WALTER RICCIARDI / CORONAVIRUS, IN QUALI MANI SIAMO

Condividi questo articolo

Dai set con Mario Merola alle super poltrone ministeriali.

E’ freschissima la nomina di Walter Ricciardi al ruolo di “consulente per il coordinamento con le istituzioni sanitarie internazionali” deciso dal titolare della Salute, Roberto Speranza.

Si troverà sicuramente a suo agio nella “parte” dentro la drammatica sceneggiata odierna del Coronavirus, uno che ha in passato recitato fianco a fianco con il re della sceneggiata partenopea.

Del resto ottimo e abbondante il pedigree dell’attore-ricercatore. Docente di Igiene alla Cattolica di Milano, è stato membro dell’Organizzazione Mondiale per la Sanità, quindi al vertice dell’Istituto Superiore per la Sanità di casa nostra.

Per “coronare” la carriera con la chicca di fine 2019: ad ottobre scorso, infatti, è stato scelto come responsabile del Mission Board on Cancer, prestigioso team di ricercatori promosso dall’Unione europea e finanziato con un generoso budget da 20 miliardi di euro.

La Voce lo scorso 10 ottobre ha pubblicato un’inchiesta che è il caso, oggi, di rileggere. Era titolata “Walter Ricciardi / Dai set con Merola ai miliardi in Pillole”.

Per la serie: in quali mani siamo.

 

LEGGI ANCHE

WALTER RICCIARDI SUPERSTAR / DAI SET CON MEROLA AI MILIARDI IN PILLOLE

14 Ottobre 2019 di Andrea Cinquegrani

 

 

 

Condividi questo articolo

Lascia un commento