Salvineide number 16

Condividi questo articolo

Pierre Moscovici, commissario agli Affari economici della Ue: “In giro (Italia, Ungheria, Polonia ecc.) non c’è Hitler, ma forse dei piccoli Mussolini” Provate a indovinare a chi era rivolto il monito per il nostro Paese. Il destinatario, il Ce l’ho duro di Pontida ha consultato il galateo di Monsignore della Casa e ha replicato che il commissario “come si permette. Prima di parlare dell’Italia “si sciacqui la bocca”.

Una terza spada di Damocle pende sul vice premier valpadano. Un terzo magistrato lo indaga per “danno erariale”, in relazione alla Diciotti”. C’è un nuovo fascicolo della Corte dei Conti. I magistrati contabili del Lazio indagano sul danno erariale provocato dalla gestione degli sbarchi del Viminale. L’esposto è di Pippo Civati sui costi fuori dalla legge dei porti italiani chiusi in tre casi: Aquaris e per due volte la Diciotti. Dimissioni di Salvini? Nemmeno a pensarci.

Migranti, 184 sbarcati a Lampedusa sbarcati nelle ultime tutti arrivati su piccole imbarcazioni. La notizia viene riportata da fonti del Ministero dell’Interno che sottolineano: “Malta, per l’ennesima volta, ha scaricato il problema sull’Italia”. Il Viminale, si apprende “sta lavorando a ‘soluzioni innovative e efficaci’ per gestire questi arrivi”. Spedirà i profughi (donne e bambini inclusi) su atolli isolati negli oceani, con viveri di scorta per tre giorni?

Il presitigioso settimanale ‘Time’ dedica la copertina con foto a Matteo Salvini e lo definisce “lo Zar che vuole disfare l’Europa, l’uomo più temuto d’Europa, dall’immigrazione al lavoro, da Trump alla Libia, dall’Europa a Putin. Le ambizioni del leader di destra vanno ben oltre il suo Paese ed è per questo che sta facendo innervosire l’Europa”. Nel corso dell’intervista Salvini si paragona al presidente Donald Trump: “Penso, anche se sono più piccolo e l’Italia è più piccola, di condividere con il presidente degli Stati Uniti gli attacchi del mondo politicamente corretto ad attori, cantanti, registi e giornalisti”.

Che mentre fervida, quale livello di creatività e potenza dialettica, che eleganza da affabulatore e obiettività politica. Esterna così Salvini: “Unici razzisti sono i politici di sinistra”. Detto da lui equivale alla menzogna delle menzogne e una più, una meno, il prodotto non cambia.

In corso di una mega festa nella sua residenza romana ecco la dichiarazione ai convitati del voce ministro grillato sulla truffa della Lega allo Stato di 49 milioni: “Vi ho chiesto di portare cibi e bevande, ma mi sa che avete esagerato. Non vorrei che ci sequestrassero pure le bottiglie…”. Come dicevano le nostre nonne “Spirito di patate”.

184 migranti sono sbarcati a Lampedusa. Fortunati, le loro imbarcazioni non sono state affondate dalle cannonate delle nostre navi militari, per ordine via Facebook del Viminale, che assicura di essere al lavoro per soluzioni innovative nella gestione degli arrivi. Bombe sganciate dai droni?

Condividi questo articolo

Lascia un commento