CERTIFICATO ELETTORALE / LA VIA CRUCIS SE NON LO TROVI PIU’

Condividi questo articolo

Hai smarrito il certificato elettorale? Non lo trovi più?

Meglio che ti metti il cuore in pace. Non potrai andare a votare.

E’ quanto emerge da diverse mail che sono giunte alla nostra redazione. Forti lamentele di cittadini che sono andati alla sede della propria circoscrizione di appartenenza, e hanno chiesto di poter ottenere una copia del certificato.

A seguire pubblichiamo l’odissea passata da un lettore.

“Stamattina sono andato alla mia sezione comunale perché non trovavo più il certificato per andare a votare. Vedo una lunga fila, la sede è quasi barricata, la gente sta fuori. Riesco ad infilarmi nella bolgia, e chiedo cosa devo fare per il certificato. Mi rispondono che ci vuole una denuncia di smarrimento e quindi devo andare in un posto di polizia per fare la denuncia e portala poi all’ufficio comunale”.

Chiedo ve poi si deve fare tutta quella fila, al ritorno. Mi viene risposto di sì.

Vado nel posto di polizia più vicino e dico allo sportello che devo fare una denuncia di smarrimento del certificato elettorale per avere il duplicato. Mi dicono di accomodarmi, chiedo perché e mi rispondono che devo attendere il mio turno visto che prima di me ci sono otto persone che devono fare una denuncia. Dico che sapevo che c’era un modulo precompilato che bastava riempire per evitare la trafila della denuncia, visto che non si tratta di denunciare il furto o lo smarrimento di un documento importante, di una carta di credito ma solo del certificato elettorale, che non mi è stato rubato ma che non trovo più. Mi rispondono che fa lo stesso, la coda è la stessa per i furti gravi e per non trovare più il certificato.

Mi rassegno e torno a casa.

Mi chiedo se lo Stato vuole fare votare i suoi cittadini oppure no. Penso che preferiscono che nessuno vota”.

Anche a noi pare la stessa cosa.

Condividi questo articolo

Lascia un commento