ECUMENISMO / INCONTRO VIRTUALE A SAINT ALBAN D’INGHILTERRA

Condividi questo articolo

La reliquia del manto di Sant’Albano e Sant’Anfibalo. Sotto, i Cavalieri dell’Ordine religioso anglicano di St David del Galles, Sant’Albano e San Crescentino

Grande appuntamento virtuale, il 21 giugno, per celebrare la festa di Sant’Albano.

Nella chiesa di Saint Alban, in Inghilterra, è custodita una preziosissima reliquia del mantello dei due martiri cristiani, Sant’Albano e Sant’Anfibalo, ritrovata a Napoli da due cavalieri-membri dell’Ordine di St David of Wales, St Alban e St Crescentino.

 

 

 

 

La reliquia è oggi esposta in una apposita teca nella chiesa di Sant’Albano, ogni anno al centro di numerosissimi pellegrinaggi da tutta l’Inghilterra e dal mondo.

Un impegno ecumenico e di fratellanza religiosa svolto a tutto campo dall’Ordine, nel tentativo quotidiano di riunire sempre di più l’impegno cristiano, quello anglicano e quello ortodosso. Un’attività particolarmente apprezzata da papa Francesco: ed infatti, uno degli obiettivi più significativi del suo Pontificato è proprio quello di sviluppare sempre di più il dialogo interreligioso.

Il festeggiamento del 21 maggio rappresenta un vero e proprio “pellegrinaggio virtuale”; anche perché il 2020 è l’anno dedicato al pellegrinaggio religioso nelle chiese inglesi.

Ecco come si svolgeranno le celebrazioni. Alle 10 di sabato 21 giugno l’arcivescovo Allan di St Alban presiederà l’Eucaristia nella “Shrine Chapel”. Dove parlerà il reverendo Richard Coles. Un volto molto noto in Gran Bretagna, quello di Cole, popolare in alcune trasmissioni radio e tivvù, “un personaggio affascinante”, come viene descritto, anche un pop singer. Parlerà, svolgerà delle letture, pregherà, mostrerà delle immagini, anche provenienti da tante chiese in collegamento speciale.

La Voce ha scritto in questi anni molti articoli sull’impegno dell’Ordine per l’ecumenismo e la fratellanza interreligiosa. Ne potete leggere alcuni cliccando sui link in basso.

Ecco quanto scriveva il Mattino, il più importante quotidiano del Mezzogiorno, il 28 gennaio 2017, in vista dell’incontro di papa Francesco, a Roma, con i vertici dell’Ordine.

“Una storia avvincente, come nei migliori romanzi storici, che si conclude con un incontro altrettanto emblematico”.

Papa Francesco farà visita ufficiale il 26 gennaio alla comunità inglese, presso la All Saints Church in via del Babuino. L’Ordine cavalleresco religioso anglicano di St David del Galles, St Albano e St Crescentino, di cui è Gran Maestro Geoffrey Rowell, sarà presente con i suoi cavalieri”.

“L’Ordine svolge attività ecumenica e di fratellanza religiosa. In particolare, grazie all’impegno dei cavalieri Maurizio Bava e Giancarlo Vichi, l’organizzazione ha ritrovato a Napoli le reliquie del prezioso frammento della tonaca che indossarono i due martiri cristiani San’Albano e Sant’Anfibalo, uccisi durante la persecuzione di Diocleziano”.

“La reliquia è stata consegnata in Inghilterra durante la festa nazionale di Sant’Albano, dal capo della Chiesa anglicana d’Italia e di Malta, Arcidiacono e Priore dell’Ordine Jonathan Boardman, all’Abate Jeffrey John della cattedrale di Sant’Albano, per la venerazione dei fedeli”.

Di seguito potete leggere anche i testi, in inglese, della locandina diffusa dall’Ordine in vista delle celebrazioni del 21 giugno.

 

P.S. Nella stessa giornata del 21 giugno, anche in Italia si svolge una celebrazione ecumenica per ricordare St Crescentino, che con St David of Wales e St Albano ha fondato l’Ordine. Una sorta, quindi, di gemellaggio spirituale in nome dell’ecumenismo.

La location è quella di Morra, a poca distanza da Città di Castello, in provincia di Perugia.

Nella chiesa-oratorio a celebrare l’evento sarà l’arciprete e cappellano Salvatore Luchetti.

 

 

 

 

 

 

Condividi questo articolo

Lascia un commento