IL RACCONTO DI NATALE 2018 – IO E IO – DI LUCIANO SCATENI

Condividi questo articolo

A Maria che le regalo? Comprare nuove palle per l’albero di Natale! La vigilia dove e con chi? Due ore e venti prigioniero dei traffico, il “Completo” sulle insegne luminose di tutti i parcheggi, dove cavolo lascio la macchina? Quattro nipoti, quattro regali: non pistole e bazooka giocattolo, quale sarà mai il video game che non hanno? Sciarpa di lana per la zia Clotilde, ma non l’ho già donata un anno fa? Povera dieta, poveri sacrifici di mesi, se non trasgredisco in questi giorni di bagordi si offende chi cucina. Ho mandato gli auguri a Lucia, Marco, Giuseppe, Clelia, ai cugini d’America? A chi imponiamo di vestire i panni di Babbo Natale per stupire i più piccini?

Ma sai che c’è di nuovo? Mi dileguo, fuggo, sparisco, per ricomparire il sette di Gennaio. Adios.

LEGGI IL RACCONTO DI NATALE

 

Condividi questo articolo

Lascia un commento