VINCENZO DE LUCA / CONTEREMO I MORTI A MIGLIAIA

Condividi questo articolo

“Qui in Campania rischiamo migliaia di morti”.

Non è il barista o il tabaccaio a parlare, ma il Governatore Vincenzo De Luca, alias ‘O Sceriffo, all’epoca storico sindaco di Salerno pronto a catturare nottetempo immigrati e scansafatiche.

Ecco le sue ultime dichiarazioni.

Fresche come una sfogliatella.

“In Campania bisogna chiudere tutto e militarizzare il territorio, perché altrimenti corriamo il rischio di migliaia di morti”.

De Luca – fanno sapere le agenzie – polemizza con il premier Giuseppe Conte e con il neo commissario all’emergenza per il coronavirus Domenico Arcuri: “Da Arcuri e Consip avevamo avuto la promessa di ricevere entro fine marzo 400 ventilatori e caschi. Ad oggi ci sono arrivati solo 5 ventilatori”.

L’uscita precedente del Governatore era diventata virale: “se qualcuno organizza una festa io arrivo e uso il lanciafiamme”.

Sorge spontanea una domanda. Ma è stato abrogato – in tempo di coronavirus – il reato di “procurato allarme” che in genere costa anni di galera?

Tanto più grave se viene procurato non da un barista o un tabaccaio, appunto, ma dal numero uno delle istituzioni sul territorio, ossia il cosiddetto Governatore…

Condividi questo articolo

Lascia un commento