NOTRE DAME / SOS PIOMBO, DONAZIONI VIRTUALI

Condividi questo articolo

Sos Notre Dame. Appena cominciati, sono stati già sospesi i lavori dopo il colossale incendio che ha massacrato la cattedrale. Va a farsi benedire, quindi, il trionfalistico cronoprogramma subito sbandierato dal super presidente Emmanuel Macron.

La causa dello stop è dovuta al forte rischio di contaminazione a base di piombo per tutta l’area circostante, già invasa da polveri e veleni d’ogni tipo. Un minuzioso controllo effettuato da un’equipe dell’ispettorato del lavoro, infatti, ha messo a fuoco tutti i pericoli che derivano dall’effettuazione di lavori senza le adeguate misure di sicurezza.

Inoltre, incombe il pericolo di possibili nuovi roghi, a causa del caldo soffocante che nei giorni scorsi a Parigi ha superato i 43 gradi.

Altro macigno sulla testa per i parigini. Gli sbandierati mega progetti di donazioni si stanno sciogliendo come neve al sole. Si è parlato in tempo quasi reale di 1 primo milione di euro, al quale ne sarebbero seguiti altri, profusi dai generosi Paperoni di Francia. A quanto pare, invece, solo pochi spiccioli, neanche le mance che si lasciano sul tavolo di un ristorante sul Lungo Senna. Alla faccia della grandeur francese.

Le somme raccolte, per essere più precisi, sono bastate per pagare un mese degli stipendi dei 150 operai impegnati nei lavori. E per fortuna che ora arriva il piombo…

 

Condividi questo articolo

Lascia un commento