TUTELARE IMPRESE E FAMIGLIE DALLA MORSA DEL RISCHIO FISCALE

Condividi questo articolo

Imprese italiane sempre più avviluppate nella spirale della scure fiscale, con una serie di lungaggini burocratiche che ne appesantiscono e limitano le performances rispetto ai competitori stranieri. E’ sostanzialmente questo il tema centrale di un convegno che si terrà a Napoli il prossimo 6 dicembre con inizio alle ore 14 presso la sede dell’Università Parthenope in Palazzo Pacanovski di via Generale Parisi.

Organizzato in collaborazione fra l’ateneo e l’Andaf Campania, associazione dei direttori amministrativi e finanziari, l’incontro vedrà alternarsi un panel di relatori ai massimi livelli. I lavori, moderati da Aldo Scaringella, direttore di LC Publishing Group, saranno aperti dalle introduzioni di  Alberto Carotenuto, Rettore dell’Università degli Studi di Napoli Parthenope, Antonio Garofalo, direttore del Dipartimento di Studi Economici e Giuridici Università della Parthenope, Lourdes Fernandez del Moral, coordinatrice  del Dottorato di Ricerca “Il diritto dei servizi nell’ordinamento italiano ed europeo”, Federico Tammaro, presidente di Andaf Campania.

Paolo Gaeta. Sotto, la locandina

«In un contesto internazionale caratterizzato da un profluvio di novità fiscali che inseguono la ricchezza economica su scala globale – spiegano gli organizzatori dell’Andaf  – la crescente contrapposizione fisco-contribuente rischia di danneggiare senza distinguo i portatori di interessi sociali e limitare  lo sviluppo di quelle economie che vivono in contesti “intossicati” dalla troppa burocrazia e da norme complesse». Di qui l’esigenza di aprire un focus, come faranno i relatori il prossimo 6 dicembre a Napoli, sulla “Corporate Tax Governance”, ovvero lo studio dei modelli di gestione dei rischi fiscali societari e familiari, quale strumento più idoneo a tutelare tutti coloro che si relazionano all’impresa in un’ottica preventiva.

Le relazioni partiranno alle ore 15 con l”intervento di Loredana Carpentieri, docente alla Parthenope, sul tema “Il rischio d’impresa: confini e prospettive”. Seguiranno il docente dell’Università di Milano Giuseppe Marino (Corporate tax governance: il punto di vista internazionale, a Paolo Gaeta, del comitato tecnico fiscale Andaf di Milano (Tax risk management in family business).  Quindi l’avvocato Gabriele Sepio dell’ Università di Tor Vergata (“Rischio fiscale per impresa e imprenditore. Gli effetti degli istituti deflattivi su sanzioni amministrative e penali tributarie”), il docente dell’Università di Torino Mario Grandinetti  (“Gli accordi preventivi per le imprese con attività internazionale”). Conclude Daniela  Conte, dell’Università Parthenope, su “La cooperative tax compliance e la sua versione italiana: l’adempimento collaborativo”.

 

Locandina-Convegno-6-dicembre-2018

 

 

Condividi questo articolo

Lascia un commento