo articolo

C’è un pessimo odore nell’aria che si sta facendo sempre più forte nelle ultime ore. Il rischio di un 6 a 1 per il centrodestra alle regionali.

Un rischio mortale, la consegna di quasi tutta l’amministrazione locale del nostro paese nelle mani di fascistoidi, xenofobi, populisti nel senso peggiore del termine.

Quindi un appello. Pur turandovi il naso non solo una volta, ma anche due, votate per il candidato del centrosinistra che abbia maggiori chance di non essere sconfitto: vale a dire per l’avversario autentico del candidato del centrodestra.

E’ l’unico modo per evitare la possibile, e ormai drammaticamente probabile, consegna del Paese alla destra. Che si presenta unita allo scontro, mentre al solito sul versante opposto i soci di governo non viaggiano insieme per i round elettorali.

L’unica regione certa per il centro sinistra è la Campania, dove per lo sceriffo De Luca sarà un giochetto da ragazzi papparsi l’impalpabile e già sconfitto ‘competitor’ Caldoro.

Ma nelle dalle tre regioni bollenti, vale a dire Marche, Puglia e soprattutto Toscana, arrivano segnali più che inquietanti. La prospettiva di Marche e Puglia governate da Fratelli d’Italia è in modo più che inquietante dietro l’angolo.

Così come lo storico baluardo rosso della Toscana in mano alla Lega, idea raccapricciante fino a qualche anno fa e oggi più che concreta, sciagurata ipotesi.

Come mai il candidato del centrosinistra in Toscana è praticamente invisibile e non si sa quasi il suo nome e cognome? Perché invece imperversa la leghista Ceccardi? Già decisa la resa a tavolino?

I ragionamenti, ormai, verranno fatti dopo. Ma lo ripetiamo: per evitare il baratro che più nero non si può, votate per il candidato avversario del centrodestra, pur indigesto che sia. E’ sempre meglio un candidato scolorito dello scolorito centrosinistra rispetto a uno più colorito del centrodestra.

Condividi questo articolo

Lascia un commento