GIOVANNA BOTTERI VIA TG3 / GLI “EFFERRATI” DELITTI DEL CHAPO

Condividi questo articolo

News da New York. L’inossidabile inviata Rai Giovanna Botteri al Tg3 del 6 giugno annuncia gonfiando il petto: le autorità statunitensi hanno sequestrato la bellezza di 12 miliardi e mezzo di dollari al più noto trafficante di coca al mondo, El Chapo.

Una grande vittoria per la giustizia a stelle e strisce, esulta Botteri, che diventò nota da noi per gli urletti di gioia quando le truppe d’invasione americane abbattevano tanti anni fa la statua del Saddam Hussein.

La sempre grintosa inviata urletta ancora, e va in brodo di giuggiole alla notizia del maxi sequestri al Chapo. E presa dall’entusiasmo si lascia sfuggire la frase galeotta: “El Chapo si è macchiato di efferrati delitti”. Con due erre, per fare meglio intendere al popolo bue la gravità dei fatti.

Non contenta, in un reportage da 1 minuto e mezzo, l’indomita Botteri riesce ad infilare anche un secondo “efferrato”. Anche stavolta con due belle, imperdibili R. Da Guinness, se non da Pulitzer.

Sorge spontanea la domanda. Ma vuoi vedere che c’è sotto qualcosa? Forse è questione di servizi segreti, di Cia, che caso mai con la doppia R intendono comunicare qualcosa attraverso i media?

Oppure si tratta di una novella versione del mitico Devoto Oli? O di un neo vocabolario Treccani in grado di aggiornare su tutti i neologismi più in voga?

O, ancora, l’immaginifica inviata Rai voleva rimarcare, con la doppia R, il suono del ferro, delle ferraglie, quando il killer ammazza le sue vittime? Una sorta di licenza audio-culturale?

Condividi questo articolo

Lascia un commento