LAV – UN BILANCIO SOCIALE DALLA PARTE DEGLI ANIMALI

Condividi questo articolo

Riceviamo dalla LAV e pubblichiamo.

 

Per il quarto anno consecutivo LAV pubblica il suo Bilancio Sociale, per continuare il percorso di rendicontazione iniziato nel 2015 e raccontare i risultati raggiunti grazie alle numerose attività svolte durante il 2018. Un intero anno raccontato con l’aiuto di storie e testimonianze, moltissimi contenuti, dati e numeri, resi maggiormente fruibili grazie a interviste e infografiche, per accompagnare il lettore attraverso 365 giorni di impegno, traguardi e speranze, “dalla parte degli animali”.

PERCHÉ UN BILANCIO SOCIALE? Con la Riforma del Terzo Settore, a partire dal 2021 lo strumento del bilancio sociale sarà obbligatorio per molte realtà operanti nel no profit: LAV ha anticipato di sei anni questa importante innovazione, desiderosa di valorizzare la trasparenza del suo operato e orgogliosa di condividere i risultati raggiunti, con un pubblico sempre più ampio.

Strumento di rendicontazione delle responsabilità, dei comportamenti e dei risultati sociali, per LAV il Bilancio Sociale è tutto questo e molto di più: un filo diretto con chi quotidianamente sostiene, collabora, comunica con l’Associazione e una porta aperta per chi si avvicina per la prima volta e desideri scoprire come LAV ogni giorno, da oltre 40 anni, difende i diritti degli animali, nessuno escluso, sul campo, nelle aule dei Tribunali, presso le Istituzioni.

QUALI NOVITÀ? Il 2018 raccontato da LAV nel suo Bilancio Sociale è un anno di importanti conquiste. Tra le novità più significative:

  • a livello istituzionale, l’approvazione della Legge che prevede il superamento del circo con animali in Italia, traguardo che farà storia, e la disposizione che rende obbligatorio il soccorso agli animali da Parte della Protezione Civile in caso di calamità, con la firma del relativo Protocollo d’Intesa;
  • sul versante internazionale, l’avvio del progetto #BORNTOBEWILD, in collaborazione con i Carabinieri e importanti associazioni estere, per porre fine al traffico illecito di bertucce, e la realizzazione di un’inchiesta esclusiva sulle condizioni dei suini negli allevamenti, ripresa da prestigiose testate internazionali e diffusa perfino in Cina;
  • sul fronte interno, l’associazione ha dedicato importanti iniziative agli oltre 32 milioni di animali che vivono con 1 italiano su 3:  la campagna #IPIUTASSATI, per un fisco più equo con chi si prende cura di un animale, e #CURIAMOLITUTTI, primo banco farmaceutico veterinario in Italia;
  • ultima novità, ma non in ordine di importanza, l’aumento dei soci (+18,92 %) e dei donatori (+8,87%), due dati che segnalano il rafforzamento del sentimento di fiducia nei confronti dell’Associazione, nonché l’utilità e la valenza sociale percepita dai cittadini, rispetto alle iniziative condotte in difesa degli animali.

 

QUALI I RISULTATI CHE CONSOLIDANO L’OPERATO DELL’ASSOCIAZIONE? Il sostegno di oltre 8.756 soci e 27.711 donatori è la migliore prova di una reputazione di affidabilità e concretezza costruita nel tempo, grazie a un lavoro costante che è riuscito a coniugare la capacità di guardare alle sfide future con un presente fatto di impegno per la difesa e il consolidamento delle conquiste ottenute. Ecco alcuni dei risultati raggiunti nel 2018:

  • 10 condanne per maltrattamento di animali,
  • oltre 500 azioni legali condotte da LAV nel corso dell’anno,
  • oltre 500 mila uccelli migratori e 1.500 volpi, salvati dai fucili dei cacciatori, solo in Lombardia,
  • 3.500 cani e 4.000 gatti curati con i farmaci raccolti grazie alla campagna #CURIAMOLITUTTI,
  • Oltre 9 mila studenti incontrati nelle classi di tutta Italia,
  • 44 cani portati in salvo dal canile di Palermo,
  • 106 le aziende che aderiscono al progetto Animal Free Fashion, per una moda rispettosa degli animali,
  • 15 Leggi nazionali e direttive europee approvate grazie a LAV dal 1977 a oggi.

“Il 2018 è stato un altro anno di grande impegno per gli animali, certamente segnato da importanti risultati così come da ostacoli e battute d’arresto: la complessità è parte integrante di ogni cambiamento sociale – commenta Gianluca Felicetti, Presidente LAV e sottolinea – ciò che davvero fa la differenza, oggi come 40 anni fa, quando LAV muoveva i suoi primi passi, è che le difficoltà non hanno mai fermato le nostre battaglie, anzi, ci spronano a fare di più e meglio, come leggerete in queste pagine che sono sì un bilancio ma anche il racconto della quotidiana costruzione di speranze concrete per i diritti degli animali. Per loro vogliamo più rispetto: abbiamo raggiunto obiettivi importanti e continueremo in futuro, orientati dalla nostra visione di un mondo dove ogni singolo animale abbia libertà, dignità, vita.”

SCOPRI DI PIÙ LEGGENDO IL NOSTRO BILANCIO SOCIALE

  • Entra in contatto con LAV e scopri cosa puoi fare tu (www.lav.it/sostienici), diventando socio o sostenendo l’associazione con una donazione, accogliendo un animale o adottandolo a distanza, diventando volontario LAV nella sede locale più vicina a te!
Condividi questo articolo

Lascia un commento