VIGILANZA / L’ENNESIMA SCOPERTA DELL’ACQUA CALDA

Condividi questo articolo

Cucù, ecco la vigilanza. Sì, perché il settore degli istituti di vigilanza è entrato nel mirino di inquirenti e forze dell’ordine in Campania.

E’ infatti fresca una super retata coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli che ha colpito tre istituti di vigilanza ritenuti nell’orbita del clan dei Casalesi, per la precisione degli uomini che fanno capo all’ala “imprenditoriale” guidata da Francesco Bidognetti, figlio dello storico Cicciotto ‘e mezzanotte.

Due istituti hanno sede nell’hinterland partenopeo (Giugliano e Villaricca), mentre un terzo addirittura a Roma.

I media locali vanno in brodo di giuggiole: “scoperto un nuovo settore per il riciclaggio dei danari di camorra”.

Peccato che la notizia sia vecchia di almeno trent’anni. Sono d’inizio ’90. Infatti, le prime incursioni della malavita organizzata in questo settore, storicamente nel mirino dei clan, come quello delle imprese di pulizia e monnezza (movimento terra, calcestruzzo e subappalti edili a parte). E si contano a decine le inchieste e gli articoli dedicati dalla Voce a quel business.

Epicentro non solo l’area di competenza dei Casalesi, vale a dire il Casertano, ma anche la vasta area della provincia di Napoli, soprattutto quella gravitante intorno a Nola. Un tempo feudo del clan Alfieri, che infatti ripulì ingenti quantità dei sui proventi sporchi proprio nel settore degli istituti di vigilanza.

Spesso e volentieri una forma di pizzo: perché a molte aziende, ma anche e piccoli e medi esercizi commerciali, veniva e viene imposto – per stare “tranquilli” – il ricorso ad un certo istituto per tutelare la propria sicurezza. E sono man mano cresciuti rigogliosi, quegli istituti, impegnati in attività di vigilanza sempre più remunerative. Per fare un solo esempio la “security” per ospedali, presidi sanitari ed intere Asl: affari a molti zeri, ottimi e abbondanti per lavare sempre di più e meglio.

IN ALLEGATO, A TITOLO DI ESEMPIO, DUE INCHIESTE DELLA VOCE SUL BUSINESS CRIMINALE DELLA VIGILANZA. SETTEMBRE 2010 E APRILE 2011.

 

art Voce settembre 2010

art Voce aprile 2011

Condividi questo articolo

Lascia un commento