STRAGE DI BOLOGNA / CHIESTO L’ERGASTOLO PER L’EX NAR CIAVARDINI

Condividi questo articolo

Ergastolo per l’ex Nar Gilberto Cavallini.

Lo ha chiesto, chiudendo la sua requisitoria, il pm di Bologna Enrico Ciori ai giudici della Corte d’Assise.

Per la strage alla stazione del 2 agosto 1980 fino ad oggi erano stati condannati in via definitiva Valerio Fioravanti, Francesca Mambro e Luigi Ciavardini.

Adesso si aggiunge Cavallini, che ha accompagnato i tre sul luogo dell’eccidio ed ha fornito un appoggio logistico di fondamentale importanza. E non solo.

Sottolinea Paolo Bolognesi, presidente dell’associazione dei familiari delle vittime che da anni è strenuamente in prima fila per ottenere verità e giustizia: “La richiesta di ergastolo è l’unica che potesse essere avanzata, era scontata. Il processo ha determinato chiaramente la collusione di Cavallini nell’esecuzione della strage, e non solo un apporto logistico agli autori dell’attentato”.

E aggiunge: “finalmente stiamo arrivando a conclusione. Ma ora si apre tutto un altro capitolo che speriamo inizi al più presto e porti alla sbarra che ha voluto la strage: i mandanti”.

Rimasti, ancora oggi a 40 anni da quell’atroce bagno di sangue, a volto coperto.

Condividi questo articolo

Lascia un commento